laRegione
nuova-officina-ffs-mancini-marti-si-appella-a-losanna
Ti-Press
La zona a nord di Castione dov’è prevista la nuova officina Ffs
23.03.22 - 17:29
Aggiornamento: 18:56

Nuova officina Ffs: Mancini & Marti si appella a Losanna

Contro la decisione di non legittimità a ricorrere pronunciata dal Tribunale amministrativo federale sulla riservazione d’area a Castione

Cinque pagine fitte di considerazioni giuridiche e di giurisprudenza federale sulla legittimazione a ricorrere da parte del proprietario di un terreno direttamente toccato da un progetto di terzi che comporta conseguenze dirette sulle sue attività a seguito del ridimensionamento del mappale in questione. È partito ieri alla volta del Tribunale federale di Losanna il ricorso redatto dall’avvocato bellinzonese Franco Gianoni, a nome del gruppo edile Mancini & Marti, contro la sentenza del Tribunale amministrativo federale (Taf) emessa il 22 febbraio che considera irricevibili tutti i ricorsi interposti contro la riservazione d’area per 150mila metri quadrati chiesta dalle Ffs nel 2018 per poter realizzare a Castione la nuova officina di manutenzione. Riservazione approvata nel 2019 dall’Ufficio federale dei trasporti.

Fra i dieci ricorsi al Taf c’era appunto anche quello del gruppo Mancini & Marti che rischia di perdere 32mila metri quadrati. «Ora, il fatto che il Taf sostenga che il mio cliente non sia legittimato a ricorrere, secondo me è un errore che va assolutamente sottoposto all’attenzione della massima istanza giudiziaria elvetica già in questa fase della procedura», annota l’avvocato Gianoni: «Tanto più che il Taf è anche entrato parzialmente nel merito delle nostre censure, ciò che stride con la sua decisione di non legittimità a ricorrere». Sulle prime, un mese fa, il legale aveva dichiarato che la vera battaglia legale partirà quando le Ffs pubblicheranno i piani del progetto, ossia nel mese di aprile. Fatte nel frattempo le valutazioni del caso, come detto, il gruppo Mancini & Marti ha ritenuto opportuno difendere già ora i propri interessi a Losanna. Si tratta dell’unico ricorso inviato al Tf avendo le altre due ditte attive nel medesimo areale rinunciato perché non hanno proprietà direttamente toccate dal progetto ferroviario (si tratta della Otto Scerri e della Geniobeton). Idem l’Unione contadini ticinesi, la Commissione dei trasporti Tre Valli, il Comune di Biasca e i quattro della Bassa Leventina che caldeggiano l’insediamento dello stabilimento nella zona industriale di Bodio e Giornico. Anche loro sono stati ritenuti dal Taf non legittimati a ricorrere.

Leggi anche:

Officine Ffs a Castione, i dieci ricorrenti rimangono al palo

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
franco gianoni mancini tribunale amministrativo federale tribunale federale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
37 min
Torneo Grandinani quest’anno declinato anche al femminile
Football: nel weekend del 13 e 14 agosto i campi di Roveredo e Lostallo accolgono la 16esima edizione dell’evento nazionale U14
Grigioni
46 min
A13 chiusa tra San Vittore e Roveredo per un incidente
Le entrate di Grono e San Vittore sono chiuse e il traffico è deviato sulla strada cantonale
Ticino
1 ora
Sgarbi multato dalla Polizia cantonale. ‘Mai più in Svizzera’
Il critico d’arte e parlamentare italiano è stato fermato in quanto il suo autista avrebbe acceso il lampeggiante quando si trovava ancora in Svizzera
Bellinzonese
2 ore
Fitto programma per la tregiorni di feste ad Arbedo-Castione
Online il sito con gli eventi previsti al campo sportivo e sul territorio per sottolineare i 200 anni dall’aggregazione e i 600 dalla battaglia
Luganese
2 ore
Agno, il padre ha tentato di uccidere il figlio
Restano gravi le condizioni di salute del 22enne, ferito gravemente ieri dal papà successivamente arrestato. Entrambi risiedono a Rovio
Bellinzonese
2 ore
Auto fuori strada a Claro, deceduto il guidatore
Si tratta di un 77enne svizzero domiciliato in Riviera. L’auto che guidava era uscita di strada finendo in un fossato
Bellinzonese
2 ore
Disco frenante spezzato, camion fermato a Giornico
Dal 1° luglio inflitte oltre 30 contravvenzioni. Le principali infrazioni: freni difettosi, eccesso di ore di guida e manipolazione del cronotachigrafo
Ticino
3 ore
Sulle truffe per lavoro ridotto il Ticino ha fatto i compiti
È quanto emerge dai dati della Seco. Il nostro Cantone persegue anche violazioni più contenute, a differenza di altri cantoni
Bellinzonese
3 ore
Claro, un’auto esce di strada e finisce in un fossato
Incidente della circolazione intorno alle 10:15 sulla strada cantonale
Locarnese
9 ore
‘Basta posteggi al Pozzo di Tegna!’
Preoccupata l’Associazione Golene di Terre di Pedemonte, che teme che l’incremento degli stalli porti ancora più gente e traffico in una zona sensibile
© Regiopress, All rights reserved