laRegione
26.09.22 - 20:11
Aggiornamento: 21:44

Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi

Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo

daro-ecco-i-soldi-parte-la-ricostruzione-di-via-ai-ronchi
laregione
Il crollo verificatosi due estati fa

Si avvicina sulla collina di Daro l’atteso avvio del cantiere per il rifacimento del tratto di via ai Ronchi crollato a fine agosto 2020 per la lunghezza di trenta metri in corrispondenza di un cantiere edile privato dove sono sorte quattro villette. Il Consiglio comunale di Bellinzona con 51 sì e 2 astenuti ha infatti votato questa sera i due crediti chiesti dal Municipio per complessivi 2,45 milioni di franchi: il primo, di 1,7 milioni, necessario al nuovo muro di sostegno; il secondo per affinare il sistema di smaltimento delle acque meteoriche che tramite una nuova condotta finiranno nel riale Boné anziché, come succedeva in passato, in sedimi privati.

I lavori partiranno a breve e richiederanno in tutto nove/dieci mesi di tempo, più eventuali lungaggini per maltempo invernale. Reputandosi parte lesa, il Municipio al termine di lunghe e complesse trattative mira a ottenere dal titolare del cantiere il risarcimento dei danni subiti a causa del cedimento, nonché il recupero dei mezzi finanziari anticipati. Il Legislativo ha quindi anche votato la richiesta di stare in lite qualora non si riuscisse a trovare un accordo con la controparte.

Dalla sala non sono mancati auspici affinché i lavori partano celermente. Pure sollecitato un maggior impegno del Dicastero opere pubbliche nel mettere in cantiere opere collinari attese da diversi anni. Il municipale Henrik Bang ha assicurato che gli appalti sono assegnati e che il cantiere in via ai Ronchi partirà non appena la decisione del plenum crescerà in giudicato. Pure imminenti i lavori in via di Malmera già decisi e finanziati nel 2016.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
5 ore
Da Berna un sostegno per il ‘centro di partenza’ di Rancate
Passa all’unanimità agli Stati la concessione di una somma forfettaria ai Cantoni che in situazioni straordinarie gestiscono centri asilanti provvisori
Mendrisiotto
7 ore
Il Museo dei fossili di Meride spegne dieci candeline
Tra esperienze multimediali e una nuova teca terrestre, il direttore Luca Zulliger si prepara per le porte aperte d’anniversario
Locarnese
10 ore
Un fuoristrada, un gatto e l’amore per la (nuova) vita
Grazie al piacere nel viaggiare assieme al suo fedele Jek, il locarnese ‘Jonni’ è riuscito a riprendersi dopo un tragico incidente in cui è quasi morto
Ticino
10 ore
Salario minimo non adeguato all’inflazione, Durisch: ‘Contesto!’
Il capogruppo Ps dopo la decisione del governo: ‘Assurdo, è una manovra per non arrivare all’ultima forchetta nel 2025: non sta né in cielo né in Terra’
Luganese
16 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
17 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
19 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
19 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
20 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
21 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
© Regiopress, All rights reserved