laRegione
19.08.22 - 14:49
Aggiornamento: 18:29

‘Ottimizzato’, prosegue il test della Cupra verso i passi

Osservata la reazione dell’utenza nelle scorse settimane, Ustra ha apportato delle migliorie alla corsia di uscita preferenziale tra Quinto e Airolo

ottimizzato-prosegue-il-test-della-cupra-verso-i-passi
Ustra

Prosegue questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 agosto, il test della corsia provvisoria di uscita preferenziale Airolo/Passi, detta Cupra, percorribile sul tratto di A2 dopo la galleria artificiale di Quinto e fino all’uscita per Airolo. In un comunicato stampa, l’Ufficio federale delle strade (Ustra) informa che osservata la reazione dell’utenza durante le prove effettuate a partire da metà luglio, sono state attuate, laddove possibile, "immediate migliorie volte a ottimizzarne l’uso e a garantire la parità di trattamento tra i viaggiatori in colonna e quelli che hanno scelto di percorrere la Cupra". Ustra raccomanda agli automobilisti di "attenersi alla segnaletica esposta e ai codici di circolazione stradale, garantendo così una viabilità fluida e sicura".

Lavori del progetto definitivo al via nel 2024

La corsia provvisoria Cupra è pensata per permettere ai veicoli che si dirigono verso i passi del San Gottardo e della Novena di utilizzare, in caso di colonna, la corsia di emergenza lungo sette chilometri di autostrada tra Quinto e Airolo. Nella sua forma definitiva il progetto prevede l’aggiramento dell’area di servizio di Stalvedro mediante una bretella apposita e la posa di una segnaletica specifica e automatizzata. Con questa corsia preferenziale, Ustra intende "ridurre il travaso di traffico sulla strada cantonale in direzione nord, causa di disagi e pericoli per la popolazione residente". Attualmente il progetto – pubblicato lo scorso anno – è in consultazione presso gli uffici cantonali e federali. L’inizio dei lavori è previsto presumibilmente nel 2024 e per la durata di due anni.

Leggi anche:

Sull’A2 tra Quinto e Airolo una corsia per chi va sui Passi

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
11 min
‘Il Servizio violenza domestica della Cantonale va potenziato’
Tamara Merlo e Maura Nembrini Mossi: ‘250mila franchi in più per raddoppiare le unità’. Più Donne propone un emendamento al Preventivo 2023
Ticino
1 ora
Previdenza, ‘scendiamo in piazza contro la tattica del salame’
‘E perché la fetta è ampia ma la torta inconsistente’. La Rete a difesa delle pensioni lancia la seconda mobilitazione per opporsi ‘ai tagli alle rendite’
Ticino
1 ora
Parte il treno rossoverde, ‘sui livelli giochi politici’
Partito socialista e Verdi lanciano la campagna elettorale. Noi: ‘Saremo la novità’. Riget: ‘Il Mendrisiotto incarna le emergenze da affrontare’
Bellinzonese
2 ore
A Sementina scocca l’ora della tanto attesa nuova scuola
Il Municipio di Bellinzona rispedisce al mittente la critica e il timore che si voglia procedere con una soluzione d’urgenza provvisoria
Grigioni
5 ore
La strada della Calanca riaperta già oggi alle 16
Lo ha deciso l’Ufficio tecnico cantonale: ultimati prima del previsto i lavori di sgombero e di parziale ripristino
Luganese
5 ore
Lugano, 1’330 firme contro l’aumento di gas ed elettricità
L’Mps consegna la petizione e chiede di bloccare il rialzo dei costi dei beni di prima necessità, che colpisce le famiglie con redditi bassi e medi
Locarnese
10 ore
Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno
Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
15 ore
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
15 ore
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’
Grigioni
23 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
© Regiopress, All rights reserved