laRegione
bellinzona-prime-misure-per-la-riorganizzazione-della-scuola
24.06.22 - 17:19
Aggiornamento: 17:46

Bellinzona, prime misure per la riorganizzazione della scuola

La nomina di 3 vicedirettori e la prevista figura di un responsabile generale segue l’obiettivo di sgravare i direttori d’area dalla parte amministrativa

Nell’ambito della riorganizzazione scolastica comunale avviata negli scorsi mesi, il Municipio di Bellinzona ha nominato una nuova direttrice di zona e tre vicedirettori. Jasmin Shkodra, già docente di scuole elementari all’Istituto scolastico di Bellinzona, a partire dal prossimo anno scolastico sarà la nuova direttrice della zona verde (Giubiasco Palasio e Pianezzo), in sostituzione dell’attuale direttore Alessandro Zanetti il quale dal prossimo autunno insegnerà al Dipartimento formazione e apprendimento Supsi di Locarno. Nominati, laddove non ancora presenti, anche tre vicedirettori di zona: Maris Biaggi per la zona verde, Elena Leonardi per la zona rossa (Claro, Gnosca, Gorduno e Preonzo) e Gabriele Balog per la zona viola (Monte Carasso, Sementina e Gudo). Al momento l’unica zona che non dispone ancora di un vicedirettore è quella blu (Camorino, Giubiasco Stazione, Giubiasco Tiglio), ma l’intento del Municipio è di procedere alla nomina nel corso del prossimo anno.

Le sei zone saranno mantenute

Le nomine annunciate oggi seguono la decisione del gruppo di lavoro di mantenere la suddivisione della scuola comunale in sei zone geografiche. Rappresentano un primo passo verso la riorganizzazione su cu si sta chinando il gruppo formato, oltre che dal municipale Renato Bison (capodicastero Educazione, cultura, giovani e famiglie), anche dal segretario comunale Philippe Bernasconi, dalla responsabile del Servizio controllo interno e gestione qualità Sonia Grisetti-Bontognali, dal capo Ufficio amministrativo della scuola Simone Pedrioli e da due dei sei direttori di zona (Loredana Martini e Luca Mosca).

Non si tratterà tuttavia di una rivoluzione, ma di una riorganizzazione «dettata dalla volontà di aggiornare l’assetto amministrativo del settore scuole, rimasto invariato dall’aggregazione del 2017 siccome, così come per altri temi, inizialmente si è ritenuto corretto non sconvolgere la situazione dei vari quartieri», spiega alla ‘Regione’ il municipale Renato Bison. «L’obiettivo finale individuato dal gruppo di lavoro è la nomina di un direttore generale per tutte le sei zone. In questo modo, insieme al supporto dato dai vicedirettori previsti in tutte le zone, i direttori di zona saranno maggiormente sgravati dalle mansioni amministrative per potersi concentrare di più sulla parte didattica». Oggi infatti, come peraltro segnalato in una recente interrogazione del Ppd (Camilla Guidotti e Isotta Bertinelli), taluni direttori di zona sarebbero oberati da eccessive mansioni amministrative e burocratiche. Altre proposte e soluzioni sono al vaglio del gruppo di lavoro, che a breve sottoporrà un rapporto al Municipio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona riorganizzazione scuola
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
6 ore
Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’
Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
6 ore
Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi
Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
6 ore
Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende
Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
13 ore
Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina
Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
13 ore
Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago
L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
17 ore
Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca
Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
18 ore
Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’
Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Ticino
18 ore
A Ferragosto il sole brucia, il radar pure
Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
Luganese
19 ore
Cantoreggi, l’Appello conferma la condanna di primo grado
Pensione La Santa, la corte di secondo grado infligge 4 anni e tre mesi di carcere all’austriaco, per lesioni, omicidio colposo e omissione di soccorso
Mendrisiotto
1 gior
Morbio Inferiore, Parco San Rocco accettato ma con modifiche
Progetto intergenerazionale relativo al Piano particolareggiato rivisto dal Cantone, l’incarto sarà in pubblicazione dal 16 agosto al 15 settembre
© Regiopress, All rights reserved