laRegione
L'aula del tribunale penale a Lugano (Ti-Press)
Locarnese
11.02.19 - 10:490

Fondazione Eranos Ascona, ex presidente a processo

Accusato di amministrazione infedele qualificata, comparirà domani in aula alle Correzionali

Una vicenda intricata con una prima denuncia quasi dieci anni fa. Nel gennaio del 2015 vi era stato un decreto d'abbandono per quattro persone e domani è previsto uno strascico conclusivo: l'ex presidente sarà processato alle Assise correzionali di Locarno (in Lugano) per amministrazione infedele qualificata.

L'inchiesta del Ministero pubblico a carico dei vertici della Fondazione, che gestisce e promuove il centro Eranos ad Ascona, era scattata nel 2010 per due segnalazioni dell'autorità federale di vigilanza sulle Fondazioni. Autorità che nel suo secondo intervento aveva ipotizzato il reato di truffa e amministrazione infedele a carico dell'allora presidente e di un altro membro del consiglio di Eranos. Le indagini avevano però portato a un abbandono nei confronti di quattro persone. L'unica questione rimasta aperta era quella che finirà domani in aula e che riguarda l'ex presidente, oggi ultra 80enne. In sostanza, nel mirino dell'accusa c'è la modalità d'incasso dei compensi che gli venivano versati per la sua attività a favore della Fondazione. Secondo la procuratrice pubblica Francesca Lanz, l'imputato – che sarà difeso dall'avvocato Paolo Bernasconi – ha mancato al suo dovere di diligenza e di salvaguardia del patrimonio della Fondazione, danneggiando Eranos. Presiederà le Assise correzionali il giudice Mauro Ermani.

TOP NEWS Cantone
Lugano
6 foto
Blocco serale alla Foce, ma non c'è nessuno
La spiaggia era già stata 'sgomberata'... dalla pioggia, ingente dispositivo di agenti della cantonale e di un'agenzia di sicurezza
Mendrisiotto
8 ore
Padre violento condannato. Ma 'chi sapeva non ha parlato’
Il giudice Amos Pagnamenta auspica che la posizione dei docenti informati sui maltrattamenti venga approfondita
Ticino
9 ore
Col lockdown più tele e meno radio. Radio3iii supera Rete Tre
L'assenza degli spostamenti in auto ha fatto calare il pubblico radiofonico. Vanetti, RadioTicino: 'Nel post pandemia impennata di pubblico'
Ticino
10 ore
Tutti i radar di settimana prossima
Spoiler: nelle valli dell'Alto Ticino, l'unico controllo sarà ad Airolo.
Luganese
10 ore
'Una grande opportunità per la Val Mara'
I sindaci di Maroggia e Rovio sulla campagna per l'aggregazione nel Basso Ceresio: occhio al sito web
Mendrisiotto
10 ore
‘Ha ignobilmente infierito su moglie e figli’, 8 anni di carcere
Condannato il siriano a processo per tentato omicidio. Tre i casi riconosciuti dalla Corte delle Assise criminali
Ticino
11 ore
I derby di hockey tornano alla Rsi
La radiotelevisione pubblica trasmetterà le partite tra Hcap e Hcl per i prossimi due anni
Ticino
12 ore
Cliniche e ospedali attendono ancora il lavoro ridotto
L'allarme è stato lanciato dall'Associazione delle cliniche private ticinese. Senza copertura pubblica, si rischiano licenziamenti
Grigioni
12 ore
Ferrovia, riappare il miraggio della ‘Porta Alpina’
Anche l'investitore egiziano Samih Sawiris vorrebbe l'immediata costruzione della stazione sotterranea nel tunnel di base del San Gottardo
Ticino
12 ore
Oltre 14 milioni per la riqualifica dei corsi d'acqua
È l'ammontare totale dei crediti chiesti dal Consiglio di Stato al Gran Consiglio per opera da realizzare entro i prossimi cinque anni
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile