laRegione
15.04.21 - 17:59
Aggiornamento: 18:19

Draghi barbuti in un prato: insolito ritrovamento a Roveredo

Più comunemente chiamati pogone, i due animali sono stati notati da un abitante e salvati dalla Spab. Non avrebbero resistito al freddo. 'Scappati o abbandonati'

draghi-barbuti-in-un-prato-insolito-ritrovamento-a-roveredo
Gli esemplari sono stati messi al sicuro in un terrario riscaldato (foto Spab)

Necessitano di temperature elevate e sarebbero dunque morti di freddo nel giro di poco tempo i due draghi barbuti (più comunamete chiamati pogone) trovati in un prato di Roveredo durante lo scorso settimana. Provvidenziale si è rilevato l'avvistamento di abitante il quale ha subito allertato la Società protezione animali di Bellinzona (Spab), poi entrata in azione con due volontari. Un intervento particolare e che ha destato stupore, sottolinea la Spab in un comunicato, dal momento che la specie non è autoctona ma originaria dell’Australia. “Cosa ci facessero nel prato di Roveredo non è ancora chiaro ma le ipotesi sono principalmente due: o sono fuggiti dal loro terrario o sono state tristemente abbandonate da qualche sconsiderato proprietario che ha pensato di sbarazzarsene senza curarsi della loro incolumità”, scrive la Spab nella nota diramata ai media. I due esemplari sono stati trasferiti in un terrario adeguatamente riscaldato. La Spab coglie l’occasione per condannare la detenzione di questi animali “che purtroppo sono acquistabili liberamente e senza particolari autorizzazioni. Pochi acquirenti si documentano a sufficienza prima di acquistare animali di questo tipo che, da adulti possono raggiungere i 60 cm di lunghezza necessitando si terrari voluminosi e ingombranti”. Le pogone sono facilmente riconoscibili per l'ampia testa triangolare, il corpo piatto e le spine sotto la gola, che riescono ad annerire o ingrandire per spaventare i nemici. Hanno la capacità di cambiare colore quando si scontrano con dei rivali e per reagire a stimoli ambientali come la variazione di temperatura. I maschi possono crescere fino a 60 centimetri e le femmine fino a 50. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
14 ore
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
14 ore
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
1 gior
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Bellinzonese
1 gior
Stazione di Biasca senza biglietteria, per il CdS va bene così
Sportelli fisici usati solo dal 5% dei viaggiatori: il governo non entra nel merito della decisione adottata dalle Ffs
Bellinzonese
1 gior
Nuove scuole a Lodrino entro il 2028
Il progetto Meta si è aggiudicato il concorso per la progettazione del comparto scolastico. Investimento complessivo di 38 milioni di franchi
© Regiopress, All rights reserved