laRegione
06.12.21 - 16:15
Aggiornamento: 17:35

Sport Academy all’ex sanatorio: rinnovata la licenza edilizia

La richiesta, accolta positivamente dal Municipio di Quinto, conferma l’interesse della cordata kazaka a realizzare la scuola superiore d’élite

sport-academy-all-ex-sanatorio-rinnovata-la-licenza-edilizia
A sinistra il vecchio edificio, al centro il previsto nuovo corpo, sulla destra la condotta forzata del Ritom (rendering studio di architettura Fabio Trisconi)

Una decisione che può dire molto sulla reale volontà della Ice Sport International Academy Sa di trasformare l’ex sanatorio cantonale di Piotta in un’accademia d’eccellenza coinvolgendo una scuola internazionale e investendo una quarantina di milioni di franchi. Si tratta della decisione – formalizzata la scorsa estate ma di cui si viene a conoscenza solo ora – di chiedere al Cantone il rinnovo della licenza edilizia rilasciata nel giugno 2016; richiesta inoltrata in base alla Legge edilizia e accolta positivamente dal Municipio di Quinto su preavviso positivo del Dipartimento del territorio. Il progetto di una scuola superiore d’élite è dunque ancora tenuto in vita dalla cordata d’investitori kazaki facenti capo all’imprenditore Timur Azimov residente a Lugano. Progetto sviluppato dall’architetto biaschese Fabio Trisconi in collaborazione con lo studio di Aurelio Galfetti, il noto architetto bellinzonese deceduto ieri.

Nuova Valascia e cantiere Ritom

Dopo l’acquisto del decrepito stabile – il Cantone lo aveva ceduto alla Sa nell’autunno 2016 per 750’000 franchi – la società anonima ha nel frattempo trasferito la sede da Lugano a Paradiso e incrementato il pacchetto azionario da 2,1 a 2,9 milioni di franchi. In assenza di conferme dirette da parte di Azimov, anche questo dato indicherebbe la seria volontà di sbloccare, un giorno, l’iter che era a suo tempo stato sospeso per due motivi: da una parte i tempi realizzativi più lunghi del previsto per la nuova Valascia infine entrata in funzione questo settembre (stadio del ghiaccio dove l’accademia intenderebbe praticare discipline invernali quali l’hockey su ghiaccio e il pattinaggio artistico). Dall’altra l’importante cantiere, avviato nella primavera 2018, per la realizzazione della nuova centrale idroelettrica del Ritom con tanto di ripompaggio dell’acqua nel bacino di accumulazione in quota; la sua presenza nella parte bassa e sulle pendici montane, era stato spiegato a suo tempo, rendeva difficile avviare il cantiere dell’Academy, nell’ambito del quale oltre al risanamento dell’ex sanatorio si prevede l’aggiunta di un nuovo corpo allungato a forma di parallelepipedo. Entrambi i fattori avevano peraltro indotto la Sa ad approfondire delle alternative sempre nell’Alto Ticino, come per esempio l’occupazione di terreni sulla piana di Ambrì, non troppo distanti dal nuovo stadio polifunzionale; ricerche tuttavia non andate a buon fine. L’accademia internazionale, così come presentata da Azimov alla ‘Regione’ ormai sei anni fa, intende fornire una preparazione scolastica e culturale, oltre che sportiva, di altissimo livello: un vero e proprio trampolino di lancio per accedere alle migliori università del mondo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
21 min
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli della velocità
gallery
chiasso
39 min
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
2 ore
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
3 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
6 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
6 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
Luganese
6 ore
A Monteceneri scatta il referendum sull’acquedotto
Partita la raccolta firme contro il credito da 2 milioni per rinnovare ed estendere le condotte sotto alla Cantonale: ‘Non prioritario né necessario’
Locarnese
6 ore
Troppo traffico e troppo rumore in alcune vie di Locarno
Lo sostengono alcuni cittadini che hanno lanciato una petizione per far abbassare la velocità a 30 km/h in via Franzoni, via Varenna e via Vallemaggia
Bellinzonese
6 ore
Si progetta il nuovo ospedale di Bellinzona da 380 milioni
L’Eoc indica una prima fase realizzativa alla Saleggina entro il 2030, seguita da ulteriori sviluppi nel 2050. Cinque piani e, come oggi, 240 posti letto
Ticino
7 ore
Piove troppo poco: scatta il divieto di fuochi all’aperto
La misura, decisa in considerazione dell’elevato rischio di incendio di boschi, concerne Ticino, Moesano, Val Bregaglia e Val Poschiavo
© Regiopress, All rights reserved