laRegione
09.06.22 - 18:30
Aggiornamento: 19:31

Stadio Bellinzona, al via i lavori per adeguarlo alla Challenge

Nessuna opposizione alla domanda di costruzione, interventi per 150mila franchi. La Swiss Football League ha dato il nullaosta

stadio-bellinzona-al-via-i-lavori-per-adeguarlo-alla-challenge
Ti-Press
+1

Nove anni dopo il fallimento, il ritorno in Challenge League dell’Acb non ha colto impreparato il Municipio di Bellinzona. Terminato lo scorso weekend il campionato e in vista della ripresa in agenda il 15 luglio, in queste ultime settimane si è già passati alla fase operativa dopo la prima informazione, data lo scorso marzo alle commissioni Gestione ed Edilizia del Consiglio comunale, sulle opere ritenute necessarie per rendere conforme il vecchio Stadio comunale e sulla relativa spesa prevedibile con investimento in delega, ossia senza dover sottoporre la richiesta di credito al Consiglio comunale. Onere a carico delle casse cittadine che si aggira, tutto compreso, attorno ai 150mila franchi.

Nella prima metà di maggio – spiega il municipale Henrik Bang, capodicastero Opere pubbliche – l’Esecutivo ha pubblicato la domanda di costruzione la cui procedura si è conclusa senza opposizioni. Via libera dunque ai lavori. Il piano degli interventi, dopo un primo sopralluogo effettuato già lo scorso dicembre, settimana scorsa è stato nuovamente visionato sul posto dalla Swiss Football League che ha dato il proprio nullaosta definitivo, aggiungendo unicamente la necessità di eliminare una tribunetta provvisoria allestita a suo tempo nell’angolo in cui vi è l’orologio e, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente le vie di fuga, un gabbiotto di legno presente vicino alla buvette della tribuna centrale.

Da lunedì la posa della torretta provvisoria

La parte del leone la farà la trasmissione televisiva sistematica e regolare delle partite, che necessita di un posizionamento delle telecamere diverso rispetto all’attuale, ossia centrale e non più laterale, in grado così di assicurare un’adeguata angolatura per le riprese. La piattaforma coperta provvisoria, i cui lavori dovrebbero cominciare lunedì prossimo, sorgerà in cima a una struttura tubolare da erigere sul lato sud dello stadio, quello opposto alla tribuna. Il costo ammonta a 122’500 franchi di cui 32mila per il ponteggio e il resto per scavi, allacciamenti telematici, impianto elettrico e arredo della postazione dei commentatori. Altri 22mila franchi saranno necessari per mettere a norma le vie di fuga sul lato est (dov’è previsto un nuovo cancello), già predisposte a questo scopo. Nel frattempo sono stati reindirizzati i fari (considerato lo spostamento di campo da calcio e pista di atletica fatto nel 2019), e sostituiti con lampade Led i numerosi spot non più funzionanti.

Se a medio termine si renderà necessario realizzare una postazione televisiva fissa dal costo oggi stimato in circa mezzo milione di franchi, molto dipenderà dalla resa granata sul campo. Che richiede un impegno annuo fra i 3 e i 4 milioni a carico dell’Ac Bellinzona 1904 Sa amministrata da Gabriele Gilardi. Detto terra a terra: il Municipio avvierà l’iter per realizzare un’infrastruttura fissa in cemento soltanto se vi saranno concrete possibilità di rimanere in Challenge anche negli anni a venire.

E a Preonzo un campetto in sintetico

Ma non di solo Stadio comunale vive il calcio della nuova Bellinzona. Nell’ambito del credito quadro destinato alle opere di manutenzione, «regolari interventi vengono effettuati sui vari campi da calcio di proprietà comunale», rammenta Bang: recentemente, per esempio, allo stadio di Giubiasco si è messa mano alle docce e alla copertura danneggiata dal maltempo, mentre nel vicino campetto situato a ridosso dell’autostrada è stato sistemato lo spogliatoio; a Preonzo vicino alle scuole è inoltre prevista la realizzazione di un piccolo campo dotato di erba sintetica.

Leggi anche:

Gilardi e l’Acb ‘volano’ in Challenge League

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Energia, il governo ai comuni: ‘La situazione è ancora tesa’
Il quadro attuale è ‘rassicurante’, ma il Consiglio di Stato invita sindaci e municipali a mantenere i provvedimenti che permettono di abbassare i consumi
Gallery
Bellinzonese
1 ora
Da cent’anni punto d’aggregazione di Faido: l’Osteria Marisa
Inizialmente screditata poiché ragazza madre, l’attività di Luigina Bellecini ha continuato a prosperare grazie alle future generazioni tutte al femminile
Locarno
9 ore
Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’
La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
11 ore
‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’
A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
11 ore
Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni
Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
gallery
Mendrisiotto
12 ore
Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso
L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
12 ore
Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave
L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
Ticino
13 ore
Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’
Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Luganese
13 ore
Bioggio, in mostra la rivoluzione di ArtByFrask
Nella casa comunale verrà allestita l’esposizione di Andrea Fraschina, pittore ispirato dalle culture underground e dall’energia della filosofia punk
Lavizzara
15 ore
Centro di scultura, c’è l’appoggio ma anche una ‘minaccia’
Il Consiglio comunale accoglie, al termine di una seduta un tantino movimentata, il credito a favore di questa istituzione; ma tira aria di referendum
© Regiopress, All rights reserved