laRegione
l-mps-serate-musicali-anche-senza-autorizzazioni
Ti-Press
‘È necessario fare passi avanti per adattare le condizioni di vivibilità’
06.04.22 - 12:57
Aggiornamento: 14:55

L’Mps: ‘Serate musicali anche senza autorizzazioni’

In un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, Angelica Lepori, Matteo Pronzini e Pino Sergi chiedono di rivedere la regolamentazione in materia

"A Bellinzona vige ancora un anacronistico regime autorizzativo che ci pare limiti fortemente la possibilità di organizzare serate a tema musicale". Ad affermarlo è l’Mps in un interpellanza, riferendosi alle ordinanze municipali relative agli esercizi pubblici e ai rumori molesti. I consiglieri comunali Angelica Lepori, Matteo Pronzini e Pino Sergi chiedono quindi, fra l’altro, all’esecutivo se non sia il caso di rivedere la regolamentazione comunale in materia "affinché ci sia maggiore libertà e autonomia per gli esercizi pubblici per organizzare serate musicali".

Norme che ‘si ripercuotono negativamente sugli esercizi pubblici’

Il Movimento per il socialismo prende spunto dalla recente decisione del Comune di Lugano di non più obbligare gli esercizi pubblici a richiedere un’autorizzazione alla polizia comunale per poter organizzare eventi ordinari, come una serata con musica e Dj. Visto che Bellinzona non è "una città per anziani – rileva l’Mps, precisando che l’età media dei domiciliati è di 44,64 anni – è necessario fare passi avanti per adattare le condizioni di vivibilità della città a questa tendenziale modifica della sua composizione anagrafica, sociologica e culturale". Può precisamente vengono citate l’ordinanza municipale concernete gli esercizi pubblici del 1997 e quella sulla repressione dei rumori molesti e inutili del 2007. In estrema sintesi queste norme stabiliscono che dopo le 23 gli apparecchi di riproduzione del suono possono essere usati solamente all’interno. Inoltre per organizzare manifestazioni occasionali (come feste, concerti, sagre e così via) è necessario richiedere un’autorizzazione al Municipio. Un regolamentazione che "si ripercuote negativamente sugli esercizi pubblici presenti sul territorio della Città", visto che "spesso" gli esercenti "preferiscono rinunciare a organizzare serate musicali e magari chiudere presto, lasciando le strade della Città tristemente vuote".

Le domande

I tre consiglieri comunali fanno anche notare che il Municipio, rispondendo a un’interrogazione del 2019, ha affermato che l’armonizzazione dell’ordinanza sui rumori molesti "è prevista nell’ambito dei lavori per l’aggiornamento della legislazione comunale in ordine alla creazione del nuovo Comune". Esecutivo che aveva pure aggiunto che "a livello comunale fanno inoltre stato le normative applicabili di Piano regolatore, in specie ai gradi di sensibilità in relazione alle varie zone della città", ricordando che esibizioni musicali sono possibili "anche oltre le 23, previa richiesta di autorizzazione al Municipio". Ora l’Mps chiede quindi all’esecutivo "a che punto è il processo di aggiornamento" e se "intende mettere in atto le pertinenti modifiche del Piano regolatore, segnatamente in relazione ai gradi di sensibilità, per permettere di avere un centro storico, ma anche dei quartieri, vivaci anche la sera come si addice a una città, per di più capitale, di oltre 40mila abitanti". Lepori, Pronzini e Sergi domandano anche se non "sia il caso di abbandonare il regime autorizzativo", passando ad esempio a un sistema di notifica, "affinché ci sia maggiore libertà e autonomia per gli esercizi pubblici per organizzare serate musicali". Chiedono pure "di permettere il venerdì, il sabato e i giorni prefestivi, la musica di sottofondo all’aperto con apparecchi per la riproduzione del suono (sistema di altoparlanti) fino alle 24 e non più fin solo alle 23". Infine, i tre consiglieri comunali, vorrebbero sapere "quanti sono gli esercizi pubblici presenti sul territorio della Città di Bellinzona" e "come valuta il Municipio la proposta quantitativa di eventi musicali negli esercizi pubblici della Città".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona esercizi pubblici interpellanza mps musica serate musicali
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
18 ore
Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud
Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
22 ore
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
1 gior
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
1 gior
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
1 gior
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
© Regiopress, All rights reserved