laRegione
22.09.22 - 11:03
Aggiornamento: 16:57

Niente effetto sospensivo, a San Vittore si vota regolarmente

Il Tram grigionese si esprimerà solo in un secondo tempo sulla tesi dell’ex sindaco Annoni secondo cui l’informazione data alla popolazione è incompleta

niente-effetto-sospensivo-a-san-vittore-si-vota-regolarmente
Il progetto elaborato dallo studio Moro di Locarno

Niente da fare per l’ex sindaco di San Vittore, Luciano Annoni, che a inizio settimana si era rivolto al Tribunale amministrativo dei Grigioni per annullare, oppure sospendere, la votazione popolare in agenda domenica 25 settembre sul credito di 7,1 milioni di franchi votato a inizio mese dall’Assemblea comunale per la realizzazione del nuovo centro scolastico dotato anche di rifugio protetto della Pci. Il Tram non ha concesso l’effetto sospensivo chiesto nel ricorso; chiesto, a mente del giudice cantonale, senza una sufficiente motivazione, come scritto dal Municipio nelle proprie osservazioni inviate a Coira. Questo significa che la chiamata alle urne (peraltro da diversi giorni ormai si vota per corrispondenza) può proseguire regolarmente fino alla chiusura delle urne questa domenica. Il Tram si esprimerà invece nel merito del ricorso nei prossimi giorni, settimane o mesi: qualora accogliesse il ricorso, la votazione dovrà essere ripetuta aggiornando il materiale di voto nei punti ritenuti sensibili; qualora lo respingesse, l’esito che scaturirà domenica dalle urne sarà ritenuto definitivo. E proprio su questo punto, terza opzione, se la popolazione bocciasse domenica lo stanziamento del credito, il ricorso decadrebbe poiché privo d’oggetto. Il tribunale specifica che concedere oggi l’effetto sospensivo comporterebbe lo stop alla votazione e la sua ripetizione in caso di rigetto del ricorso: "Questo comporterebbe inutili costi per il Comune". Inoltre "non si intravede nessun danno per il ricorrente, se al ricorso non viene concesso l’effetto sospensivo. Tanto è vero che, qualora gli aventi diritto al voto dovessero rifiutare la spesa, l’interesse al ricorso dovrebbe decadere".

Tesi e controtesi a confronto

Il ricorso, ricordiamo, contesta l’informazione inviata dal Municipio agli aventi diritto di voto ritenendola incompleta sulla lievitazione dei costi subita dal progetto rispetto ai calcoli iniziali, nell’ambito dei quali si sono aggiunti negli ultimi mesi 300mila franchi a causa dei vari rincari subiti dalle materie prime. Un incremento ritenuto sopportabile per le casse comunali, secondo il Municipio che può vantare un moltiplicatore d’imposta pari al 75% (potrebbe venire aumentato) e un capitale proprio di oltre 7 milioni a disposizione appunto per il finanziamento di opere pubbliche. Non dello stesso parere Annoni, secondo cui il rincaro va calcolato non sul breve periodo ma sui prossimi due/tre anni, ossia per l’intera durata del cantiere, con effetti ben più pesanti rispetto a quelli calcolati dall’Esecutivo locale. Sempre Annoni ritiene che il Comune a breve e medio termine sarà confrontato con una massa d’investimenti fuori scala per le casse comunali, superiore ai 10 milioni, ciò che finirebbe per chiamare pesantemente i cittadini alla cassa con un moltiplicatore d’imposta superiore al 100%. Parola al Tram.

Leggi anche:

Ricorso al Tram per bloccare la votazione a San Vittore

Alle urne il nuovo Centro scolastico di San Vittore

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
19 min
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
2 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
2 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
2 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
4 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
4 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
5 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
7 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
9 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
Ticino
9 ore
Cantonali ’23, candidati del Forum alternativo nella lista Ps
L’assemblea del movimento ha deciso ‘di non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare a un movimento eco-socialista’. Sirica: ‘Felice’
© Regiopress, All rights reserved