laRegione
domato-l-incendio-in-bassa-leventina
Ti-Press
I pompieri giunti sul posto
10.04.22 - 18:36

Domato l’incendio in Bassa Leventina

Grazie all’intervento dei pompieri di Biasca e Faido il bosco sotto Sobrio non brucia più. Le azioni di spegnimento sono terminate oggi verso le 17.30

Il bosco sotto Sobrio, tra Giornico e Anzonico, non brucia più. Le azioni di spegnimento sono terminate oggi verso le 17.30. «La zona verrà comunque monitorata anche nelle prossime ore», spiega Marco Manfré, comandante del Corpo pompieri di Faido, intervenuto insieme a quello di Biasca per domare le fiamme divampate ieri verso le 15.30. Ieri pomeriggio il rogo ha intaccato il bosco propagandosi velocemente a causa del forte vento e della scarsità di precipitazioni degli ultimi mesi.

Le prime operazioni di spegnimento delle fiamme sono state complicate: «I primi momenti sono stati abbastanza critici – riconosce Manfré – per fortuna siamo riusciti a intervenire subito e a contenere l’incendio in maniera efficace anche grazie agli elicotteri». Le fiamme non sono quindi divampate troppo e la superficie bruciata è di circa due ettari. A titolo precauzionale, ieri si era proceduto all’evacuazione degli occupanti di una cascina. Non vi sono stati feriti ma, data la coltre di fumo, i residenti nella zona sono stati invitati a chiudere porte e finestre.

Ieri i pompieri hanno lavorato fino alle 22, dopodiché sul posto è rimasto un gruppo ridotto che si è occupato di interventi puntuali su alcuni focolai. Le opere di spegnimento vere e proprie hanno ripreso questa mattina attorno alle 7. Al momento le cause che hanno generato il rogo rimangono ignote.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bassa leventina incendio pompieri
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
6 ore
Prezzo d’acquisto delle uve, si torna alle cifre prepandemiche
l’Interprofessione della vite e del vino ticinese ha comunicato l’accordo per i prezzi, che sarà di 4,15 franchi al chilo per il merlot
Ticino
7 ore
WikiMafia non ammessa come parte civile
Processo ‘Cavalli di razza’ sulla ’ndrangheta e le sue ramificazioni (anche) svizzere: il giudice respinge la richiesta dell’associazione
Luganese
8 ore
Lugano, è ancora vivo il ricordo di Marco Borradori
Un centinaio di persone ha partecipato alla cerimonia commemorativa organizzata stasera dal Municipio nel Patio di Palazzo Civico
Ticino
8 ore
Arrivano le multe disciplinari con il QR
La Polizia cantonale ha digitalizzato la procedura
Ticino
10 ore
Prestito vitalizio ipotecario, il Ps rilancia: ecco la mozione
Dopo la sentenza del Tf che accoglie il ricorso dei socialisti Lepori e Ghisletta contro lo sgravio sul valore locativo: ‘Un passo verso gli over 60’
Ticino
13 ore
Un successo i corsi estivi di italiano per allievi non italofoni
L’offerta straordinaria è stata attivata dal Decs in seguito al recente arrivo in Ticino di oltre 800 bambini in età scolastica soprattutto dall’Ucraina
Bellinzonese
16 ore
La corsia preferenziale in funzione anche a Ferragosto
Dopo l’eccellente riscontro, l’Ufficio federale delle strade ripropone il progetto ‘Cupra’ pure in questo weekend
Locarnese
17 ore
Palagnedra, il ‘Premio Posta’ al Comune di Centovalli
Attribuito dal Gigante giallo per il recupero dello storico sentiero pedestre che unisce le due frazioni di Moneto e Palagnedra
Luganese
17 ore
Bianchetti: ‘La perdita di Borradori ci ha disorientati’
Assieme a scuola e in politica, vicini di casa. A un anno dalla morte dell’ex sindaco, il ricordo del primo cittadino: ‘La Lega di Lugano sta soffrendo’
Luganese
19 ore
Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo
L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
© Regiopress, All rights reserved