laRegione
05.12.22 - 17:04
Aggiornamento: 06.12.22 - 17:11

‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’

Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile

via-roggia-dei-mulini-rimarra-sicura-anche-con-le-palazzine
Ti-Press

L’edificazione di tre palazzine in via Roggia dei Mulini (vicino alle scuole Nord) non comprometterà la sicurezza di pedoni, ciclisti e, in particolare, dei bambini che si recano a scuola. Ne è sicuro il Municipio di Bellinzona che, rispondendo a un’interpellanza di Lisa Boscolo e Lia Sansossio depositata a nome dell’Unità di sinistra, rassicura sulla realizzazione di una via di accesso proprio su quella strada e non su via Pratocarasso, come proposto dalle due consigliere comunali. L’accesso di regola deve infatti "avvenire tramite la strada gerarchicamente inferiore" che, in questo caso, risulterebbe via Roggia dei Mulini. Una strada volta a "servire veicolarmente i fondi privati confinanti" e "garantire i collegamenti ciclabili e quelli legati alla mobilità scolastica" secondo un piano di condivisione dello spazio. E, quindi, a basso traffico e con velocità ridotta.

"La domanda di costruzione – continua la risposta dell’esecutivo – prevede la realizzazione di edifici residenziali in una zona centrale e ben servita dal trasporto pubblico, che risponde ai principi di sviluppo centripeto dettati dalla Legge federale sulla pianificazione del territorio (Lpt) e dal Piano direttore cantonale (Pd). Proprio grazie alle sue caratteristiche, il comparto si presta particolarmente per una mobilità sostenibile; vista la vicinanza dei servizi (trasporto pubblico, scuole, negozi) sono infatti favoriti gli spostamenti legati alla mobilità dolce". Non è quindi in controtendenza rispetto agli orientamenti in materia di mobilità sostenibile come dichiarato da Boscolo e Sansossio. Anche i parcheggi (42 secondo la domanda di costruzione depositata) lasciavano perplesse le due consigliere dato che nel Pac viene evidenziata la volontà di limitare il loro numero tra il 2027 e il 2031 "in base alla qualità del trasporto pubblico anche per i contenuti residenziali". Il Municipio rimanda alle norme attualmente in vigore che "fissano espressamente un numero massimo" in base alle superfici realizzate.

A immagine degli importanti investimenti di questi ultimi anni "sui percorsi casa-scuola – si legge sempre nella risposta – e più in generale per la mobilità ciclopedonale, il Municipio è attento alla sicurezza di tutti gli utenti della strada, con particolare riguardo a ciclisti e pedoni e segnatamente per le tratte sensibili in vicinanza delle scuole. Tant’è che anche in via Roggia dei Mulini si è già intervenuti, realizzando un percorso pedonale separato dal traffico e togliendo posteggi laterali pubblici un tempo presenti e ancora previsti a Pr". Visto lo sviluppo edilizio che il quartiere sta conoscendo "non si escludono ulteriori misure a favore della mobilità dolce e della sicurezza in generale", conclude l’esecutivo.

Leggi anche:

Bellinzona, ‘garantire la sicurezza in via Roggia dei Mulini’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’
Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
5 ore
‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’
Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
9 ore
Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci
Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
15 ore
Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti
Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Ticino
1 gior
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
1 gior
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Ticino
1 gior
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
1 gior
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
1 gior
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
1 gior
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
© Regiopress, All rights reserved