laRegione
06.05.22 - 09:35
Aggiornamento: 15:21

Scazzottata fra operai comunali a Biasca: scatta l’inchiesta

C’è già un rapporto di una ditta esterna e gli approfondimenti vengono ora affidati all’ex procuratore Marco Bertoli e a una delegazione municipale

di Marino Molinaro
scazzottata-fra-operai-comunali-a-biasca-scatta-l-inchiesta

Bocche cucite a Biasca dove si rende necessario approfondire, con un’inchiesta amministrativa, quanto sarebbe successo in un settore dell’amministrazione comunale. E più precisamente – stando a nostre informazioni – nella squadra esterna formata da otto persone. Squadra gestita dall’Ufficio tecnico e incaricata della manutenzione degli stabili comunali, della gestione delle strade, della manutenzione di parchi, giardini e aree verdi, della sorveglianza di riali e della raccolta rifiuti di competenza comunale. Da mesi si trascinano tensioni fra alcuni dipendenti e la goccia che ha fatto traboccare il vaso è un recente alterco scoppiato fra un operaio e il caposquadra, venuti alle mani. Una scazzottata che ha richiesto l’intervento dei colleghi per separare i due e calmare gli animi. Ma che ovviamente lascia uno strascico che va risolto al più presto.

Bertoli la persona giusta per approfondire

In un breve comunicato firmato dal sindaco Loris Galbusera viene spiegato che sarebbero successi "episodi spiacevoli". Perciò, oltre a esprimere sostegno a tutti i dipendenti, il Municipio ha ordinato l’approfondimento dei fatti sia per evitare la "diffusione di voci infondate", sia "alla luce del rapporto allestito da una ditta esterna". Un audit che ha riguardato non solo la squadra esterna ma anche vari altri ambiti dell’amministrazione comunale. L’obiettivo, ora, è verificare quanto accaduto "in maniera obiettiva" approfondendo con un’inchiesta amministrativa "alcuni aspetti puntuali". L’inchiesta, viene specificato, sarà condotta da una delegazione del Municipio e si avvarrà della collaborazione dell’avvocato Marco Bertoli. Che è stato procuratore pubblico ed è attualmente sindaco di Cadenazzo. Fine delle comunicazioni, perché il Municipio specifica di non voler rilasciare ulteriori informazioni fino alla conclusione delle verifiche. Interpellato dalla ‘Regione’ il sindaco conferma di non poter al momento esprimersi sulla fattispecie, confidando in una conclusione rapida e chiarificatoria dell’inchiesta. Si limita a specificare che la scelta è caduta su Bertoli considerata la sua esperienza professionale e anche in materia di verifiche su questioni che riguardano i Comuni (per esempio audit su Polizia comunale di Locarno) e il Cantone (caso Argo 1).

Leggi anche:

Locarno, per la Polizia comunale un’inchiesta amministrativa

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
15 ore
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
15 ore
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
17 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
18 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
19 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
19 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
1 gior
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
1 gior
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
1 gior
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
1 gior
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved