laRegione
10.07.22 - 19:32

Rogo a Giubiasco, c’è la pista dei fuochi d’artificio

È una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti sulla base di testimonianze dei residenti

rogo-a-giubiasco-c-e-la-pista-dei-fuochi-d-artificio
Rescue Media
Ciò che resta dello stabile dove è divampato il rogo

Tutti i residenti evacuati sono tornati a casa. Rimangono tuttavia da chiarire le cause dell’importante incendio divampato venerdì in tarda serata a Giubiasco nella zona tra viale Sartori e via Borghetto. Tutte le ipotesi rimangono aperte, e al vaglio degli inquirenti ci sono anche le testimonianze di alcuni abitanti che prima delle fiamme avrebbero visto persone aggirarsi nei dintorni del deposito-rimessa con dei fuochi d’artificio. Circostanze che spetterà ora all’inchiesta verificare. Sabato la Polizia scientifica è stata sul posto per i rilievi tecnici, anche con l’ausilio di un drone.

Divampato verso le 23, il rogo ha dapprima interessato il deposito-rimessa, e anche a causa del forte vento si è poi rapidamente propagato, carbonizzando un adiacente albero e intaccando alcuni edifici abitativi affacciati su via Borghetto. A titolo precauzionale si è quindi resa necessaria l’evacuazione provvisoria di una trentina di residenti. Una persona leggermente intossicata è stata trasportata al Pronto soccorso. I pompieri di Bellinzona hanno lavorato alacremente per diverso tempo per domare le fiamme, circoscritte attorno alle 3 di notte e spente in maniera definitiva nelle ore successive. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia cantonale e della Polizia comunale di Bellinzona. Parallelamente si è proceduto con la chiusura al traffico temporanea di viale Sartori e di via Borghetto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
Patriziati, il Tram dice no alle deleghe di competenze
L’Assemblea patriziale non può delegare decisioni – come sugli investimenti – all’Ufficio patriziale. Respinto il ricorso a Carona. ‘Ma c’è un problema’
Luganese
5 ore
‘Anno sabbatico’ per il giornalino di Carnevale di Tesserete
I festeggiamenti che si terranno dal 23 al 25 febbraio non saranno accompagnati dalla satira. Or Penagin è alla ricerca di nuovi redattori
Ticino
12 ore
Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile
Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
13 ore
Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’
Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
15 ore
Per la Stranociada un successo… incontenibile
Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
17 ore
Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito
Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
18 ore
Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’
Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
20 ore
Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla
Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Locarnese
1 gior
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
1 gior
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
© Regiopress, All rights reserved