laRegione
tre-giorni-per-informare-e-sensibilizzare-sulla-pandemia
Ti-Press
La crisi sanitaria sarà inevitabilmente al centro degli incontri con personalità di spicco
31.01.22 - 16:54
Aggiornamento: 17:12

Tre giorni per informare e sensibilizzare sulla pandemia

Dal 3 al 5 febbraio si terrà un seminario online organizzato dalla Fondazione Sasso Corbaro dedicato al tema ‘Salute, ricerca e cultura’

Tre giorni dedicati al tema ‘Salute, ricerca e cultura’ durante i quali gli interessati potranno incontrare virtualmente personalità di spicco della scena sanitaria, sociale e culturale. Si tratta del seminario che si terrà completamente online dal 3 al 5 febbraio curato dalla Fondazione Sasso Corbaro con il sostegno della Città di Bellinzona e il patrocinio dell’Università della Svizzera italiana (Usi), dell’Ente ospedaliero cantonale (Eoc) e dell’Istituto italiano di antropologia. I temi spazieranno dalla promozione della salute, alla medicina traslazionale, fino alle disuguaglianze emerse a seguito della pandemia e alla strategia di comunicazione legata proprio alla crisi sanitaria. Un seminario gratuito per fare in modo che i cittadini interessati «siano aggiornati su queste tematiche così importanti», ha spiegato durante una conferenza stampa a Bellinzona Roberto Malacrida, responsabile delle relazioni istituzionali della fondazione. L’obiettivo è così quello di «far sì che la popolazione capisca meglio» ad esempio tutto quello che ruota attorno alla pandemia: dalla ricerca legata ai vaccini, alle conseguenze sulla comunità, passando dalla cura della malattia, dalla prevenzione e dalla comunicazione. Gli eventi sono aperti a tutti e si svolgeranno in live streaming su Zoom (https://us02web.zoom.us/j/85682812631#success) e in diretta Facebook (https://www.facebook.com/fondazionesassocorbaro).

Proprio in questo periodo particolare caratterizzato dalla pandemia ci si è resi conto di quanti legami stretti hanno tra loro la salute, la ricerca e la cultura. «Mai avremmo pensato di dover aspettare impazientemente per settimane o mesi le comunicazioni da parte di esperti nel campo della medicina e della ricerca per capire come avrebbe potuto evolvere la nostra vita sociale, professionale e culturale», ha affermato durante l’incontro con i media Rossana Martini, direttrice del Settore cultura ed eventi della Città di Bellinzona. Questo seminario permette quindi ora di approfondire queste tematiche, sensibilizzando e informando la popolazione.

Si parte dunque giovedì 3 febbraio dalle 20.30 alle 22 con la serata intitolata ‘Compito della società è promuovere la salute dei cittadini e non soltanto curarli’. I relatori saranno Emiliano Albanese, professore di salute pubblica all’Usi, Bernardino Fantini, professore emerito di storia della medicina dell’Università di Ginevra e Giampaolo Cereghetti, presidente dell’Associazione ticinese terza età. La serata sarà introdotta dal sindaco di Bellinzona Mario Branda e moderata da Luca Crivelli, direttore del Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della Supsi.

Venerdì 4 febbraio dalle 9 alle 13 il tema sarà invece: ‘Le speranze della medicina traslazionale: il laboratorio (benchside), la clinica (bedside) e il territorio (community). In questo caso il legame con Bellinzona è molto stretto vista la presenza in città di istituti di ricerca molto prestigiosi come Irb e Iosi. E infatti interverranno diversi professori della Facoltà di scienze biomediche dell’Usi così come un’antropologa. L’incontro sarà introdotto da Boas Erez, rettore dell’Usi, e sarà moderato da Alessandro Ceschi, professore di scienze biomediche, così come primario e direttore medico e scientifico dell’Istituto di scienze farmacologiche dell’Eoc. Dalle 14 alle 18 si parlerà invece de ‘La relazione fra strutture sanitarie ospedaliere e organizzazioni territoriali: l’ospedale del futuro’. Anche in questo caso vi è un collegamento con Bellinzona visto che sul terreno della Saleggina è previsto un nuovo nosocomio. Interverranno fra gli altri la consigliera agli Stati Marina Carobbio, il consigliere di Stato Raffaele De Rosa e il direttore generale dell’Eoc Glauco Martinetti. La moderazione sarà affidata al capo Area medica dell’Eoc e professore dell’Usi Paolo Ferrari.

Infine, sabato 5 febbraio dalle 10 alle 13 si discuterà di ‘Medicina, sanità ed equità. I determinanti sociali e culturali delle disuguaglianze durante la pandemia’. Presenti anche in questo caso professori di antropologia, di scienze biomediche e di salute pubblica. L’incontro sarà moderato da Brenno Balestra, primario di medicina interna all’Obv di Mendrisio. Il seminario si concluderà con ‘La cultura della salute. La comunicazione in medicina e in sanità. I linguaggi della salute e della malattia. L’importanza della diversità culturale’ previsto dalle 14 alle 17.30. Luca M. Visconti, decano della Facoltà di comunicazione, cultura e società dell’Usi, modererà la discussione tra un antropologo, una paleopatologa, un’epidemiologa, una professoressa in comunicazione sanitaria e uno psichiatra. Maggiori informazioni su www.sasso-corbaro.ch.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona cultura fondazione sasso corbaro pandemia ricerca salute seminario
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
10 min
Scelto il progetto per la riqualifica del comparto Aet di Bodio
L’Azienda elettrica ticinese vuole rendere la zona fruibile agli abitanti e offrire servizi moderni ai centri interaziendali. Investimento di 10 milioni
Luganese
19 min
Potenziamento dell’A2 tra Lugano e Mendrisio: ‘No’ comunista
Al grido di ‘No al degrado del territorio’, un’altra voce si leva contro il controverso progetto PoLuMe: quella del Partito comunista
Gallery
Luganese
28 min
‘Trasloco’ di 40 metri per un edificio di 600 tonnellate
Spostamento necessario per la realizzazione del futuro sottopasso pedonale di Besso. Le operazioni sono durate tutta la mattinata
Locarnese
44 min
Allerta meteo sul Locarnese: forti temporali
Pericolo di grandine, piogge torrenziali e raffiche burrascose. Il fronte del maltempo procede a una velocità di 25 km/h
Mendrisiotto
59 min
A Breggia in 333 sono per il referendum sulle scuole
Il Comitato promotore consegna le firme in Cancelleria: ‘Obiettivo raggiunto’. Il nodo del problema, non i servizi didattici ma l’investimento
Locarnese
2 ore
Alta Vallemaggia, due vitelline ferite dal lupo
Accertamenti in corso all’Alpe Sfille, ma l’attacco del predatore presente da mesi in zona, è dato per certo
Ticino
2 ore
TicinoSentieri si rinnova grazie all’aiuto degli appassionati
La segnaletica lungo i sentieri è da rinnovare e con un’app gli escursionisti potranno censire i 5’470 cartelli lungo quasi 5mila chilometri di percorsi
Ticino
7 ore
Contagi in Ticino sotto le mille unità: 739 in una settimana
Coronavirus, in una settimana le nuove positività sono scese di quasi un terzo; in calo pure le persone ospedalizzate: ora sono 60. Tre i decessi
Luganese
10 ore
Svizzeri all’estero, verso il voto elettronico
Durante il 98° Congresso, che si terrà dal 19 al 21, si discuterà di democrazia, voto elettronico e libera circolazione delle persone con l’Unione europea
Mendrisiotto
10 ore
Un gruppo autonomo unito da una passione comune: il Tai Chi
Nessun maestro, non c’è problema. A Riva San Vitale, una decina di persone si riunisce ogni giovedì per dedicarsi alla pratica orientale
© Regiopress, All rights reserved