laRegione
17.05.22 - 18:52

Scoprire la biodiversità con il Festival della natura

Dal 18 al 22 maggio in tutto il cantone si terrà una manifestazione che porterà la popolazione a diretto contatto con l’ambiente

scoprire-la-biodiversita-con-il-festival-della-natura
Ti-Press

Cinque giorni dedicati alla biodiversità con una serie di eventi variegati distribuiti su tutto il territorio cantonale e nazionale. Da domani 18 a domenica 22 maggio si terrà infatti il Festival della natura con attività presenti da nord a sud del Ticino. L’obiettivo è quello di portare la popolazione a diretto contatto con l’ambiente e quindi anche con gli animali e i vegetali che popolano il territorio. La manifestazione è promossa dalla Confederazione e, a livello locale, dall’Alleanza territorio e biodiversità (che coordina le numerose proposte nella Svizzera italiana) e dal Dipartimento del territorio. Quest’ultimo, assieme ad altri enti e associazioni attivi nel settore, proporrà momenti didattici, creativi o naturalistici, visite guidate e altre attività particolari permettendo ad adulti e bambini di scoprire il patrimonio naturalistico e ambientale che offre il territorio. Il programma completo degli eventi proposti si può consultare sul sito festivaldellanatura.ch.

Un appello a favore della diversità di specie

Trent’anni fa, il 22 maggio del 1992, l’Onu adottava la Convenzione sulla diversità biologica e successivamente, nel 1993, le Nazioni Unite istituivano la Giornata mondiale della biodiversità che viene celebrata ogni anno proprio il 22 maggio. Lo scopo di questa ricorrenza è quella di lanciare un appello all’opinione pubblica affinché venissero unite le forze a favore della diversità di specie. Il Festival della natura, raccoglie quindi le sfide lanciate da questa giornata e riunisce in un’unica piattaforma nazionale, incentrata sulla biodiversità, organizzazioni e attori che, nelle tre regioni linguistiche, operano nel campo della protezione della natura, del turismo, dell’amministrazione e della gestione del territorio. Questa unione di forze ha permesso di generare ottime sinergie, che hanno portato questo evento a svilupparsi nel tempo e a passare da una proposta legata a una sola giornata e una sola regione linguistica – il festival è sorto dalla ‘Fête de la Nature’ che in passato si teneva con grande successo nella Svizzera romanda –, alla situazione odierna, che prevede una serie di eventi variegati distribuiti a livello nazionale e cantonale, su più giornate.

Biciclettata sul Piano di Magadino

Sull’arco dei cinque giorni, diverse attività avranno luogo sul Piano di Magadino che offre un paesaggio di qualità, a carattere prevalentemente rurale, ricco di ambienti naturali, dove agricoltura, natura e attività ricreative cercano di convivere armoniosamente, riuscendoci sempre meglio. Questo anche grazie alla Fondazione del Parco di Magadino che non ha quindi esitato ad aderire a questa iniziativa. Infatti, durante tutti i giorni della manifestazione, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16 sarà possibile partecipare a una biciclettata accompagnata (con partenza dal Centro civico di Gudo) per scoprire le bellezze delle realtà agricole e naturalistiche del Parco. Per l’occasione saranno messe a disposizione gratuitamente delle biciclette elettriche grazie al supporto del Bike sharing del Locarnese e del Bellinzonese. Evidentemente sarà possibile partecipare anche con il proprio mezzo.

Fra giardino botanico, Quercino e biotopi

Da parte sua il Dipartimento del territorio sarà presente in particolare con visite guidate e attività didattiche alle Isole di Brissago che permetteranno di scoprire storie, leggende e curiosità e di avventurarsi alla scoperta del Giardino botanico e del meraviglioso mondo delle piante. Inoltre, il Museo cantonale di storia naturale – in collaborazione con Pro Natura Ticino – proporrà un pomeriggio di attività creative e naturalistiche con il Quercino e – in collaborazione con il Wwf – porterà i più piccoli alla scoperta della ricca biodiversità del bosco golenale in località Boschetti (Sementina). Con l’associazione L’Orto a Muzzano si cercherà anche di riconoscere le principali specie invasive che minacciano il nostro ambiente e si illustrerà come sia possibile combatterle in modo semplice ed efficace. Al biotopo di Camorino verranno invece proposte quattro ‘Fiabe al Museo’ che hanno come protagonisti alcuni animali che vivono nei biotopi: la libellula, la testuggine palustre europea, il rospo e la farfalla.

Tutti gli eventi che saranno proposti sono gratuiti. E questo è possibile in particolare grazie al supporto di due partner istituzionali come l’Ufficio federale dell’ambiente (Ufam) e il Dipartimento del territorio, ma anche grazie alla collaborazione di molti enti e associazioni attivi sul territorio. Alla base di tutto c’è però l’entusiasmo e la disponibilità dei numerosi volontari che animeranno queste giornate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
46 min
Energia, il governo ai comuni: ‘La situazione è ancora tesa’
Il quadro attuale è ‘rassicurante’, ma il Consiglio di Stato invita sindaci e municipali a mantenere i provvedimenti che permettono di abbassare i consumi
Gallery
Bellinzonese
46 min
Da cent’anni punto d’aggregazione di Faido: l’Osteria Marisa
Inizialmente screditata poiché ragazza madre, l’attività di Luigina Bellecini ha continuato a prosperare grazie alle future generazioni tutte al femminile
Locarno
8 ore
Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’
La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
10 ore
‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’
A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
10 ore
Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni
Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
gallery
Mendrisiotto
11 ore
Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso
L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
11 ore
Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave
L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
Ticino
12 ore
Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’
Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Luganese
13 ore
Bioggio, in mostra la rivoluzione di ArtByFrask
Nella casa comunale verrà allestita l’esposizione di Andrea Fraschina, pittore ispirato dalle culture underground e dall’energia della filosofia punk
Lavizzara
14 ore
Centro di scultura, c’è l’appoggio ma anche una ‘minaccia’
Il Consiglio comunale accoglie, al termine di una seduta un tantino movimentata, il credito a favore di questa istituzione; ma tira aria di referendum
© Regiopress, All rights reserved