laRegione
i-vertici-del-plr-ticinese-in-visita-a-faido
Hanno discusso del futuro della regione
Bellinzonese
01.07.21 - 12:230
Aggiornamento : 14:49

I vertici del Plr ticinese in visita a Faido

Il consigliere di Stato Christian Vitta e il presidente cantonale Alessandro Speziali hanno incontrato i principali rappresentanti leventinesi del partito

Mercoledì sera, 30 giugno, a Faido il consigliere di Stato Christian Vitta e il presidente cantonale del Plr Alessandro Speziali sono stati ospiti del comitato distrettuale leventinese del partito per discutere il futuro della regione. All'incontro informale erano presenti i principali rappresentanti leventinesi del Plr, tra cui la granconsigliera Diana Tenconi, i municipali della regione così come alcuni membri del comitato distrettuale e dei comitati delle sezioni locali.

Il Masterplan è stato il tema centrale

“La serata, moderata dal presidente della sezione di Faido, Emanuele Gambina, ha visto come tema centrale il Masterplan della Leventina: per la regione sarà imperativo sfruttare al massimo questo strumento che permetterà di elaborare progetti per lo sviluppo economico della regione e di ottenere importanti finanziamenti”, si legge in un comunicato. Anche gli impianti di risalita della regione sono stati oggetto di discussione, visto che proprio il 30 giugno il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio con la richiesta del credito necessario per l’ottenimento dei contributi cantonali per il prossimo quadriennio. Tra i temi in agenda anche il mantenimento della vecchia linea ferroviaria del San Gottardo, attualmente servita dai treni della Südostbahn, e quello “delle importanti risorse energetiche della regione, già fondamentali oggi e che lo saranno ancora di più in futuro”.

Raddoppio del San Gottardo e valorizzazione del fondovalle

Con i rappresentanti dei Comuni dell’Alta Leventina, Vitta e Speziali hanno poi discusso del potenziale indotto e delle possibilità offerti dall’imminente cantiere per il raddoppio del tunnel autostradale del San Gottardo e sui futuri sviluppi della regione a seguito della copertura dell’autostrada A2, “progetto faro per la valorizzazione del fondovalle”. È stata pure sottolineata la necessità di sviluppare una visione d'insieme che permetta di coinvolgere e mettere in rete i comparti più importanti, come ad esempio gli impianti di risalita di Airolo, il nuovo stadio multifunzionale di Ambrì e la regione del Ritom-Piora.

Museo di storia naturale e aggregazione in Bassa Leventina

Per quanto riguarda Faido, i rappresentanti hanno illustrato i principali progetti per la corrente legislatura e si è tornati a parlare del Museo cantonale di storia naturale, recentemente attribuito alla Città di Locarno e per cui la Commissione gestione e finanze cantonale aveva chiesto di approfondire l’opzione di realizzare una sorta di ‘sottosede’ nel capoluogo leventinese. Infine, per i comuni della Bassa Leventina si è parlato dell’aggregazione dei Comuni, prevista dal Piano cantonale delle aggregazioni e per la quale è ora confermato che i cittadini saranno chiamati alle urne il 13 febbraio del prossimo anno, ma anche dei progetti per valorizzare l’area dell’ex Monteforno e delle opportunità offerte dal nuovo comparto dell’autostrada A2 (area multiservizi e centro di controllo veicoli pesanti).

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
19 min
Chiasso ha fatto la sua scelta: meglio in Pedibus che in bus
Niente più sovvenzioni al trasporto pubblico per i più piccoli. Il Comune scommette sul tragitto casa-scuola a piedi
Locarnese
46 min
Lite tra ragazze a Locarno, una vetrina spaccata
L'episodio, avvenuto questa notte nella Città Vecchia, vedrebbe coinvolte quattro giovani
Bellinzonese
7 ore
Ice fishing, valutazioni in corso per Carì e il Tremorgio
Dopo la proposta della ‘Locarnese’, un gruppo di lavoro ha individuato i due laghi alpini leventinesi come potenziali luoghi ideali per la pesca sul ghiaccio
Ticino
7 ore
Vaccini, test, cartelle cliniche online, la svolta sanitaria
Dopo vari ritardi, accelera ora la sanità digitale. La storia clinica di ogni paziente ticinese accessibile con un clic, ma c'è chi fa resistenza
Ticino
16 ore
Un ‘certificato parziale’ per chi vuole andare in Italia
Il documento, con codice QR, viene rilasciato da oggi in Ticino dopo la prima dose a chi ne fa richiesta. Si spera in un riconoscimento entro il 6 agosto.
Luganese
17 ore
Arogno, cade nella benna per un malore
Sul posto sono intervenuti i soccorritori del SAM ed un elicottero della REGA. Le condizioni sarebbero serie
Bellinzonese
18 ore
'Temperature in sella', quarta tappa verso Losanna con sorpresa
I 50 ciclisti hanno percorso una ventina di chilometri su un battello sul lago Lemano, evitando così le strade trafficate della Riviera del Lavaux
Ticino
19 ore
Ecco i radar di fine luglio
Il distretto più coinvolto dai controlli elettronici della velocità la prossima settimana sarà quello di Locarno con 8 località
Ticino
19 ore
Visite e accessi, nuovi allentamenti nelle strutture sociosanitarie
Il Dss: 'La situazione epidemiologica e il buon grado di copertura vaccinale permettono di rivedere le direttive'. Le novità da lunedì.
Gallery
Mezzovico
21 ore
San Mamete torna a risplendere a Mezzovico
Completato dopo nove anni dall'inizio dell'iter il restauro della chiesa monumento storico e d'importanza cantonale e federale
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile