laRegione
06.04.22 - 18:09

La vecchia Valascia di Ambrì sarà completamente demolita

L’opposizione alla domanda di demolizione è stata ritirata, visto che non prevede più la possibilità di mantenere parte dello stadio

la-vecchia-valascia-di-ambri-sara-completamente-demolita
Ti-Press
Presto al posto dello stadio vi sarà una zona agricola

Della vecchia Valascia di Ambrì non resterà nulla, visto che sarà completamente demolita. Quello che eventualmente potrà rimanere sarà un elemento simbolico che ricordi la storica pista di ghiaccio dell’Hcap, come ci aveva detto Roland David, a capo della Sezione forestale del Cantone. Tuttavia, non sarà un elemento dello stadio, come invece avevano chiesto tifosi della Gioventù biancoblù con una petizione e la stessa Valascia Immobiliare Sa nella domanda di costruzione inoltrata al Comune per la demolizione. Domanda contro la quale un confinante aveva presentato opposizione proprio a causa di questo aspetto. Opposizione che ora, come riportato dal ‘Cdt’, è stata ritirata. Il tentativo di conciliazione portato avanti dal Comune di Quinto è infatti riuscito, ma solo perché – stando a nostre informazioni – il progetto non prevede più il mantenimento di alcune delle lame in beton che attualmente sostengono le capriate. Ricordiamo che la condizione principale posta alla Valascia Immobiliare Sa da Confederazione e Cantone per poter ottenere i sussidi pari a 12 milioni di franchi necessari a delocalizzare la pista (operazione resa necessaria trovandosi il vecchio stadio in una zona soggetta a pericolo di valanghe), prevede la demolizione completa dell’attuale struttura e il dezonamento del terreno che diventerà quindi agricolo. Ora l’incarto si trova sul tavolo del Cantone. Se il preavviso sarà positivo, il Municipio di Quinto potrà rilasciare la licenza edilizia. I lavori dovrebbero dunque iniziare come previsto a metà-fine maggio.

Leggi anche:

Un simbolo della Valascia? ‘Non dovrebbe essere un problema’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
13 min
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
15 min
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
Luganese
29 min
A Monteceneri scatta il referendum sull’acquedotto
Partita la raccolta firme contro il credito da 2 milioni per rinnovare ed estendere le condotte sotto alla Cantonale: ‘Non prioritario né necessario’
Locarnese
35 min
Troppo traffico e troppo rumore in alcune vie di Locarno
Lo sostengono alcuni cittadini che hanno lanciato una petizione per far abbassare la velocità a 30 km/h in via Franzoni, via Varenna e via Vallemaggia
Bellinzonese
38 min
Ecco il bando per progettare il nuovo ospedale di Bellinzona
L’Eoc indica una prima fase realizzativa alla Saleggina entro il 2030, seguita da ulteriori sviluppi nel 2050
Ticino
1 ora
Piove troppo poco: scatta il divieto di fuochi all’aperto
La misura, decisa in considerazione dell’elevato rischio di incendio di boschi, concerne Ticino, Moesano, Val Bregaglia e Val Poschiavo
Bellinzonese
2 ore
‘Malumore e perplessità in comitato’ sull’agire di Martinoli
Associazione ospedali di valle, poco gradita la lettera del primo firmatario sul ritiro dell’iniziativa. Attesa la risposta del Dss alle nuove richieste
Mendrisiotto
4 ore
Pizzicato al confine con 750 mila franchi non dichiarati
Controllato dalla Guardia di finanza al valico di Chiasso, l’uomo viaggiava a bordo di un Eurocity proveniente dalla Svizzera
Ticino
6 ore
La sinistra si spacca sulle armi svizzere all’Ucraina
Il permesso alla riesportazione, sostenuto dal Ps svizzero, non piace a quello ticinese. Carobbio: ‘Intensificare la diplomazia’
Ticino
6 ore
Aumentano i controlli radar? ‘Flasha’ l’interpellanza del Centro
Marco Passalia e Fiorenzo Dadò passano dalle parole ai fatti e chiedono al governo se ‘non si stia esagerando’ e se ‘l’intenzione sia far cassetta’
© Regiopress, All rights reserved