laRegione
Primo agosto
01.08.21 - 19:56
Aggiornamento: 21:28

‘Investire 100 milioni a favore della scuola dell'obbligo’

Faido: da piazza Stefano Franscini l'ex vicesindaco di Lugano Michele Bertini lancia una proposta per l'educazione ticinese

investire-100-milioni-a-favore-della-scuola-dell-obbligo
L'ex vicesindaco di Lugano ospite a Faido in qualità di oratore del Primo agosto

È Michele Bertini a prendere la parola a Faido in occasione dell'allocuzione della festa nazionale. La fa sulla piazza dedicata a Stefano Franscini, promotore della pubblica eduzione in Ticino, dove l'ex vicesindaco di Lugano lancia il «piano Franscini del 21esimo secolo». Durante il suo discorso Bertini ha infatti riflettuto sul «processo di rinnovamento della scuola ticinese, fermo al palo – ha affermato – dopo il no popolare alla riforma 'La scuola che verrà'». Per l'ex municipale di Lugano, «ci sono stati alcuni aggiustamenti puntuali, come l’introduzione dei laboratori e la riduzione del numero di allievi nelle scuole medie, ma manca la volontà di un rinnovamento sostanziale nel pensiero, nel metodo, nei contenuti e nell’apertura all’innovazione». Per Bertini è quindi questo il momento di «avere il coraggio di osare» e realizzare un piano d’investimenti di 100 milioni di franchi a favore della scuola dell’obbligo. «Questo piano d’investimenti può essere finanziato in parte con gli utili della Banca nazionale svizzera che ha deciso di aumentare la quota degli utili distribuiti alla Confederazione e ai Cantoni nel periodo 2020-2025. Il cantone Ticino riceverà 54 milioni di franchi supplementari nel 2021 per l’esercizio 2020». Un piano d'investimento che per l'esponente del Plr «può essere utilizzato per aumentare il numero di docenti, ridurre il numero di allievi per classe, incrementare le risorse destinate alla trasformazione digitale e introdurre nuove modalità d’insegnamento che favoriscono la coesistenza fra scuola in presenza e scuola digitale».

Questo massiccio investimento, ha continuato l'ex vicesindaco diLugano, «consentirebbe di incrementare la qualità dell’insegnamento, di favorire modelli d’insegnamento basati sulla condivisione del lavoro e di migliorare la conciliabilità fra famiglia e lavoro. Creerebbe anche le premesse per un adattamento del sistema dei livelli nella scuola media. Sono queste alcune piste da esplorare con un coinvolgimento effettivo degli istituti scolastici e dei docenti nella scelta delle priorità d’investimento. Sono loro in prima fila a dover gestire il cambiamento e l’incertezza». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
6 min
Quasi 300’000 franchi ai media del Grigioni italiano
Il Gran Consiglio retico intende rispondere alla difficile situazione in cui si trovano i mezzi di comunicazione
Locarnese
6 min
Bosco Gurin riparte dopo due stagioni difficili
Nel fine settimana, grazie alle copiose nevicate, impianti aperti. Dimenticata la pandemia e l’inverno 2021/22 dalle temperature estive, c’è grande attesa
Ticino
15 min
Furti e brutte sorprese natalizie, anche quest’anno c’è Prevena
La Polizia cantonale lancia l’operazione di sensibilizzazione contro borseggi e rapine in casa nel periodo natalizio, con uno sguardo alle truffe online
Locarnese
26 min
Anziana investita sulle strisce pedonali a Solduno, è grave
L’incidente questa mattina a Solduno in via Vallemaggia: vittima un’89enne della regione investita da una 52enne che circolava verso la Valle Maggia
Locarnese
55 min
Hildebrand, il dottor Paolo Rossi nominato co-primario
Lo ha nominato il Consiglio di Fondazione della Clinica riabilitativa brissaghese.Affianca il dottor Ruggieri, che nel 2024 raggiungerà il pensionamento
Grigioni
1 ora
Monticelli rinuncia alla sfida, Giudicetti sindaco di Lostallo
Il miglior eletto nell’elezione del Municipio non si è messo a disposizione per la carica, che resta quindi all’uscente in sella dal 1993
Bellinzonese
1 ora
Anche a Campra si scia: piste aperte da giovedì 8
Gli appassionati dello sci di fondo potranno utilizzare 15 chilometri di percorsi blu e rossi
Bellinzonese
1 ora
Restaurato l’orologio della chiesa parrocchiale di Biasca
I lavori si sono conclusi recentemente e sono costati circa 16mila franchi. Una cifra che è stata completamente coperta grazie alle offerte pervenute
Mendrisiotto
2 ore
I treni Intercity devono fermarsi anche nel Mendrisiotto
Il Consiglio degli Stati ha approvato tacitamente una mozione del Nazionale per l’inserimento della regione nella rete dei treni a lunga percorrenza
Locarnese
3 ore
Locarno-Timisoara, fra i nativi digitali l’amicizia è concreta
Tappa romena del gemellaggio fra classi di informatici, nato nell’ambito del progetto ‘La scuola al centro del villaggio’ promosso dal Cpt/Spai
© Regiopress, All rights reserved