laRegione
13.12.21 - 17:30

Grono intende abbassare il moltiplicatore dal 100 al 95%

Nonostante il preventivo 2022 presenti un disavanzo di quasi 160mila franchi, l’andamento finanziario del Comune è considerato ‘buono’ dal Municipio

grono-intende-abbassare-il-moltiplicatore-dal-100-al-95
Ti-Press
Il Consiglio comunale è invitato ad approvare i conti nella seduta del 15 dicembre

Il preventivo 2022 di Grono, che sarà sottoposto al Consiglio comunale nella seduta del 15 dicembre, presenta un leggero disavanzo d’esercizio di 159’710 franchi “che corrisponde a meno del 2% degli affari correnti e comprende ammortamenti ordinari di 1’039’600 franchi”, si legge nel relativo messaggio municipale. Malgrado la perdita, l’esecutivo propone “una riduzione di 5 punti percentuali del moltiplicatore il quale passerà dal 100% al 95% dell’imposta cantonale semplice”. E questo grazie al “buon andamento finanziario riscontrato negli ultimi anni”. Si tratta di «un segnale positivo e di fiducia verso il futuro che dimostra la dinamicità del nostro Comune a seguito dell’aggregazione», afferma da noi raggiunto il sindaco Samuele Censi. Quest’ultimo sottolinea inoltre che «le tasse sui rifiuti, sull’approvvigionamento idrico e sul trattamento delle acque di scarico resteranno invariate: non sono previsti né aumenti né diminuzioni».

Il Municipio nel messaggio ricorda poi che “nel corso dell’anno sono previsti importanti investimenti”, come “la realizzazione della pista ciclabile e la messa in sicurezza della Calancasca, oggetti già approvati in votazione popolare”. Proseguiranno pure “i lavori inerenti alla revisione totale della pianificazione locale e la riqualifica del comparto ex stazione RhB, come pure sono previsti alcuni progetti in ambito paesaggistico, culturale e sportivo”. In ogni caso, anche se “la situazione finanziaria degli ultimi anni si è consolidata”, il Municipio “continuerà a gestire con prudenza le voci di spesa”.

Riassumendo, il Consiglio comunale è invitato ad approvare il disavanzo di quasi 160mila franchi, così come il conto investimenti con una maggior uscita di 2’085’200 franchi, e la diminuzione del tasso fiscale dal 100 al 95%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
33 min
‘Aumento allucinante, diverse famiglie si indebiteranno’
Durisch (Ps): cassa malati unica pubblica da riproporre. Il Plr: livelli insopportabili, ecco dove agire. La Lega: sconcerto e rabbia. I Verdi: più aiuti
Luganese
33 min
Direttore arrestato, le famiglie: ‘Non siamo stati capiti’
Faccia a faccia molto animato, martedì sera, alla scuola media del Luganese fra genitori e autorità scolastiche e Decs. Critiche a Bertoli
Ticino
6 ore
‘Anche l’Ipct è sottoposto alla Legge sulla trasparenza’
Accesso negato alla risoluzione che riduce il tasso di conversione, Pronzini (Mps) interpella il Consiglio di Stato
Luganese
11 ore
Lugano, ingranata la marcia sul Polo congressuale
Il Municipio informa l’Interpartitica: imminenti i messaggi sull’acquisto dello stabile Rsi di Besso e sul comparto Campo Marzio Nord
Ticino
11 ore
Vent’anni di Strade Sicure e ‘il Ticino torna nella media’
Il numero di incidenti a sud delle Alpi è calato del 63% in 20 anni, rientrando in linea con i dati nazionali
Bellinzonese
12 ore
Bambino investito a Giubiasco inseguendo un pallone
È successo al parco giochi di Cima Piazza, all’altezza dell’ex palazzo comunale. Sanguinava dalla testa ma era vigile
Bellinzonese
12 ore
Mense di Bellinzona, il Municipio interverrà sulle associazioni
Recepite alcune delle criticità evidenziate dall’Mps sull’obbligo di pagare la tassa di adesione e il pranzo in caso di uscite scolastiche
Ticino
13 ore
Aumenti cassa malati, De Rosa: ‘Per il Ticino stangata ingiusta’
Il direttore del Dipartimento sanità e socialità Raffaele De Rosa critico sull’aumento dei premi del 9,2% rispetto al 6,6% della media nazionale
Bellinzonese
13 ore
Bellinzona, un’opera che ‘aumenta la qualità di vita’
Inaugurata ufficialmente la passerella ciclopedonale della Torretta che collega il centro storico turrito a Carasso e che valorizza la mobilità lenta
Locarnese
14 ore
Arcegno, la prima vendemmia al ‘Vigneto di Luca’
Vissuta come una festa da giovani e adulti la raccolta dell’uva. Dal 2024 le bottiglie saranno vendute a scopo benefico
© Regiopress, All rights reserved