laRegione
09.11.22 - 12:19
Aggiornamento: 11.11.22 - 17:46

Risparmio energetico a Bodio, messa nella chiesa più piccola

Il Consiglio parrocchiale ha deciso di spostare le celebrazioni domenicali nella Gesora a partire dal 20 novembre e per tutto il periodo invernale

risparmio-energetico-a-bodio-messa-nella-chiesa-piu-piccola
Ti-Press
La chiesa di Santo Stefano ‘risulta onerosa dal punto di vista energivoro’

La chiesa di Santo Stefano a Bodio, che ha una capienza di circa 300 persone, "risulta onerosa dal punto di vista energivoro". Lo indica in un comunicato il Consiglio parrocchiale locale che ha quindi deciso – dando seguito alle indicazioni delle autorità federali su un uso parsimonioso dell’energia elettrica e prendendo atto dei rincari previsti con il nuovo anno – "di spostare le celebrazioni delle messe domenicali dalla chiesa principale (Santo Stefano) alla chiesa situata nel nucleo vecchio e dedicata a San Felice, comunemente chiama Gesora". Quest’ultima ha infatti "una dimensione più contenuta, ma sufficiente per ospitare i fedeli, e quindi necessita di meno energia per essere riscaldata". Questa misura entrerà in vigore a partire dal 20 novembre e resterà valida per tutto il periodo invernale. Le messe domenicali si terranno quindi alle 10.30 in San Felice. Tuttavia, le celebrazioni principali del periodo natalizio, o eventuali funerali, si terranno "regolarmente nella chiesa principale di Santo Stefano", conclude la nota.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
23 min
Al via il programma cantonale di screening colorettale
Il Dipartimento sanità e socialità offre, da febbraio, un test gratuito e volontario per una patologia dove la prevenzione è fondamentale
Ticino
59 min
Raccolte firme sui costi della salute, allarme rosso in casa Ps
Riget e Sirica agli iscritti: rischiamo di fallire su referendum contro la deduzione per i premi dei figli e iniziativa per i premi al 10% del reddito
Ticino
1 ora
Dalla Vpod oltre 7’700 firme per cure sociosanitarie di qualità
Consegnate oggi le sottoscrizioni che chiedono anche più attenzione alle prestazioni socioeducative. Ghisletta: ‘Cautamente ottimista, serve migliorare’
Luganese
1 ora
Tentata rapina al chiosco in stazione a Ponte Tresa, due fermi
Un uomo, insieme a una complice, ha minacciato la commessa con un’arma da taglio chiedendo l’incasso. I due hanno poi desistito e sono fuggiti a piedi
Luganese
1 ora
In manette per 12 kg di canapa destinati al Ticino
In prigione al Bassone da giovedì per tentata estorsione, il 30enne albanese si rifiuta di rispondere agli inquirenti
Luganese
2 ore
Tesserete, un Park & Ride trova posto sul terreno Arl
Presso la stazione dei bus sorgeranno una quindicina di posteggi. Il presidente del Cda Gianmaria Frapolli: ‘Vogliamo favorire la mobilità pubblica’
Luganese
2 ore
Aston Bank, scoperto ridotto a meno del 10 per cento
Alle Assise correzionali di Lugano si è parlato anche del fallimento della banca. Sedici mesi sospesi a un 53enne ex dipendente
Mendrisiotto
3 ore
Laveggio in... bianco: c’è finita della polvere d’argilla
Sul posto Pompieri e tecnici del Dipartimento del territorio: sospesi i lavori in un cantiere a Stabio. I pescatori vigilano
Locarnese
3 ore
Lungo il ‘Maschinenweg’ la strada della gestione si divide
A Ronco s/Ascona vi sono due rapporti sul credito di 100mila franchi necessario alla sistemazione del sentiero antincendio che taglia il pendio
Luganese
3 ore
Esce di strada e sbatte contro un rimorchio, è grave un 76enne
Incidente intorno alle 13.30 a Villa Luganese. Probabilmente un malore alla base della perdita di controllo del veicolo
© Regiopress, All rights reserved