laRegione
21.12.21 - 15:37
Aggiornamento: 16:01

Convenzione Comune-Hcap, il Cc di Quinto vuole più informazioni

Il Municipio ritira il messaggio alla luce della richiesta di chiarimenti di alcuni consiglieri comunali. Via libera ai crediti per Ritom e Valbianca

convenzione-comune-hcap-il-cc-di-quinto-vuole-piu-informazioni
Ti-Press

Il Municipio di Quinto, durante la seduta del Consiglio comunale tenutasi ieri sera, ha deciso di ritirare il messaggio sull’aggiornamento della convenzione tra il Comune e l’Hockey club Ambrì-Piotta. Questo alla luce di alcune richieste di chiarimenti avanzate da una parte dei membri del legislativo, che in sostanza chiede all’esecutivo un’informazione più dettagliata su quanto prevede la convenzione (prestazioni e contributi del Comune e contropartita dell’Hcap), il cui aggiornamento si rende necessario di fronte alla realizzazione della Gottardo Arena. L’intenzione del Municipio è ora quella di approfondire il discorso con il Consiglio comunale e riproporre il messaggio (verosimilmente in primavera) che non per forza subirà cambiamenti. È al momento prematuro capire se l’esecutivo dovrà sedersi nuovamente al tavolo con il club biancoblù. Concretamente la nuova convenzione – che si sovrappone in grandi linee a quella del 2009 – prevede da parte del Comune “prestazioni dirette e indirette stimate attorno ai 180mila franchi”, dei quali 100mila come contributo diretto per le casse dell’Hcap e il rimanente importo rappresentato da servizi forniti dall’ente locale (dallo sgombero della neve al disciplinamento del traffico fino alla messa a disposizione della palestra e della piscina comunale per gli allenamenti). Il contributo del Comune di Quinto, spiegava il Municipio nel messaggio municipale, è in buona parte recuperato “dalle imposte che vengono pagate dai giocatori” e da “un’adeguata contropartita per la promozione territoriale in ambito turistico e di rivitalizzazione del Comune”. L’Hcap si impegna inoltre a proporre agevolazioni per i domiciliati.

Luce verde all’aumento di capitale della Funicolare Ritom Sa

Il legislativo ha invece approvato in maniera compatta (17 voti favorevoli e uno contrario) la concessione di 150mila franchi che andranno ad aumentare il capitale sociale della Funicolare Ritom Sa. Un contributo a sostegno dell’investimento di 9,18 milioni di franchi con cui la Sa intende rilanciare il comprensorio del Ritom. Oltre al rinnovo della funicolare, entro il 2025 la Sa si prefigge di concludere alcuni progetti per aumentare ulteriormente l’attrattiva turistica della zona. Nello specifico si vuole realizzare un ponte sospeso lungo 413 metri sopra il torrente Foss (a valle della diga del Ritom), rinnovare la segnaletica tematica, creare un nuovo sito web e inaugurare un infopoint.

Via libera al credito straordinario per la Valbianca Sa

Sempre a larghissima maggioranza (17 voti favorevoli e uno contrario), il Cc ha stanziato un credito a fondo perso di 50mila franchi a sostegno della Valbianca Sa, società che gestisce gli impianti di risalita di Airolo-Pesciüm. Lo stesso Comune di Airolo (azionista della Sa nella misura dell’80%, Quinto lo è al 20%), ha già concesso 200mila franchi a fondo perso alla luce delle difficoltà avute dalla società nel corso delle ultime stagioni influenzate dal Covid-19.

Via libera (17 voti favorevoli e uno contrario) anche al mantenimento del moltiplicatore d’imposta al 95% e al Preventivo che per il 2022 stima un disavanzo d’esercizio di circa 10’500 franchi. Approvata (16 favorevoli e due contrari) pure la concessione di 40mila franchi per gli interventi necessari ad adeguare gli spazi dell’aula di scuola dell’infanzia ad asilo nido.

Il Municipio ha infine giudicato pertinente l’interpellanza presentata da Jana Gobbi (Plr) che chiede di studiare un percorso ciclabile più sicuro rispetto a quello attualmente percorribile, che in certi punti presenta delle situazioni un po’ problematiche dovute al traffico e ai cantieri. L’esecutivo ha già avviato i primi contatti per sviluppare la proposta.

Leggi anche:

Ritom, rinnovo della funicolare e 2,38 milioni per il turismo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
4 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
6 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
6 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
7 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
8 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
8 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
9 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
12 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
13 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved