laRegione
06.10.22 - 15:42
Aggiornamento: 16:46

Da oggi a Bellinzona i castelli si spengono alle 22

Il Municipio ha deciso di introdurre da subito misure per risparmiare energia: illuminazione pubblica più fioca e massimo 20 °C negli uffici comunali

da-oggi-a-bellinzona-i-castelli-si-spengono-alle-22
Ti-Press
Stop alle luci natalizie: ci sarà solo un albero decorato in ogni quartiere

"In considerazione della situazione internazionale e in particolare dell’incertezza in merito all’approvvigionamento energetico, ieri (mercoledì 5 ottobre, ndr) il Municipio di Bellinzona ha deciso di introdurre alcune misure mirate al risparmio di energia", si legge in un comunicato. Concretamente – da subito fino al 31 marzo – l’illuminazione dei monumenti storici (compresi i castelli e i Fortini della fame) sarà spenta alle 22, mentre è confermata la diminuzione dell’intensità di quella pubblica. Per quanto riguarda il riscaldamento degli stabili comunali, negli uffici la temperatura non dovrà superare i 20 °C. "Fanno eccezione, pur trattandosi di stabili pubblici, luoghi più sensibili quali case anziani e centri diurni. In merito alle aule scolastiche il Municipio si riserva di prendere decisioni ulteriori a dipendenza dell’evoluzione della situazione". L’esecutivo nella nota precisa infatti che queste misure potranno "subire modifiche ed essere riviste in funzione dell’evolversi della situazione e/o di decisioni di autorità superiori".

Raccomandata la collaborazione dei commercianti

Ai commercianti presenti in città il Municipio "raccomanda" di spegnere le vetrine a partire dalle 22 e, in generale, "associandosi a quanto già indicato da Confederazione e Cantone, invita a prestare attenzione a evitare sprechi in relazione ai consumi di energia". L’esecutivo, inoltre, "si riserva la possibilità di prendere ulteriori decisioni segnatamente per quanto riguarda le infrastrutture sportive aperte durante il periodo invernale (campi da tennis e piscina coperta)". E questo sempre in base all’evoluzione della situazione generale.

Periodo natalizio senza luminarie, ma con pista di ghiaccio e maxischermo

Durante il periodo natalizio il Municipio ha deciso di rinunciare alle decorazioni luminose. Tuttavia, in ogni quartiere sarà presente un albero decorato e illuminato. D’altra parte viene confermata l’animazione di ‘Natale in Città’ – con pista di ghiaccio e una nuova programmazione – che "mira a proporre a bellinzonesi e visitatori l’opportunità di vivere momenti spensierati con anche alcune proposte destinate alle famiglie". Previsto anche un maxischermo per i Mondiali di calcio: "Il villaggio natalizio aprirà il 2 dicembre, mentre la tensostruttura risulterà operativa già con la proiezione delle partite", si precisa nel comunicato. Anche in questo caso, sono però previsti "correttivi", volti a risparmiare energia: il riscaldamento all’interno della tensostruttura in Piazza del Sole sarà ridotto del 50% e l’illuminazione sarà meno accentuata. Infine, il Municipio ha pure dato il via libera all’organizzazione dei mercatini natalizi diurni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
39 min
Al via il programma cantonale di screening colorettale
Il Dipartimento sanità e socialità offre, da febbraio, un test gratuito e volontario per una patologia dove la prevenzione è fondamentale
Ticino
1 ora
Raccolte firme sui costi della salute, allarme rosso in casa Ps
Riget e Sirica agli iscritti: rischiamo di fallire su referendum contro la deduzione per i premi dei figli e iniziativa per i premi al 10% del reddito
Ticino
1 ora
Dalla Vpod oltre 7’700 firme per cure sociosanitarie di qualità
Consegnate oggi le sottoscrizioni che chiedono anche più attenzione alle prestazioni socioeducative. Ghisletta: ‘Cautamente ottimista, serve migliorare’
Luganese
1 ora
Tentata rapina al chiosco in stazione a Ponte Tresa, due fermi
Un uomo, insieme a una complice, ha minacciato la commessa con un’arma da taglio chiedendo l’incasso. I due hanno poi desistito e sono fuggiti a piedi
Luganese
1 ora
In manette per 12 kg di canapa destinati al Ticino
In prigione al Bassone da giovedì per tentata estorsione, il 30enne albanese si rifiuta di rispondere agli inquirenti
Luganese
2 ore
Tesserete, un Park & Ride trova posto sul terreno Arl
Presso la stazione dei bus sorgeranno una quindicina di posteggi. Il presidente del Cda Gianmaria Frapolli: ‘Vogliamo favorire la mobilità pubblica’
Luganese
2 ore
Aston Bank, scoperto ridotto a meno del 10 per cento
Alle Assise correzionali di Lugano si è parlato anche del fallimento della banca. Sedici mesi sospesi a un 53enne ex dipendente
Mendrisiotto
3 ore
Laveggio in... bianco: c’è finita della polvere d’argilla
Sul posto Pompieri e tecnici del Dipartimento del territorio: sospesi i lavori in un cantiere a Stabio. I pescatori vigilano
Locarnese
3 ore
Lungo il ‘Maschinenweg’ la strada della gestione si divide
A Ronco s/Ascona vi sono due rapporti sul credito di 100mila franchi necessario alla sistemazione del sentiero antincendio che taglia il pendio
Luganese
4 ore
Esce di strada e sbatte contro un rimorchio, è grave un 76enne
Incidente intorno alle 13.30 a Villa Luganese. Probabilmente un malore alla base della perdita di controllo del veicolo
© Regiopress, All rights reserved