laRegione
21.09.22 - 16:13

Bellinzona, countdown per la Festa federale di musica popolare

L’evento si terrà dal 21 al 24 settembre 2023 per la prima volta nella storia in Ticino. Attesi diverse centinaia di musicisti e 100mila visitatori

bellinzona-countdown-per-la-festa-federale-di-musica-popolare

Manca un anno alla Festa federale di musica popolare che si terrà a Bellinzona – e per la prima volta in Ticino – dal 21 al 24 settembre 2023. È dunque partito il conto alla rovescia per la manifestazione che porterà nel centro storico "oltre 200 formazioni e diverse centinaia di musicisti" con concerti, eventi, cortei e concorsi musicali. "In ristoranti, bar, strade e nelle piazze, si prevedono 4 giorni di festa con un afflusso di 100’000 persone", si legge in un comunicato. Per lanciare il countdown è quindi stato realizzato un nuovo video che sarà diffuso principalmente sui canali social (@bellinzona2023).

La promozione dell’evento è già in corso da diversi mesi su diversi canali e con presenze agli eventi tematici più importanti in Svizzera (come la Food Zürich, una delle manifestazioni enogastronomiche più importanti a livello europeo). Insomma, "la macchina organizzativa viaggia da tempo a pieno regime", afferma Andrea Bersani, presidente del Comitato d’organizzazione della manifestazione denominata ‘Bellinzona2023’, citato nella nota. Comitato che "ha pianificato i diversi spazi che si troveranno all’interno del centro storico di Bellinzona, in cui potremo goderci i numerosi concerti e gustare i prodotti dell’enogastronomia ticinese in buona compagnia. Non mancano attualmente – prosegue Bersani – le formazioni che già si sono iscritte e nemmeno le prenotazioni degli appassionati della musica popolare che intendono soggiornare a Bellinzona in occasione della manifestazione". Proprio attraverso il sito www.bellinzona2023.ch si ha la possibilità di organizzare al meglio il proprio soggiorno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
1 ora
La strada della Calanca riaperta già oggi alle 16
Lo ha deciso l’Ufficio tecnico cantonale: ultimati prima del previsto i lavori di sgombero e di parziale ripristino
Luganese
1 ora
Lugano, 1’330 firme contro l’aumento di gas ed elettricità
L’Mps consegna la petizione e chiede di bloccare il rialzo dei costi dei beni di prima necessità, che colpisce le famiglie con redditi bassi e medi
Locarnese
7 ore
Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno
Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
11 ore
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
12 ore
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’
Grigioni
19 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
19 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
21 ore
Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’
Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
21 ore
Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini
Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
22 ore
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
© Regiopress, All rights reserved