laRegione
21.06.19 - 15:12
Aggiornamento: 16:56

'Riportare le auto in Piazza Grande' e i nodi del Pr

A Locarno presentata una mozione firmata da 16 consiglieri comunali. Ma il Piano particolareggiato dice che...

a cura de laRegione
riportare-le-auto-in-piazza-grande-e-i-nodi-del-pr
Ti-Press

“A titolo provvisorio (fino a quando non verrà ampliato l’autosilo di Largo Zorzi verso la Piazza Grande), durante i periodi in cui la stessa piazza non è utilizzata per manifestazioni o eventi (soprattutto quindi nel periodo invernale, ma non solo), venga ripristinato l’accesso veicolare e previsto un numero limitato di posteggi (per soste di breve durata) nella parte centrale (a lisca di pesce come già esistevano all’epoca)”. È la richiesta, formulata tramite mozione, di 16 consiglieri comunali della Città: primo firmatario Alberto Akai (Ppd). Con lui sottoscrivono 5 colleghi del Ppd, 7 di Lega-Udc-Indip. e 3 Plr.
La proposta, che riporterebbe in auge ciò che in passato era stato cancellato, è motivata dalla crisi dei commerci: crisi che, stando ai mozionanti, nasce anche dalla “concorrenza dei centri commerciali fuori dall’agglomerato”. E ancora: “I negozi cittadini sono l’anima della Piazza Grande” e quindi bisognerebbe in qualche modo favorirli e, al contempo, dare un impulso alla vivacità del centro cittadino.
L’accesso veicolare e la creazione di alcuni posteggi va ritenuta, si legge nel testo della mozione, una misura da adottare “a titolo provvisorio e con durata limitata, per favorire l’economia della Piazza Grande (commerci e ristoranti), fino all’estensione dell’autosilo Largo Zorzi. Chiaramente non dovrà toccare il programma annuale delle manifestazioni svolte in Piazza Grande e Largo Zorzi”.


Il Piano regolatore e la strategia del provvisorio


L’impressione è che con questo atto si riaprirà un dibattito che, in passato (la Piazza è chiusa al traffico dal 2007, quando furono eliminati 91 posteggi) ha visto contrapporsi chi vuole auto e posteggi in centro e chi invece preferisce mantenere le zone pedonali, riservate alla mobilità lenta (pedoni e biciclette).
Va detto che il Piano regolatore particolareggiato parla chiaro. Per le aree di circolazione pedonale (e la Piazza è una di quelle) recita: “È riservata alla circolazione dei pedoni e dei ciclisti e a tutte le attività di svago, culturali e sociali, permanenti e temporanee, idonee ad essere svolte in una piazza pubblica e compatibili con la destinazione principale”. Difficile, per ora, capire se la clausola della “provvisorietà” potrà scalfire una pedonalizzazione che a Locarno è ormai data per acquisita.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Riprendono i lavori sulla A2 tra Lamone e Gentilino
In collina velocità limitata a 80 km/h, mentre allo svincolo di Lugano Nord si viaggia a 100 km/h
Bellinzonese
3 ore
Thriller poliziesco ambientato al Carnevale di Bellinzona
Nella Turrita sono in corso le riprese di ‘Alter Ego’, una serie Tv diretta da Erik Bernasconi e Robert Ralston, che andrà in onda sulla Rsi a fine anno
Luganese
5 ore
Condannato per aver truffato tre anziane del Luganese
Pena parzialmente sospesa per un 27enne reo confesso. Tra i nove tentativi di ‘falso nipote’ messi in atto nel settembre 2022, sei sono stati sventati
Locarnese
7 ore
Una nuova direzione per lo sviluppo del PalaCinema
Migliorare le sinergie tra gli inquilini, promuovere attività culturali e formative nel campo della settima arte le sfide che attendono il nuovo direttore
Luganese
8 ore
Blackout nel Luganese, quasi un’ora senza corrente
La causa è stata un guasto alla rete nazionale Swissgrid.
Ticino
9 ore
Attività invernali e fauna selvatica: prove di... convivenza
Quattro regole per non violare le ‘zone di tranquillità’: con ‘Rispetto è protezione – Sport sulla neve e rispetto’ Nature-Loisirs sbarca in Ticino
Mendrisiotto
9 ore
Ecco i pasti pronti che scaldano il cuore
L’associazione Lì&Là si occupa di fornire pranzi e cene alle famiglie con figli ospedalizzati. Un’idea nata dall’esperienza personale di Sveva
Bellinzonese
9 ore
A Bellinzona un centinaio di abitanti in più dal Luganese
Considerando arrivi e partenze, dai dati sulla popolazione emerge un saldo positivo (di circa 50 unità) pure da Locarnese, Tre Valli e Mendrisiotto
Gallery
Locarnese
12 ore
In Parlamento per promuovere il diritto all’accessibilità
Marco Altomare, 29enne di Losone, soffre di una malattia genetica rara. Ma questo non gli impedisce di tentare la carta del Gran Consiglio
Mendrisiotto
12 ore
La politica momò, tra municipali che vanno e che vengono
A Morbio Inferiore Fabio Agustoni lascia il gruppo Morbio 2030, ma resta come indipendente. Altra novità a Mendrisio, stavolta nel Centro
© Regiopress, All rights reserved