laRegione
san-bernardino-luce-verde-al-resort-da-400-posti-letto
San Bernardino visto dall'alto (Ti-Press)
Grigioni
08.04.21 - 18:030
Aggiornamento : 09.04.21 - 14:35

San Bernardino, luce verde al resort da 400 posti letto

Coira ha avallato la pianificazione territoriale di Mesocco: confermata così la priorità al Masterplan turistico

Luce verde dal Governo grigionese alla pianificazione territoriale di Mesocco che nella località turistica di San Bernardino permetterà di realizzare, fra le altre cose, una struttura ricettiva in zona Acuforta (nome della fonte da cui attingere) su terreni di proprietà comunale. Stando alla nuova pianificazione il resort da oltre cento milioni di franchi – per il quale il Comune aveva avviato trattative con più gruppi interessati – dovrà essere composto da un albergo e da appartamenti di vacanza gestiti come un albergo, con almeno 400 posti letto, una reception e un'area wellness dotata di almeno mille metri quadrati di bagni curativi, spa e benessere.

Il sì della popolazione nel 2018

Nel settembre 2018, ricordiamo, la popolazione di Mesocco aveva massicciamente votato la nuova pianificazione che a San Bernardino aprirebbe le porte a edifici lunghi fino a 75 metri e alti 17. Quale priorità – scriveva il Municipio locale lanciando la votazione di allora – è stata individuata l’esigenza di attuare gli indirizzi principali del Masterplan turistico, in particolare per stimolare gli investimenti in relazione agli impianti di risalita di Confin creando nelle immediate vicinanze una zona per insediamenti alberghieri al Frach (con altezze fino a 30 metri), il tutto completato dallo sviluppo qualitativo del nucleo, dal riordino delle zone per insediamento nel bosco San Carlo e Fornàs, nonché dallo spostamento verso il centro delle zone residenziali per indigeni di proprietà pubblica. Tuttavia quanto alla zona Frach, dove oggi si trova il parcheggio della stazione a valle dell'impianto di risalita, il governo retico ha sospeso temporaneamente la procedura di approvazione fino a quando non saranno disponibili gli esiti di ulteriori accertamenti.

Alta qualità architettonica

Il Municipio per la zona alberghiera Acuforta chiede alta qualità architettonica e d’inserimento paesaggistico, nonché un “alto apporto di valore aggiunto a favore della promozione turistica”. Abitazioni “sono ammesse solo per gli impiegati dell’albergo”.Il quale dev’essere accessibile al pubblico a prezzi di mercato”. Le abitazioni preesistenti “possono essere demolite e ricostruite in forma raggruppata sugli stessi fondi sotto forma di nuove abitazioni senza limitazione d’uso”. Il ricavato di vendita “deve essere investito completamente nella struttura alberghiera”. I posteggi necessari “devono essere realizzati per almeno 3/4 in un autosilo” che potrà contenere stalli destinati agli utenti del nucleo storico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
43 min
Günther Tschanun ammazzò 4 colleghi e morì in Ticino
L'ex capo della polizia delle costruzioni di Zurigo, dopo 14 anni di prigione, cambiò nome e perse la vita in un incidente nel 2015 a Losone
Luganese
3 ore
Lugano, piazze imbrattate dopo gli aperitivi (lunghi)
Fanno discutere i rifiuti di vario genere lasciati da persone che si assembrano all'arrivo della funicolare e di fronte e dietro Palazzo civico
Luganese
4 ore
'La Città dia 500 franchi ai genitori per ogni figlio'
Lugano, una mozione propone il contributo per far fronte al calo di abitanti e alla riduzione della nascite del 13,8% rispetto al 2019
Ticino
5 ore
Tra stanotte e domani sera, occhio alla neve
L'allerta di grado 3 di MeteoSvizzera interessa Alto Moesano, Blenio, Bregaglia, Leventina, Poschiavo e St. Moritz
Luganese
7 ore
Collina d'Oro, inaugurata la quinta sezione di asilo
Taglio del nastro stamattina in diretta streaming della nuova sede a Montagnola. Il Municipio ha deciso di potenziare l'offerta della mensa
Mendrisiotto
7 ore
Chiasso, contributo finanziario per la nascita di un figlio
La proposta arriva con una mozione presentata da tre consiglieri comunali del Ppd: ‘il calo demografico ci preoccupa’
Ticino
13 ore
Coronavirus in Ticino, 46 contagi e un decesso
Nel bilancio delle ultime 24 ore si contano 7 dimissioni (a fronte di un nuovo ricovero). Le persone in ospedale sono 80
Grigioni
13 ore
Una cinquantina i lupi nei Grigioni, raddoppiati
È nel rapporto dell'Ufficio grigionese caccia e la pesca: malgrado l'alta mortalità dei piccoli, la popolazione dei predatori dovrebbe continuare a crescere
Gallery
Bellinzonese
15 ore
Biasca, fiamme in un appartamento: un intossicato
Incendio domato, cause al vaglio della Polizia scientifica. È accaduto ieri poco prima delle 23. Le condizioni della persona non desterebbero preoccupazioni.
Mendrisiotto
1 gior
Chiasso, videosorveglianza regionale come fiore all'occhiello
Sono una sessantina le postazioni che controllano il territorio convenzionato con la Polizia Regione 1. Parola alla capodicastero Sonia Colombo-Regazzoni
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile