laRegione
04.10.22 - 18:26
Aggiornamento: 19:19

A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann

In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco

a-mesocco-non-si-ripresenta-il-sindaco-christian-de-tann
Ti-Press
Lascia dopo 10 anni

Sorpresa a Mesocco in vista delle elezioni comunali in programma il prossimo 30 ottobre: per la poltrona di sindaco non si ripresenta il liberale e borghese democratico Christian De Tann. La partita se la giocheranno infatti John Seghezzi (a digiuno di politica attiva), Fausto a Marca (fondatore della Lega dei mesolcinesi) e Mattia Ciocco (consigliere comunale e vicepresidente del Patriziato). In lizza per il Municipio, suddivisi in sei differenti liste, ci sono invece dieci candidati: gli uscenti Devis a Marca e Christian Blumenthal, così come Corrado Schenini, Claudio Fasani, Diego Lombardini, Walter Jörg, Mercedes Albertini, Angelo Ciocco, Fausto a Marca e Pascal Barella. Non si ripresentano Michele Paparella e Rodolfo Fasani.

«Dopo dieci anni caratterizzati da un intenso lavoro preparatorio per rilanciare turisticamente San Bernardino, lavoro fatto dietro le quinte e che ha finalmente dato frutti concreti, ritengo sia giusto lasciare la carica e dare spazio a forze nuove». Dal prossimo gennaio a Mesocco non ci sarà dunque più Christian De Tann a guidare il Comune. Il 48enne ha deciso di non sollecitare un altro mandato «considerando anche l’impegno nel presiedere la Regione Moesa, carica assunta nel 2018, e nel gestire i progetti locali durante gli ultimi difficili tre anni caratterizzati dalla pandemia».

Mesocco, sottolinea De Tann, «ha un territorio vasto e le energie da destinare su più fronti sono parecchie». Attualmente sono per esempio in corso le riflessioni per ristrutturare la vecchia stazione ferroviaria destinandola a nuova sede politica e amministrativa del Comune aggiungendo anche una parte per la cultura: «Ma anche il castello merita molta attenzione, per migliorarne l’attrattiva». Quanto alla stazione turistica di San Bernardino, «diventai sindaco nel momento in cui fu annunciata la non riapertura invernale degli impianti di risalita. Fu una sfida, per noi autorità comunali, approntare un masterplan volto a pianificare il rilancio non solo degli impianti ma di tutto il comprensorio durante l’anno intero, per dargli un futuro solido». Ora che la famiglia Artioli si è palesata come capofila, «posso dire con soddisfazione di aver portato a compimento, insieme al Municipio, quella fase preparatoria e pianificatoria che ha gettato le basi per ciò che maturerà nel medio e lungo termine».

Il 30 ottobre i cittadini di Mesocco dovranno eleggere anche i membri del Consiglio scolastico. In lizza vi sono l’uscente Shefqet Mavraj, Myriam Fasani e Karin Bruni. Non si ripresentano dunque Cristina Savioni ed Emilio Toscano.

Leggi anche:

Gli impianti turistici di San Bernardino verso una nuova vita

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
5 ore
Da Berna un sostegno per il ‘centro di partenza’ di Rancate
Passa all’unanimità agli Stati la concessione di una somma forfettaria ai Cantoni che in situazioni straordinarie gestiscono centri asilanti provvisori
Mendrisiotto
7 ore
Il Museo dei fossili di Meride spegne dieci candeline
Tra esperienze multimediali e una nuova teca terrestre, il direttore Luca Zulliger si prepara per le porte aperte d’anniversario
Locarnese
10 ore
Un fuoristrada, un gatto e l’amore per la (nuova) vita
Grazie al piacere nel viaggiare assieme al suo fedele Jek, il locarnese ‘Jonni’ è riuscito a riprendersi dopo un tragico incidente in cui è quasi morto
Ticino
10 ore
Salario minimo non adeguato all’inflazione, Durisch: ‘Contesto!’
Il capogruppo Ps dopo la decisione del governo: ‘Assurdo, è una manovra per non arrivare all’ultima forchetta nel 2025: non sta né in cielo né in Terra’
Luganese
16 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
17 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
19 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
20 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
20 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
21 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
© Regiopress, All rights reserved