laRegione
11.10.21 - 18:22
Aggiornamento: 12.10.21 - 18:11

Il Tiro storico del San Gottardo ha per la prima volta una regina

Ad Airolo erano presenti 556 tiratrici e tiratori. Nel tiro al fucile 300m si è imposta con il punteggio massimo Valeria Morandi

il-tiro-storico-del-san-gottardo-ha-per-la-prima-volta-una-regina
Il presidente del Tiro storico del San Gottardo Norman Gobbi con la Regina del tiro al fucile Valeria Morandi e il Re del tiro alla pistola Maurizio Gianella

Dopo un anno di stop a causa della pandemia, lo scorso sabato 9 ottobre ad Airolo si è tenuta la tredicesima edizione del Tiro storico del San Gottardo. L’evento “ha raccolto un buon successo” e ha accolto “556 tiratrici e tiratori che si sono confrontati nei concorsi con sole armi d’ordinanza”, si legge in un comunicato. “Per la prima volta una donna si aggiudica il titolo di Regina del Tiro al fucile 300m: Valeria Morandi, dell’Unione tiratori di Locarno, ha centrato il punteggio massimo e grazie ai colpi centrali ha battuto Gabriele Tela de La Mendrisiense che ha pure fatto 75 punti”. Alla pistola 25m si è imposto Maurizio Gianella (Unione tiratori del Gottardo di Airolo) che “con i suoi 143 punti ha dominato l’intera giornata, conquistando il titolo di Re del Tiro”. Quasi la totalità dei premi individuali è andata a ticinesi.

Nella gara alla pistola 25m il secondo posto (con 141 punti) è andato a Peter Leber del Pistolenklub Aesch/Bl, che con i suoi 68 anni ha anche conquistato il premio di miglior veterano. Miglior attivo è stato Eros Ferrari del Club Pistola Tesserete con 138 punti, mentre il miglior giovane con 127 punti è risultato Daniel Marchetti (classe 2003) della locale società airolese. Nei concorsi di sezione, tra le società ospiti ha vinto la Schutzengesellschaft Liestal con 1’013 punti e si aggiudica il nuovo premio di sezione che raffigura il postiglione del San Gottardo e gli stemmi cantonali di Ticino e Uri. Secondo rango per il Pistolenklub Aesch/Bl con 956 punti e terzo rango per gli obvaldesi del Pistolenschützen Sarnen con 909 punti. Tra le società ticinesi ha vinto – grazie in particolare ai risultati del Re del Tiro – l’Unione tiratori del Gottardo di Airolo con 1’048 punti, aggiudicandosi il premio di sezione. Secondo rango per l’Unione tiratori di Locarno con 1’007 punti e terza La Mendrisiense con 995 punti. Nel concorso che premia la partecipazione dei giovani, la locale società airolese si è piazzata al primo rango.

Un’altra donna in vetta pure tra i giovani

Nella gara al fucile 300m ad aggiudicarsi il secondo rango e il premio di miglior attivo è stato Gabriele Tela de La Mendrisiense con 75 punti e colpi centrali 89-94. Miglior veterano è risultato invece Alberto Hachen de La Balernitana con 74 punti. Si è tinto di rosa pure il premio per il miglior giovane, conquistato dalla diciannovenne Giada Macchi della Società di tiro Aurora di Stabio. Nel concorso di sezione, tra le società ticinesi ha vinto La Mendrisiense con 572 punti cui è pure andato il premio di sezione. Secondo rango alla Civici carabinieri di Lugano con 565 punti, seguiti dall’Unione Tiratori di Locarno con 560 punti. Tra gli ospiti la vittoria è andata nuovamente alla Schützengesellschaft der Stadt Luzern con 555 punti, seguiti dalla Schützengesellschaft der Stadt Zürich con 540 punti e dalla Schützengesellschaft Aeugst am Albis con 527 punti. Nella speciale classifica che premia la partecipazione dei Giovani, il primo rango è stato conquistato da La Balernitana, seguita dalla Civici carabinieri di Lugano e dall’Unione tiratori del Gottardo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
5 ore
‘Anche l’Ipct è sottoposto alla Legge sulla trasparenza’
Accesso negato alla risoluzione che riduce il tasso di conversione, Pronzini (Mps) interpella il Consiglio di Stato
Luganese
9 ore
Lugano, ingranata la marcia sul Polo congressuale
Il Municipio informa l’Interpartitica: imminenti i messaggi sull’acquisto dello stabile Rsi di Besso e sul comparto Campo Marzio Nord
Ticino
9 ore
Vent’anni di Strade Sicure e ‘il Ticino torna nella media’
Il numero di incidenti a sud delle Alpi è calato del 63% in 20 anni, rientrando in linea con i dati nazionali
Bellinzonese
10 ore
Bambino investito a Giubiasco inseguendo un pallone
È successo al parco giochi di Cima Piazza, all’altezza dell’ex palazzo comunale. Sanguinava dalla testa ma era vigile
Bellinzonese
11 ore
Mense di Bellinzona, il Municipio interverrà sulle associazioni
Recepite alcune delle criticità evidenziate dall’Mps sull’obbligo di pagare la tassa di adesione e il pranzo in caso di uscite scolastiche
Ticino
11 ore
Aumenti cassa malati, De Rosa: ‘Per il Ticino stangata ingiusta’
Il direttore del Dipartimento sanità e socialità Raffaele De Rosa critico sull’aumento dei premi del 9,2% rispetto al 6,6% della media nazionale
Bellinzonese
11 ore
Bellinzona, un’opera che ‘aumenta la qualità di vita’
Inaugurata ufficialmente la passerella ciclopedonale della Torretta che collega il centro storico turrito a Carasso e che valorizza la mobilità lenta
Locarnese
13 ore
Arcegno, la prima vendemmia al ‘Vigneto di Luca’
Vissuta come una festa da giovani e adulti la raccolta dell’uva. Dal 2024 le bottiglie saranno vendute a scopo benefico
Mendrisiotto
16 ore
Morbio Inferiore, tra incubi del vetro e turismo del rifiuto
L’ecopunto in via Pascuritt è molto gettonato, tanto che, secondo un residente della zona, ogni giorno ci sarebbero 20 contravvenzioni
Bellinzonese
16 ore
Minacciava di suicidarsi, ‘salvato’ da polizia e Croce Verde
Vasto dispiegamento di polizia e sanitari questa mattina in via Galbisio a Carasso: evitato il peggio, l’uomo è stato ricoverato
© Regiopress, All rights reserved