laRegione
11.08.21 - 15:45
Aggiornamento: 12.08.21 - 18:13

Giubiasco, 'Strade comunali non adatte al traffico pesante'

In una petizione Giancarlo Jorio chiede al Municipio di Bellinzona di mettere in vigore urgentemente una regolamentazione a norma di legge

giubiasco-strade-comunali-non-adatte-al-traffico-pesante

Le strade comunali costruite per un carico di 28 tonnellate “si degradano in conseguenza del traffico pesante di 40 t a destinazione della zona industriale che, dopo oltre 30 anni, non è ancora stata dotata di un accesso proprio”. È quanto segnale in una petizione Giancarlo Jorio, ex municipale di Giubiasco, riferendosi ad esempio a Viale 1814 di quest'ultimo quartiere di Bellinzona. Nella petizione chiede quindi al Municipio “un’urgente decisione e la messa in vigore, transitoriamente, di un’ordinanza municipale per un’adeguata regolamentazione a norma di legge”. Nel testo Jorio ricorda infatti che stando alle norme in vigore i “veicoli con carichi di 40 t non sono autorizzati a circolare su strade strutturate per un carico inferiore e che per i trasporti che non soddisfano, a causa del loro carico, le prescrizioni per circolare sulle strade comunali costruite 50 e oltre anni fa in base a normative che indicavano in 28 t il carico ammesso, devono essere autorizzati, con permesso scritto, rilasciato a determinate condizioni”. L'ex municipale di Giubiasco chiede inoltre al Municipio di Bellinzona perché “non ha realizzato le adeguate e decise infrastrutture come a suo tempo definito dal piano viario e, sulle vetuste strade di quartiere, non ha messo in vigore una segnaletica stradale limitativa del carico”; per quale motivo “tollera tale stato di cose e nemmeno applica adeguati contributi per ogni transito che supera le norme riferibili alle strutture delle strade comunali” e perché “non è stato costituito un fondo da utilizzare per la manutenzione e per soddisfare eventuali richieste di danni al patrimonio privato, determinati da vibrazioni eccessive e da immissioni accresciute sia sotto il profilo della qualità dell’aria, sia per i rumori”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
8 min
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale.
Mendrisiotto
1 ora
Truffa sulle tessere bancomat, due arresti a Brogeda
Il raggiro in due fasi: prima l’appropriazione indebita delle tessere, poi l’inganno per carpire il Pin ed eseguire prelievi di denaro illegalmente
Bellinzonese
5 ore
Abbattuto un giovane lupo in Valle di Blenio
La sua cattura, avvenuta lunedì sera ad Aquila vicino all’abitato e a una stalla, era stata autorizzata il 23 novembre
Bellinzonese
7 ore
Rabadan in rosso, fra le novità 2023 un lieve aumento dei prezzi
Perdita di 117mila franchi, di cui 41mila per Lumino. Via il braccialetto, arriva il QR code. Si lavora a un programma completo. Ecco il gioco da tavolo
Mendrisiotto
10 ore
Piscina coperta regionale, ‘il Cantone dia delle certezze’
Tre deputati momò del Centro tornano alla carica. Sul progetto il Distretto attende ‘risposte chiare e inequivocabili’
Locarnese
10 ore
Via Stazione: dall’autosilo in giù tutto il fronte sarà demolito
Da ieri all’albo comunale di Muralto il progetto da 50 milioni per due nuove costruzioni a contenuti misti e un diverso “rapporto” con il Grand Hotel
Ticino
10 ore
Imposta di circolazione, dalla confusione al circo
Il pessimo spettacolo della politica: incapace di trovare un’intesa, ma capace di alimentare confusione. E poi chissà perché le urne vengono disertate...
Luganese
16 ore
Fra i 17 e i 27 milioni per la nuova piscina di Trevano
La notizia è trapelata a margine dell’assemblea dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Passi in avanti per il Parco regionale del Camoghè.
Mendrisiotto
18 ore
Un territorio raccontato attraverso tredici storie di vita
Le conversazioni del poeta Massimo Daviddi e i ritratti del fotografo Aldo Balmelli in un libro che restituisce lo sguardo dei protagonisti
Ticino
19 ore
Tetto ai premi di cassa malati, Carobbio: ‘Grave non parlarne’
Per la consigliera agli Stati il ‘no’ all’entrata in materia è ‘un brutto segnale’. Chiesa: ‘rifiutiamo il principio, e per il Ticino cambierebbe poco’
© Regiopress, All rights reserved