laRegione
27.10.21 - 18:52
Aggiornamento: 17.11.21 - 17:05

Aet collabora col Vallese per rafforzare la formazione

Settore idroelettrico: l’accordo con la società Hydro Exploitation Sa prevede scambi interaziendali per apprendisti, formatori e personale qualificato

aet-collabora-col-vallese-per-rafforzare-la-formazione
Ti-Press
Il campus formativo Aet a Bodio inaugurato nel 2016

Una collaborazione per rafforzare la formazione nel settore idroelettrico. È ciò che formalizza l’accordo siglato tra l’Azienda elettrica ticinese (Aet) e la società romanda Hydro Exploitation Sa, pure attiva nella gestione e nella manutenzione della maggior parte delle infrastrutture idroelettriche del Vallese. L’accordo fra le due aziende, si legge in un comunicato diramato ai media, “prevede scambi interaziendali destinati ad apprendisti, formatori e personale qualificato, che permetteranno di migliorare l’offerta dei rispettivi centri di formazione”, con i collaboratori coinvolti che “avranno l’occasione di ampliare le proprie competenze tecniche, professionali e personali”.

I centri di formazione

Hydro Exploitation Sa dispone di due centri di formazione, uno a Martigny e uno a Sion, dove vengono formati apprendisti polimeccanici, operatori in automazione e progettisti meccanici. Dal canto suo l’Aet, che gestisce sei impianti idroelettrici propri, può contare sul centro di formazione a Bodio, creato nel 2016, dove vengono formati apprendisti operatori in automazione, polimeccanici, meccanici di produzione e montatori in automazione. “La Strategia energetica 2050 della Confederazione – si legge ancora nel comunicato – pone il settore idroelettrico svizzero di fronte a nuove sfide epocali. La Conferenza dei governi dei cantoni alpini, ha sottolineato più volte la necessità di rafforzare le collaborazioni in quest’ambito, per rispondere in maniera coordinata ed efficace alle esigenze future. L’accordo siglato rientra in questa volontà di collaborazione e mira a creare una generazione di professionisti con una visione globale, al di là dei confini di una sola azienda o di una singola regione”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
4 ore
Fra i 17 e i 27 milioni per la nuova piscina di Trevano
La notizia è trapelata a margine dell’assemblea dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Passi in avanti per il Parco regionale del Camoghè.
Mendrisiotto
6 ore
Un territorio raccontato attraverso tredici storie di vita
Le conversazioni del poeta Massimo Daviddi e i ritratti del fotografo Aldo Balmelli in un libro che restituisce lo sguardo dei protagonisti
Ticino
7 ore
Tetto ai premi di cassa malati, Carobbio: ‘Grave non parlarne’
Per la consigliera agli Stati il ‘no’ all’entrata in materia è ‘un brutto segnale’. Chiesa: ‘rifiutiamo il principio, e per il Ticino cambierebbe poco’
Luganese
8 ore
Lugano, il futuro del fiume Cassarate passa dal Liceo 1
Per la riqualifica un’inedita collaborazione fra Dipartimento del territorio e ragazzi dell’istituto scolastico, fra nuovi accessi e un percorso didattico
Ticino
9 ore
Vigilanza sulla Procura federale, proposta Fiorenza Bergomi
La Commissione giudiziaria sottopone le proprie indicazioni all’Assemblea federale in vista delle nomine in programma per il 14 dicembre
Ticino
9 ore
Targhe, Dadò: ‘Colpa del governo’. Gobbi: ‘Sei in malafede’
Caos imposta di circolazione, dopo il ritiro dei decreti da parte del Consiglio di Stato è botta e risposta al fulmicotone, tra accuse e puntualizzazioni
Mendrisiotto
10 ore
Scontro fra due auto a Rancate, nessun ferito
Il sinistro è avvenuto poco dopo mezzogiorno sulla strada cantonale.
Bellinzonese
11 ore
Cade col quad nel fiume a Traversa: morto 29enne bleniese
La vittima ha fatto un volo di dieci metri nel greto del torrente Fruda: stava facendo lavori di giardinaggio accanto alla casa di famiglia
Bellinzonese
11 ore
Cima Piazza, più sicurezza grazie a una staccionata più lunga
Il Municipio di Bellinzona ha deciso di aderire parzialmente alle preoccupazioni delle famiglie in merito al parco di Giubiasco
Bellinzonese
13 ore
Nei bandi svelate cifre e atout della nuova Officina Ffs
Castione: sulle opposizioni le Ffs mirano a trovare una soluzione condivisa entro fine 2022. Confermati centrale a cippato, tetti verdi e fotovoltaico
© Regiopress, All rights reserved