laRegione
laR
 
23.09.21 - 19:16
Aggiornamento: 19:47

A Faido gli investimenti promuovono il divertimento

Gli eventi organizzati durante l’estate sono stati un successo e verranno quindi riproposti in futuro, anche grazie alle migliorie apportate dal Comune

a-faido-gli-investimenti-promuovono-il-divertimento
Inaugurata la nuova area di svago della cascata Piumogna

Sono state molto apprezzate sia dalla popolazione locale, sia dai turisti le numerose offerte di svago e i molti eventi organizzati in Media Leventina durante questa estate. «Siamo molto soddisfatti», afferma a ‘laRegione’ Daniele Zanzi, animatore del turismo per il Comune di Faido. «Ora bisogna continuare a lavorare» per poter approfittare anche in futuro di questa tendenza positiva. E infatti visto il successo di tutti questi eventi, l’intenzione è quella di «riproporli anche nei prossimi anni», precisa da parte sua il sindaco di Faido Corrado Nastasi. Il Comune ha investito attorno ai 680mila franchi, di cui circa il 35% è stato ottenuto da enti esterni, apportando migliorie sia nella zona della cascata Piumogna, sia per il nuovo centro sportivo. Un investimento che va a beneficio di tutte le attività «che hanno generato reddito oltre che indotto per le attività economiche locali», sottolinea Nastasi. Importante per il successo è stata anche «la collaborazione tra le varie associazioni, grazie alla mediazione del Comune, che ha permesso di coordinare le varie attività, e i relativi spazi, senza sovrapporle».

Ampliata la zona a ridosso della cascata Piumogna

Che in Media Leventina si abbia lavorato bene in questi ultimi anni, lo si deduce dal grande apprezzamento dei visitatori che hanno potuto approfittare dell’ampia offerta. Ad esempio lo scorso 11 settembre è stata inaugurata la nuova area di svago alla cascata Piumogna: molte le persone presenti anche grazie alla prima edizione del mercatino dell’artigianato promossa dal Patriziato di Faido. «Siamo rimasti colpiti dalla numerosa presenza di visitatori e turisti», sottolinea Zanzi. Dopo gli interventi di valorizzazione realizzati negli ultimi anni dalla Sezione forestale con il sostegno del Comune, «ora questo luogo è diventato veramente fantastico». A rendere ancora più orgoglioso l’animatore vi è il fatto che «anche persone del posto hanno riscoperto questo luogo idilliaco, rendendosi conto dell’importante patrimonio che offre la nostra regione». In realtà la pineta a ridosso della cascata Piumogna era già conosciuta e molto frequentata in passato (in particolare la scorsa estate) e ha registrato negli anni sempre più visitatori. Il Comune ha quindi deciso di valorizzare questo luogo fornendo ai visitatori servizi adeguati. Concretamente, l’area è stata ampliata, installando nuovi servizi igienici e un deposito di legname da cui si può attingere per le grigliate. Infatti tutti i grill sono nuovi, così come tavoli e panchine. Sono inoltre stati svolti lavori di selvicoltura, così da rendere questo luogo ancora più confortevole. Ma non vi è il rischio che di questo passo arrivino troppe persone? «È importante fare una pubblicità mirata e gestire il flusso di visitatori, in particolare per preservare il bosco. Ma finora tutto è funzionato al meglio anche perché si tratta di un’area ampia e vi sono a disposizione numerosi parcheggi», rileva Zanzi. La capacità della zona è anche stata messa alla prova dal mercatino a cui hanno partecipato oltre 30 artigiani provenienti dalla regione e dal cantone. E tutto è andato per il meglio con numerosi turisti che hanno potuto «apprezzare questa splendida area e i prodotti proposti tra cui le eccellenze gastronomiche della regione». Sull’onda di questo successo, l’evento sarà quindi riproposto anche l’anno prossimo.

‘Molto apprezzata l’offerta di attività al coperto’

Ma non è solo la cascata Piumogna a rendere la Media Leventina attrattiva. Sono infatti numerosi gli altri progetti ed eventi che hanno caratterizzato l’estate. Un’estate che non è sempre stata contraddistinta dal bel tempo. «È stata anche molto apprezzata l’offerta di attività al coperto alla pista di ghiaccio: nel mese di luglio diverse famiglie hanno così potuto permettere ai propri figli di passare del tempo divertendosi, malgrado il brutto tempo», precisa Zanzi. Questo grazie alla presenza di strutture ricreative gonfiabili, un campo da unihockey e uno di pallacanestro. Oltre a ciò, sempre alla pista di ghiaccio, ma anche al Castelletto Pro Faido, erano stati organizzati dei maxischermi in occasione degli Europei di calcio. Nel mese di luglio sono anche state proposte molte attività didattiche: «Oltre 450 ragazzi di Lingue e Sport hanno approfittato dell’area e molte scolaresche e gruppi si sono avventurati sul percorso didattico ‘diversità-forestale.ch’ attorno alla cascata Piumogna e hanno vistato la segheria patriziale di Faido». Attività che proseguiranno anche durante questo anno scolastico appena iniziato. Successo anche per il cinema drive-in che si è tenuto a Polmengo a inizio settembre e pure per il Villaggio della musica a Sobrio. Zanzi ricorda che per il Sobrio Festival arrivano ogni anno artisti di fama internazionale, come il 13enne russo Ivan Chepkin che quest’anno ha vinto il premio ‘E. Tschaikowsky’: «È una grande fortuna poter assistere ai concerti di questi artisti che solitamente suonano in grandi eventi in Cina o in Europa».

Inaugurazione del nuovo centro sportivo

La serie di eventi proseguirà fino alla fine di settembre. Un altro passo importante è infatti rappresentato dall’inaugurazione del nuovo centro sportivo (Fit&Fun Arena), situato nello stesso comparto della pista di ghiaccio, che si terrà sabato 25 settembre dalle 10 alle 16 (in caso di maltempo l’evento sarà riproposto sabato 2 ottobre). In questo caso è stato realizzato un percorso fitness, una pista pump track, un percorso per mountain bike e una nuova palestra per il bouldering. I visitatori avranno quindi l’opportunità di vedere all’opera atleti e monitori e potranno direttamente provare tutte le nuove strutture. Zanzi ricorda infine che anche questa area di svago «è accessibile liberamente».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
3 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
5 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
5 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
6 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
7 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
7 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
8 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
11 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
12 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
© Regiopress, All rights reserved