laRegione
abrogare-il-prelievo-di-risanamento-dai-comuni
'Diciamo a voi!'
Locarnese
13.10.19 - 16:400
Aggiornamento : 17:11

'Abrogare il prelievo di risanamento dai Comuni'

I sindaci di Gambarogno (Tiziano Ponti) e Muralto (Stefano Gilardi): 'Le finanze cantonali hanno accumulato riserve. I soldi vanno restituiti'

Muralto e Gambarogno, tramite i loro sindaci Stefano Gilardi e Tiziano Ponti, chiedono l'intervento immediato del Gran Consiglio per bloccare il prelievo annuo di 25 milioni di franchi dalle casse dei Comuni per il risanamento delle finanze cantonali. E auspicano una restituzione dei soldi.

I due Comuni sono entrambi firmatari dell'iniziativa legislativa “Per comuni forti e vicini al cittadino", depositata dai Comuni di Vernate, Canobbio e Melide nel gennaio di quest'anno e sostenuta da oltre 60 Comuni ticinesi. "Speranzosi e un po' ansiosi come parenti in attesa del parto, scaduti ormai i 9 mesi di legge entro i quali il Consiglio di Stato si era impegnato a presentare il proprio rapporto relativo all'iniziativa, abbiamo sperato di trovare un segnale almeno nel recente messaggio sul preventivo 2020 dello Stato ma... nisba, nemmeno un accenno al tema", considerano Ponti e Gilardi.

I sindaci ricordano che "il Cantone, in base ad un decreto ormai sorpassato del 2014, preleva ogni anno ben 25 milioni di franchi dalle casse dei Comuni per il risanamento delle finanze cantonali. Questo prelievo, imposto allora come misura d’urgenza, continua nonostante avanzi di esercizio per complessivi circa 300 milioni di franchi accumulati, rispettivamente previsti nel periodo 2017‐2019. Oltre a ciò, balza all’occhio nel preventivo 2020 (e questa è una nostra ulteriore preoccupazione) un nuovo forte aumento della spesa corrente". Insomma, proseguono, "lo Stato continua quindi a gonfiarsi senza accenno a voler invertire il trend. Poiché il Consiglio di Stato temporeggia sulle richieste dei Comuni, pensiamo che sia giunto il momento che il Gran Consiglio prenda decisamente in mano la questione nell'ambito dell’esame del preventivo 2020, esprimendosi chiaramente sulle richieste dei Comuni e, non da ultimo, per decidere se chiamare la popolazione ad esprimersi tramite votazione popolare".

Ciò che viene chiesto al parlamento è la "soluzione immediata di abrogare il citato contributo. Procrastinare il prelievo dei 25 milioni, imposto nel 2014 per risanare le finanze cantonali, in attesa della riforma Ticino 2020 (riforma dei rapporti fra Cantone e Comuni), ancora in alto mare, non è ammissibile". L'appello a tutti i granconsiglieri è il seguente: "Ridiamo i soldi ingiustamente prelevati dai Comuni, che sanno bene come utilizzarli (o magari anche ritornarli) nell'interesse dei loro cittadini".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Giubiasco
8 min
Hei bro! È arrivata l'attesissima Pumptrack
La pista rossa itinerante fa tappa fino al 28 agosto sul piazzale delle scuole elementari Palasio a Giubiasco.
Ticino
21 min
Covid: torna in Ticino il doppio zero e in Belgio la seconda ondata
Fermi a 3'442 i casi positivi e a 350 i morti, in una giornata che vede buona parte del resto del mondo alle prese con la cosidetta seconda ondata.
Bellinzonese
29 min
L'Istituto di ricerca di biomedicina ha il suo nuovo direttore
Dopo la nomina a giugno 2019, l'entrata in carica ufficiale di Davide Robbiani, di ritorno in Ticino dagli Stati Uniti.
Ticino
1 ora
Crolla il turismo: pernottamenti dimezzati (-54%)
Il coronavirus ha condizionato fortemente il primo semestre in tutta la Svizzera: nei Grigioni contrazione del 48%.
Bellinzonese
1 ora
'Non ho usato la forza: lei era consenziente'
Di nuovo alla sbarra il 30enne condannato in primo grado a 4 anni di carcere per aver costretto una minorenne a consumare un rapporto sessuale completo.
Luganese
2 ore
Day 4: Soccorso incontra il diluvio, ma raggiunge i 59 km
Tappa da Parma a Modena per il runner di Breganzona intenzionato a raggiungere l'Irpinia e assaporare le venti maratone in venti giorni.
Mendrisiotto
4 ore
Centri sportivi momò in rete, al via la fase tre
L'obiettivo, entro la prossima legislatura, è quello di istituire un ente gestore e creare un portale web
Video
Locarnese
4 ore
#andràtuttobene: in 8 minuti il lockdown a Locarno
Selezionato da due festival internazionali di Hollywood e Madrid il cortometraggio di Christian Mancini e Giacomo Tanzarella
Bellinzonese
4 ore
Comparto Tatti a Bellinzona, botta e risposta sulla qualità
La sezione Centro del Ppd sollecita un impegno oltre alle soluzioni puramente tecniche. Il municipale Gianini conferma: ‘Si lavora in questa direzione’
Ticino
4 ore
‘Si gioca con il futuro di famiglie e aziende’
Coronavirus e luoghi di contagio, Suter (GastroTicino) dopo le rettifiche di Berna: ‘Non siamo untori’. Il governo: quota rilevante di casi importati dall’estero
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile