laRegione
20.09.22 - 18:57
Aggiornamento: 05.10.22 - 19:41

A Bellinzona oltre 900 allievi al Clean Up Day

Con anche la partecipazione di associazioni e gruppi privati gli scolari delle scuole comunali hanno raccolto almeno un migliaio di litri di rifiuti

a-bellinzona-oltre-900-allievi-al-clean-up-day

Associazioni, gruppi privati e circa 920 allievi delle scuole comunali di Bellinzona, accompagnati dai loro docenti, hanno partecipato al tradizionale appuntamento del Clean Up Day svoltosi il 16 e 17 settembre. Una manifestazione che si tiene a livello nazionale e internazionale per sensibilizzare contro l’abbandono di rifiuti, in cui migliaia di volontari si attivano a favore dell’ambiente in cui vivono. Quest’anno la partecipazione è stata massiccia tra gli allievi delle Scuole dell’infanzia ed Elementari comunali. Supportati dal materiale fornito dalla Città, gli allievi delle sedi di Bellinzona, Camorino, Claro, Giubiasco, Gorduno, Gudo e Pianezzo si sono recati nei dintorni dei loro istituti ma anche nel resto del quartiere alla ricerca di rifiuti abbandonati. Il bottino, purtroppo, è stato abbondante con almeno un migliaio di litri di rifiuti raccolti; molti mozziconi di sigarette, ma anche cartacce, pezzi di plastica, ferraglia e ingombranti. La maggior parte dei rifiuti è stata smaltita dai Servizi urbani cittadini, mentre in alcuni casi l’impegno dei bambini è proseguito con lo smistamento dei materiali e poi la visita all’ecocentro. Da parte del Municipio "un grazie particolare a tutti i bambini e gli adulti che si sono impegnati a ripulire l’ambiente, con l’auspicio che – grazie all’impegno di tutti – in futuro non siano più necessarie campagne mirate".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
1 ora
La strada della Calanca riaperta già oggi alle 16
Lo ha deciso l’Ufficio tecnico cantonale: ultimati prima del previsto i lavori di sgombero e di parziale ripristino
Luganese
2 ore
Lugano, 1’330 firme contro l’aumento di gas ed elettricità
L’Mps consegna la petizione e chiede di bloccare il rialzo dei costi dei beni di prima necessità, che colpisce le famiglie con redditi bassi e medi
Locarnese
7 ore
Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno
Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
12 ore
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
12 ore
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’
Grigioni
19 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
19 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
21 ore
Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’
Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
21 ore
Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini
Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
22 ore
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
© Regiopress, All rights reserved