laRegione
01.05.22 - 15:38
Aggiornamento: 17:50

Blenio, inaugurato il ponte tibetano tra Pinaderio e Sallo

La struttura promossa dal locale Gruppo restauri permette a escursionisti e ciclisti di attraversare il riale Riasc in maniera sicura e divertente

blenio-inaugurato-il-ponte-tibetano-tra-pinaderio-e-sallo
Gruppo restauri Blenio

La pioggia non ha smorzato l’entusiasmo sabato in occasione dell’inaugurazione del ponte tibetano sopra il riale Riasc, tra il territorio di Olivone e quello di Aquila. Una cinquantina i presenti, tra popolazione, autorità e promotori, al corteo accompagnato dai Tamburini di Aquila che si è concluso con il taglio del nastro. Lunga 70 metri e con una larghezza del camminamento di 1,10, la struttura si inserisce nel sentiero ad anello di circa 6 chilometri che passando da Sallo collega Olivone a Pinaderio e Ponto Aquilesco. Sentiero che si congiunge con altri itinerari, come quello che parte da Olivone e prosegue verso la Greina, la val Camadra, la val di Campo Blenio e la zona del Luzzone, ma anche il percorso che da Dangio sale verso le capanne dell’Adula e la cima di 3’402 metri di altitudine. Promotore del progetto il Gruppo restauri Blenio, in collaborazione con il Patriziato di Aquila-Torre-Lottigna. Iniziati lo scorso mese di novembre, i lavori si sono conclusi nelle scorse settimane. La struttura portante del ponte è formata da cavi metallici ancorati alle spalle e il camminamento è realizzato in lastre antiscivolo zincate. L’investimento complessivo ammonta a 320mila franchi: oltre alle numerose donazioni di privati, hanno contribuito finanziariamente i Comuni di Blenio, Serravalle e Acquarossa, unitamente all’Otr-Bat, il Cantone, i Patriziati e altri enti. Il ponte sarà utilizzato dai tanti escursionisti e biker soliti percorrere questi sentieri, permettendo loro di attraversare in maniera sicura e divertente il riale Riasc, dove negli scorsi anni si sono verificati scoscendimenti a causa delle precipitazioni. Il percorso di montagna è apprezzato non solo per la bellezza dei luoghi che attraversa ma anche per i numerosi punti d’interesse che si trovano lungo il cammino, come ad esempio: cappelle votive, muri a secco, insediamenti di rustici e, non da ultimo, oggetti di interesse naturalistico. Fondato nel 1976, il Gruppo restauri Blenio ha in seguito tenuto fede al proprio scopo di restaurare e consolidare antichi cimeli storici. Negli anni ha sistemato una quindicina di opere in valle eseguendo lavori per circa un milione e mezzo di franchi, come il restauro del vecchio ponte romanico ad Aquila e quello ancora in corso della vecchia fornace a nord di Aquila. Lavori resi possibili con il contributo di Pro Patria e di vari benefattori.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Energia, il governo ai comuni: ‘La situazione è ancora tesa’
Il quadro attuale è ‘rassicurante’, ma il Consiglio di Stato invita sindaci e municipali a mantenere i provvedimenti che permettono di abbassare i consumi
Gallery
Bellinzonese
1 ora
Da cent’anni punto d’aggregazione di Faido: l’Osteria Marisa
Inizialmente screditata poiché ragazza madre, l’attività di Luigina Bellecini ha continuato a prosperare grazie alle future generazioni tutte al femminile
Locarno
9 ore
Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’
La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
11 ore
‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’
A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
12 ore
Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni
Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
gallery
Mendrisiotto
12 ore
Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso
L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
12 ore
Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave
L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
Ticino
13 ore
Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’
Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Luganese
14 ore
Bioggio, in mostra la rivoluzione di ArtByFrask
Nella casa comunale verrà allestita l’esposizione di Andrea Fraschina, pittore ispirato dalle culture underground e dall’energia della filosofia punk
Lavizzara
15 ore
Centro di scultura, c’è l’appoggio ma anche una ‘minaccia’
Il Consiglio comunale accoglie, al termine di una seduta un tantino movimentata, il credito a favore di questa istituzione; ma tira aria di referendum
© Regiopress, All rights reserved