laRegione
11.07.22 - 18:00
Aggiornamento: 21:27

Inclusione andicap Ticino premia Carlo Chicherio

Gli ha attribuito l’Attestato di merito per i 25 anni di relazioni che hanno permesso di avvicinare molti portatori di andicap al mondo del lavoro

inclusione-andicap-ticino-premia-carlo-chicherio
A sinistra il presidente di Inclusione andicap Ticino, Sergio Mencarelli, insieme a Carlo Chicherio

"In oltre 25 anni di fruttuosa relazione ha lavorato gomito a gomito insieme ai nostri collaboratori affetti da disabilità, permettendo loro di sviluppare competenze professionali e sociali utili per favorirne l’inclusione in ambito lavorativo". Con questa motivazione il comitato di Inclusione andicap Ticino, con sede a Giubiasco, ha consegnato a Carlo Chicherio il proprio ‘Attestato di merito 2022’. In qualità di segretario del Patriziato di Bellinzona e anche della sua Fondazione impegnata sin dal 1997 nel promuovere eventi culturali _ fra i quali spiccano in particolare i Beatles Days, giunti alla loro ventesima edizione, e il Galà di Natale con cantanti di richiamo internazionale – Carlo Chicherio "ha sostenuto negli anni la nostra causa contribuendo concretamente all’affidamento di lavori qualificati per i nostri collaboratori e permettendo di sviluppare servizi specifici per le amministrazioni patriziali e le associazioni di pubblica utilità, che oggi annoveriamo come clienti preziosi. Gli siamo grati per la passione e l’impegno profuso e ci auguriamo che la collaborazione possa continuare nel prossimo futuro", si legge nell’attestato consegnatogli durante la recente assemblea.

‘Fummo i primi e molti altri seguirono’

Sono parole che riempiono di gioia gli occhi di Carlo e che valgono molto più di un riconoscimento in denaro. «Ricordo – spiega alla ‘Regione’ – quando verso la metà degli anni 90 la Sezione cantonale degli enti locali spronò i Patriziati ticinesi a organizzare diversamente la loro azione sul territorio. Probabilmente il Cantone, ventilando anche la possibilità di procedere con delle aggregazioni, voleva spronarli ad assumere un ruolo più proattivo. Guardandoci attorno e propendendo per proseguire in autonomia, decidemmo così d’istituire una Fondazione senza scopo di lucro che, evento dopo evento, ha sempre voluto sostenere varie attività sociali ed enti bisognosi devolvendo in 25 anni circa 250’000 franchi ricavati dagli incassi di concerti, gala e mostre». Non è però il caso, a scanso di equivoci, di Inclusione andicap Ticino, che in origine si chiamava Federazione ticinese integrazione andicap (Ftia). «Con l’allora Ftia, che si proponeva a enti e associazioni per gestirne professionalmente la contabilità e l’amministrazione, creammo una collaborazione che ha resistito nel tempo ed esiste tutt’oggi. Fummo i primi, come Patriziato di Bellinzona e sua Fondazione, a richiedere i loro servizi e man mano si sono poi aggiunte varie decine di altri Patriziati. La qualità del lavoro svolto ha sempre rispettato le nostre attese e sono felice, a mia volta, di aver contribuito a far crescere un’iniziativa voluta per avvicinare al mondo del lavoro, e non solo, le persone diversamente abili».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarno
3 ore
Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’
La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
5 ore
‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’
A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
5 ore
Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni
Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
gallery
Mendrisiotto
5 ore
Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso
L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
6 ore
Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave
L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
Ticino
7 ore
Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’
Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Luganese
7 ore
Bioggio, in mostra la rivoluzione di ArtByFrask
Nella casa comunale verrà allestita l’esposizione di Andrea Fraschina, pittore ispirato dalle culture underground e dall’energia della filosofia punk
Lavizzara
9 ore
Centro di scultura, c’è l’appoggio ma anche una ‘minaccia’
Il Consiglio comunale accoglie, al termine di una seduta un tantino movimentata, il credito a favore di questa istituzione; ma tira aria di referendum
Chiasso
12 ore
Interrogazione al Municipio sulla vicenda del pianista ucraino
Il consigliere comunale Marco Ferrazzini (Us-Verdi-Indipendenti) chiede lumi sulla sostituzione dell’artista da parte dell’Osi
Campione d’Italia
13 ore
È vicina la vendita di uno degli stabili di proprietà comunale
Sarà probabilmente l’immobile che ospitava gli uffici della polizia dell’enclave
© Regiopress, All rights reserved