laRegione
04.10.22 - 16:47
Aggiornamento: 17:21

Dai ruderi è nato un auditorium: inaugurazione a Biasca

Ultimati i lavori della struttura concertistica e per eventi culturali che potenzia l’offerta dell’attigua Casa Cavalier Pellanda

dai-ruderi-e-nato-un-auditorium-inaugurazione-a-biasca
A sinistra l’auditorium, a destra Casa Cavalier Pellanda

Tutto pronto a Biasca per inaugurare il nuovo auditorium attiguo alla Casa Cavalier Pellanda costato, fra acquisto delle precedenti proprietà e lavori, oltre 2,2 milioni di franchi. La cerimonia, aperta alla popolazione, si svolgerà sabato 8 ottobre alle 11 alla presenza del consigliere di Stato Christian Vitta. Al suo fianco il sindaco Loris Galbusera, il vicesindaco Roberto Cefis (capodicastero cultura) e l’architetto Ivano Gianola. Al termine della parte ufficiale seguirà un rinfresco.

La realizzazione dell’auditorium è il primo tassello di una serie d’investimenti che il Municipio intende proporre per creare a livello regionale un centro culturale. Il progetto, curato dall’architetto di origini biaschesi e già ideatore del Lac di Lugano, ha permesso di realizzare uno spazio con ottime condizioni acustiche dove sarà possibile organizzare concerti, letture e conferenze. Il foyer ricavato al piano terra può essere anche utilizzato in occasione di eventi che si svolgono nella corte o nell’attigua Casa Cavalier Pellanda, storica struttura dedicata a mostre e incontri pubblici quali serate e appuntamenti istituzionali, ma anche concerti per i quali l’acustica non è tuttavia l’ideale.

Lo stanziamento di un credito pari a 1,6 milioni necessario ai lavori per l’auditorium risale al giugno 2019. Credito preceduto nel 2015 da un primo mezzo milione usato per mettere mano allo stabile ex Benzoni e da altri 169mila franchi usati per entrare in possesso della proprietà Rossetti, rendendo così possibile anche sistemare la corte interna di casa Pellanda. Il comparto rappresenta una delle parti più sensibili e di pregio di Biasca sotto l’aspetto urbanistico e architettonico. Casa Pellanda è strutturata in modo da non poter accogliere un ascensore utile ai disabili, mentre la sua sala principale, come detto, presenta deficit acustici in occasione di concerti. Negli ormai ex edifici Benzoni e Rossetti se n’è inserita una caratterizzata da ottime condizioni di base dal profilo dell’acustica architettonica.

Leggi anche:

Biasca: ‘Allarmante la fragilità del progetto Centro culturale’

Biasca avrà un Centro culturale completo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
4 ore
Da Berna un sostegno per il ‘centro di partenza’ di Rancate
Passa all’unanimità agli Stati la concessione di una somma forfettaria ai cantoni che in situazioni straordinarie gestiscono centri asilanti provvisori
Mendrisiotto
6 ore
Il Museo dei fossili di Meride spegne dieci candeline
Tra esperienze multimediali e una nuova teca terrestre, il direttore Luca Zulliger si prepara per le porte aperte d’anniversario
Locarnese
9 ore
Un fuoristrada, un gatto e l’amore per la (nuova) vita
Grazie al piacere nel viaggiare assieme al suo fedele Jek, il locarnese ‘Jonni’ è riuscito a riprendersi dopo un tragico incidente in cui è quasi morto
Ticino
10 ore
Salario minimo non adeguato all‘inflazione, Durisch: ‘Contesto!’
Il capogruppo Ps dopo la decisione del governo: ‘Assurdo, è una manovra per non arrivare all’ultima forchetta nel 2025: non sta né in cielo né in Terra’
Luganese
15 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
17 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
18 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
19 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
19 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
20 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
© Regiopress, All rights reserved