laRegione
L'auto travolta a Splügen e le operazioni di soccorso (PolGr)
+12
Grigioni
12.06.19 - 10:300
Aggiornamento : 14:35

Maltempo, chiuse l'A13 e la cantonale in Mesolcina

Vie di comunicazione bloccate tra Mesocco e Lostallo. Due appartamenti evacuati a Cama. Auto travolta a Splügen. Enti di soccorso in servizio permanente

Il maltempo che ha colpito il Sud delle Alpi si è fatto sentire soprattutto in Mesolcina: le intense precipitazioni hanno causato lo straripamento di diversi riali oltre che del fiume Moesa uscito dagli argini all'altezza di Soazza a causa dei detriti portati a valle dalle pioggie. Questa mattina uno degli smottamenti ha bloccato sia l'autostrada A13 sia la strada cantonale tra Mesocco e Lostallo. La Polizia cantonale retica fa sapere che le forti precipitazioni notturne hanno causato la chiusura di numerose strade in più località dei Grigioni. Le squadre di soccorso sono in servizio permanentemente.

A Splügen auto travolta: tratti in salvo gli occupanti

Tra le 22 di martedì  e le 9 di oggi mattina sono state 15 le chiamate di soccorso a seguito delle forti precipitazioni pervenute alla Centrale operativa di Coira. In diverse parti del Cantone i pompieri e altre organizzazioni di salvataggio e di soccorso sono in servizio permanente per ripristinare la situazione e per prevenire ulteriori danni. Particolarmente colpita dai nubifragi, oltre alla Mesolcina, anche la Valle del Reno superiore. A Splügen nella zona del parcheggio superiore degli impianti di risalita un’auto è stata travolta dal torrente Hüscherabach in piena. I due occupanti, a parte lievi sintomi di ipotermia, sono rimasti illesi e tratti in salvo con una gru. Evacuati gli abitanti di una casa a Medels. Pure messo in salvo il bestiame da una stalla attigua. Anche la strada del Passo dello Spluga è  chiusa alla circolazione. Dalla mattinata di mercoledì le squadre di soccorso stanno lavorando alacremente per ripristinare la viabilità e la sicurezza. Nel resto del Cantone si sono registrate interruzioni e deviazioni.

Due evacuazioni a Cama, ma ora la situazione è sotto controllo

A Cama, nel corso della notte l'ingrossamento e l'aggressività della Moesa ha indotto la Polizia cantonale a procedere con l'evacuazione di due appartamenti di uno stabile ubicato proprio a ridosso del fiume. «Verso le 3 di questa notte la situazione si è fatta critica, data la vicinanza della casa con il corso d'acqua», afferma da noi contattato il sindaco di Cama Piergiorgio Righetti, il quale rassicura però i residenti indicando che la situazione è ora sotto controllo e che non comporta la messa a rischio di altre zone del Comune. «Tenendo conto dell’evoluzione positiva delle condizioni meteo, il tutto sembrerebbe risolto». Quanto alle persone evacuate (una famiglia di quattro persone e un uomo), il sindaco crede che «potranno tornare a casa nel corso del pomeriggio». 

 

Guarda tutte le 15 immagini
TOP NEWS Cantone
Ticino
2 ore
Covid-19, due terzi dei nuovi contagiati ha meno di 30 anni
Il medico cantonale Giorgio Merlani: 'I giovani capiscano che protezione significa non solo proteggere sé stessi, ma anche i propri cari e gli amici'
Ticino
4 ore
Il prete arrestato ha ammesso il fatto. Emergono episodi 'minori'
Il sacerdote sotto inchiesta per presunta coazione sessuale è in regime di espiazione anticipata della pena
Mendrisiotto
5 ore
Pronti a scendere in campo a difesa dell'ostetricia all'Obv
A Mendrisio l'AlternativA - Verdi e Sinistra insieme prende posizione dopo l'incontro con i vertici ospedalieri. 'Guardia altissima'
Mendrisiotto
5 ore
‘L'inferno in casa loro’, chiesti 11 anni di carcere
È questa la richiesta di pena della Pp Marisa Alfier nei confronti del siriano a processo per tentato omicidio intenzionale
Bellinzonese
6 ore
Novità a Lumino: iniziata la prima colonia estiva diurna
Otto settimane dedicate ai bambini promosse dal Municipio e affidate alla Fondazione Pro Infantia. Un'offerta di svago ancor più d'attualità a seguito del lockdown
Ticino
6 ore
'Gli Svizzeri all'estero a fare spesa. I ticinesi invece...'
Secondo il presidente della direzione generale di Migros, a sud delle Alpi si sta sentendo meno la riapertura delle frontiere post-lockdown
Lugano
7 ore
Lugano, Foce chiusa questo weekend dalle 20. Poi solo con l'app
Lo ha deciso il municipio cittadino. Da giovedì prossimo, dalle 20, un massimo di 200 persone potranno accedere unicamente previa prenotazione.
Ticino
8 ore
Coronavirus, il Ticino alza il grado d'allerta
Di fronte a oltre 450 quarantene in poco più di una settimana, la campagna d'informazione passa dal codice blu al codice arancione
Bellinzonese
9 ore
8 milioni per la mobilità del Bellinzonese
Il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio per la progettazione e la realizzazione di una seconda serie di misure del programma di agglomerato della regione
Mendrisiotto
9 ore
‘Davo solo sberle sulle braccia’
Il 48enne siriano a processo per tentato omicidio intenzionale ammette di aver picchiato tre volte i figli ma nega i calci
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile