laRegione
laR
 
12.08.22 - 05:20

Estate di successo grazie al fresco e al divertimento

Le aree di svago a Faido apprezzate per la frescura, mentre la Spiaggetta di Arbedo-Castione per i concerti. Buona affluenza per entrambe le zone.

estate-di-successo-grazie-al-fresco-e-al-divertimento

Il gran caldo delle ultime settimane ha sicuramente invogliato molte persone a cercare un po’ di refrigerio. E infatti a Faido e ad Arbedo-Castione si è molto soddisfatti di come sta procedendo la stagione estiva.

Partiamo dalla Media Leventina, dove le aree di svago sono finora state «molto apprezzate sia dai turisti, sia dalla popolazione locale». Daniele Zanzi, animatore del Comune di Faido, è dunque soddisfatto: «Finora abbiamo registrato una buona affluenza sia all’area di svago della Piumogna, sia alla pista coperta». Due luoghi «freschi» che permettono di fuggire dalla canicola registrata nelle scorse settimane. Vi è però anche qualche grattacapo, in particolare per quanto riguarda il littering: malgrado vi siano a disposizione cestini e strutture per la raccolta differenziata, alcuni utenti gettano comunque rifiuti nell’ambiente. Si tratta di una questione di «responsabilità individuale, di educazione», sottolinea Zanzi a ‘laRegione’, precisando che è poi il Comune che deve prendersi a carico i costi dello smaltimento.

Cascata e pineta garantiscono refrigerio

L’area di svago della Piumogna è stata inaugurata nel settembre del 2021: il Comune di Faido aveva infatti deciso di investire per valorizzare questa zona già molto apprezzata in passato. Sono ad esempio stati installati nuovi servizi igienici, tavoli, panchine e dei grill. Grill che però attualmente non si possono usare a causa del divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto. In ogni caso «finora l’area è stata ben frequentata», afferma Zanzi. Si tratta infatti di una zona che permette anche di trovare un po’ di frescura durante i giorni di canicola: «La cascata garantisce sempre un certo refrigerio e pure la pineta è una zona fresca».

Se l’anno scorso le attività al coperto erano state apprezzate a causa del brutto tempo, durante quest’estate l’offerta rimane comunque particolarmente gradita nei giorni di afa. All’interno della pista «aperta e ventilata» sono infatti attualmente a disposizione gratuitamente «un campo da unihockey, uno da basket e attività per i più piccoli come le sei strutture gonfiabili, già molto apprezzate l’anno scorso», precisa Zanzi. Gonfiabili che sono stati installati a metà luglio, visto che in precedenza il comparto era occupato da associazioni che hanno organizzato soggiorni sportivi. E proprio «da metà luglio abbiamo registrato una buona affluenza di visitatori, in particolare di famiglie». In generale, «ogni anno cerchiamo di capire quali sono le proposte che vengono maggiormente apprezzate per poi riproporle in futuro». E si direbbe con successo, visto che la pista coperta è ora molto ben frequentata non solo d’inverno, quando è possibile pattinare sul ghiaccio, ma anche d’estate.

Ancora troppi rifiuti gettati nell’ambiente

Quando un luogo attira masse di persone, possono però anche emergere alcuni grattacapi. In realtà, «non vi sono grandi problemi», premette Zanzi. Ma a far storcere un po’ il naso vi è ad esempio la questione del littering: «Malgrado la sensibilizzazione effettuata, vi sono ancora persone che gettano i rifiuti nell’ambiente, invece di buttarli nei cestini o nei contenitori per la raccolta differenziata». Misure per migliorare la situazione sono difficili da attuare e bisogna quindi fare affidamento sulla «responsabilità individuale dei visitatori». A volte, però, senza successo.

Un’altra questione «non grave» è quella relativa ai posteggi: «In caso di grande affluenza vengono occupati anche quelli vicino ai centri commerciali, impedendo così alla popolazione locale di sostare per fare le spese». L’animatore ricorda che vi sono posteggi gratuiti vicino al centro sportivo che, pur essendo un po’ più lontani dall’area di svago della Piumogna, permettono di effettuare «una bella passeggiata lungo il fiume».

Spiaggetta – afa e post-pandemia incidono sull’affluenza

Finora la stagione estiva «è stata molto positiva» anche alla Spiaggetta di Arbedo-Castione. A confermarlo è Massimiliano Pantieri che con la moglie Sherry gestisce l’area di svago, precisando tuttavia che la fine della crisi pandemica e i periodi di canicola hanno un po’ inciso sull’affluenza.

In ogni caso il bel tempo è anche stato d’aiuto: «Quest’anno siamo riusciti a rispettare quasi tutto il programma degli eventi per i mesi di giugno e luglio», sottolinea Pantieri a ‘laRegione’. «I concerti hanno coinvolto molte persone, dai più piccoli ai più grandi, grazie alla vastità dei generi musicali proposti». Concerti che inoltre sono completamente gratuiti. E ciò «rappresenta sicuramente un rischio: nel caso non arrivasse abbastanza pubblico, non si riuscirebbe a coprire le spese per l’organizzazione». Tuttavia, non è stato il caso e la strategia ha quindi pagato, proprio perché «ha permesso di attrarre diverse persone che in caso di entrata a pagamento probabilmente non sarebbero giunte sul posto, non conoscendo gli artisti che si sono esibiti».

Prevista la copertura di bar e palco

Il bel tempo, come detto, ha permesso agli organizzatori della Spiaggetta di poter svolgere tutti gli eventi programmati. Ciò che non è avvenuto l’anno scorso a causa dei frequenti periodi di pioggia. Una situazione che Pantieri vorrebbe evitare in futuro: «Per la prossima stagione prevediamo di installare una copertura del bar e del palco per i concerti, così da garantire lo svolgimento degli eventi, anche in caso di maltempo».

Il bel tempo registrato durante questa stagione ha però avuto anche dei risvolti negativi: «Con la canicola le persone si presentavano nel tardo pomeriggio», afferma Pantieri, precisando che il gran caldo ha quindi limitato l’affluenza di persone. In ogni caso «due buoni alleati contro il caldo sono stati sicuramente il fiume e il bar. Il primo aveva un livello piuttosto basso dell’acqua e correnti lievi che hanno permesso ad adulti e a bambini di potersi bagnare, trovando un po’ di refrigerio. Il secondo ha garantito bibite e gelati che hanno permesso agli utenti di rinfrescarsi». Ad aver limitato l’affluenza è poi stata anche la fine delle restrizioni legate al coronavirus: «Molti utenti abituali della Spiaggetta sono infatti partiti presto per le vacanze, approfittando finalmente della ritrovata libertà dopo il periodo caratterizzato dalla pandemia».

Tornando alle cose positive, Pantieri si è detto molto soddisfatto del rispetto che le persone stanno dimostrando sia verso l’intero staff della Spiaggetta, sia verso l’ambiente: al contrario di Faido, «l’area è sempre molto pulita e priva di rifiuti, a dimostrazione del fatto che non vi sono casi di littering».

Il periodo estivo prosegue dunque a gonfie vele. Questo weekend sono in programma due ulteriori concerti di due gruppi locali che si esibiranno live: questa sera sarà la volta dei Freddie & The Cannonballs (blues), mentre domani degli One More (rock). La stagione si concluderà infine in occasione della festa ‘Evviva Arbedo-Castione’ che si terrà dal 2 al 4 settembre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
5 min
Con l’autunno i contagi riprendono vigore anche in Ticino
Coronavirus, in sette giorni quasi duemila nuove infezioni (+78% rispetto alla settimana precedente). Ospedalizzazioni in sensibile aumento
Mendrisiotto
1 ora
‘Salviamo la Biblioteca islamica di Chiasso’
Punto di ritrovo e di scambio culturale, adesso rischia di chiudere. Lanciata una raccolta fondi
Ticino
5 ore
Cantonali ‘23, Gianella (Plr): ’Sarò nella lista per il governo’
La capogruppo liberale radicale ufficializza a laRegione la sua decisione di candidarsi: ‘Avremo una lista forte in cui ogni ticinese potrà riconoscersi’
Bellinzonese
5 ore
Chiuso il negozio di Dalpe: ora manca un servizio ‘essenziale’
La speranza del sindaco Mauro Fransioli è quella di trovare qualcuno che porti avanti l’attività. Il 15 ottobre è previsto un incontro con la popolazione
Luganese
5 ore
Scuola media, la Direttiva e i segnali non recepiti
Indigna la presunta violazione del dovere di informazione nel caso dell’ex direttore di una scuola media arrestato per reati sessuali con minorenni
GALLERY
Mendrisiotto
13 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
13 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
15 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
Grigioni
16 ore
A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann
In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco
Locarnese
16 ore
Il giudice sul pedofilo: ‘È solo la punta dell’iceberg’
Un 77enne del Sopraceneri condannato a 8 anni di carcere per ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere tra il 2000 e il 2021
© Regiopress, All rights reserved