laRegione
I candidati (Ti-Press)
Locarnese
23.01.20 - 21:000

Locarno, l'assemblea Plr benedice il 'settebello'

Confermati i nomi dei 7 candidati al Municipio: con Scherrer e Giovannacci correranno Pini, Silacci, Merlini, Alberti e Renna (unica donna)

Liste approvate, ora non restano che le urne. L'assemblea della sezione Plr di Locarno ha dunque ratificato questa sera a Palazzo Marcacci i nomi che "animeranno" le liste alle prossime elezioni comunali. Per il Municipio correranno il sindaco Alain Scherrer, l'uscente Davide Giovannacci, Nicola Pini, Mauro Silacci, Simone Merlini, Giovanni Alberti e Fabiana Renna. Sono poi una trentina – fra cui diverse "new entry", i candidati ad una poltrona in Consiglio comunale.

Fra le note salienti, la mancata ricandidatura del terzo uscente, Niccolò Salvioni, che per motivi professionali ha preferito lasciare. A lui il presidente sezionale Gabriele De Lorenzi ha tributato un ringraziamento, condiviso dalla sala. 

Lo stesso De Lorenzi, nella sua relazione, ha tracciato un breve e positivo bilancio degli ultimi quattro anni ma ha anche affrontato criticamente gli ultimi deludenti risultati elettorali delle cantonali e federali, sottolineando come «ci devono servire da monito perché non siamo più riusciti ad intercettare i bisogni, le ansie, la ricerca di attenzione e solidarietà della gente, soffermandoci invece sui personalismi, le lotte intestine di potere, gli sgambetti a questo o quel candidato».

Per quanto riguarda la città, De Lorenzi ha dunque sottolineato «l’ottimo lavoro svolto dai tre municipali uscenti, Alain Scherrer, Davide Giovannacci e Niccolò Salvioni, nonché da tutto il gruppo consiliare». 

I punti salienti del programma verranno elaborati sulla base dei temi proposti dai candidati al Municipio e al Consiglio comunale affinché possano essere integrate le sensibilità di ognuno, ha poi illustrato nel corso dell’assemblea Stefano Lappe, sottolineando come il programma proponga una visione a corto, medio e lungo termine con un concetto di progettualità ad ampio spettro riferito all’imminente quadriennio e proiettato anche verso il 2050. I temi spaziano dal concetto di città vivibile, con un occhio di riguardo alle risorse territoriali ed energetiche nonché alla mobilità sostenibile, alla socialità e all’assistenza dei meno abbienti e degli anziani; dalla riforma fiscale per favorire l’economia e le imprese alle misure da implementare per rilanciare il mercato del lavoro.

«Per dare maggiore visibilità a ciò che il Plr cittadino propone - ha sottolineato De Lorenzi - sarà intensificata la nostra presenza sui media con articoli e prese di posizione, tramite il nostro sito web e la pagina Facebook, organizzando inoltre una serie di incontri e serate pubbliche».

Il presidente, che ha confermato che non sarà in corsa per il Consiglio comunale, ha infine ricordato il ruolo fondamentale che il Plr ricopre storicamente a Locarno: «Noi abbiamo uomini, idee, capacità di amministrare questa città, lo abbiamo sempre fatto e lo sapremo dimostrare anche nei prossimi anni. Siamo preparati e determinati e sono sicuro che con il nostro impegno Locarno rimarrà liberale-radicale», ha concluso.

TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile