laRegione
le-ffs-smantellano-lavori-a-bellinzona-portandoli-altrove
‘A Castione il numero degli occupati e la tipologia di lavorazioni sarà inferiore all’attuale’ (Ti-Press)
04.03.22 - 18:24
Aggiornamento: 19:53

‘Le Ffs smantellano lavori a Bellinzona portandoli altrove?’

L’Mps in un’interpellanza al Consiglio di Stato segnala che le Ffs esternalizzano attività negli stessi ambiti in cui alle Officine si dismette

"Come si spiega che a Bellinzona le Ffs smantellino lavorazioni quali, ad esempio, la manutenzione delle sale, mentre a Zurigo, contemporaneamente, si inaugurano nuove strutture?". È una delle domande poste dall’Mps al Consiglio di Stato in un’interpellanza nella quale vengono riportate "notizie che segnalano investimenti delle Ffs ed esternalizzazioni di importanti lavori, negli stessi ambiti in cui a Bellinzona si dismette".

Nel testo Matteo Pronzini (cofirmatari Simona Arigoni, Angelica Lepori) premette che "da oramai più di tre anni, a scadenze regolari, le Ffs annunciano un aumento dell’investimento finanziario e del personale per le ‘nuove’ Officine Ffs a Castione". Tuttavia, "le lavorazioni ed i prodotti che saranno svolti a Castione rimangono sempre gli stessi". A ciò va poi aggiunto che nel nuovo stabilimento vi sarà in ogni caso "una perdita in relazione al personale occupato oggi nelle Officine Ffs di Bellinzona e nei Servizi industriali di Bellinzona-Pedemonte". Inoltre, già oggi "vi è una riduzione delle attività svolte. Nel corso dello scorso anno vi è stato l’annuncio dell’interruzione della manutenzione del materiale Cargo. In queste settimane si sta procedendo alla dismissione del reparto occupato nella rigenerazione e manutenzione delle sale. Anche in ambito di revisione e manutenzione delle locomotive di vecchia generazione vi è una forte riduzione del lavoro a seguito della dismissione (rottamazione) di queste macchine. Una situazione che crea non poche preoccupazioni per il personale tenuto anche conto che, da qui al 2026, ossia la data dell’annunciata messa in funzione dello stabilimento di Castione, vi sono ancora 4 anni buoni".

Pronzini chiede quindi al governo come si spiega "la contraddizione tra le affermazioni delle Ffs secondo le quali esse starebbero ‘espandendo costantemente le loro capacità di manutenzione per tenere il passo con la crescita dell’offerta e della flotta’ e a Castione il numero degli occupati e la tipologia di lavorazioni sarà inferiore all’attuale". Riferendosi poi alla notizia secondo la quale in futuro la manutenzione di 175 Eurocity sarà in parte esternalizzata, domanda per quale ragione "le Ffs non hanno optato per portare alle Officine di Bellinzona almeno una parte del risanamento e la manutenzione" di questi treni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona ffs interpellanza matteo pronzini mps officine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
17 ore
Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud
Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
22 ore
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
1 gior
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
1 gior
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
1 gior
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
© Regiopress, All rights reserved