laRegione
bellinzona-costretta-a-chiudere-nove-sportelli
28.12.21 - 14:16
Aggiornamento: 18:01

Bellinzona costretta a chiudere nove sportelli

La decisione municipale si è resa necessaria in 9 quartieri su 13 considerata la delicata situazione sanitaria

Il crescente numero di persone positive al Covid e l’alta contagiosità della nuova variante Omicron hanno spinto il Municipio di Bellinzona a modificare le aperture, fino al 10 gennaio, di una parte degli sportelli multifunzionali presenti nei quartieri. Per ridurre al minimo i contatti tra le persone ma anche per far fronte al sempre più elevato numero di collaboratori in isolamento o in quarantena, è stata decisa la chiusura dei seguenti sportelli a partire da domani (mercoledì 29) fino a venerdì 7 gennaio compreso: Giubiasco, Gnosca, Gudo, Moleno, Monte Carasso, Pianezzo, Preonzo, S. Antonio e Sementina. Gli sportelli Laps di Bellinzona (tel. 058 203 13 10) e Sementina (tel. 058 203 13 13) saranno aperti solo su appuntamento. Rimangono invece accessibili gli sportelli multifunzionali di Bellinzona (tel. 058 203 10 01), Camorino (058 203 10 02), Claro (058 203 10 03) e Gorduno (058 203 10 06). Il Municipio sottolinea che in questo periodo i servizi comunali continuano a essere garantiti e, nell’ottica di ridurre al minimo le possibili occasioni di contagio, invita gli utenti a rivolgersi alla Città ricorrendo al modulo di contatto, telefonicamente oppure per segnalazioni puntuali attraverso l’app della Città. Le varie modalità sono elencate su www.bellinzona.ch/contattaci.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona sportelli
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
2 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
3 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
3 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
4 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
5 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
7 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Locarnese
10 ore
Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali
Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Luganese
11 ore
Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia
Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
13 ore
Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova
Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
© Regiopress, All rights reserved