laRegione
i-vertici-del-plr-ticinese-in-visita-a-faido
Hanno discusso del futuro della regione
01.07.21 - 12:23
Aggiornamento: 14:49

I vertici del Plr ticinese in visita a Faido

Il consigliere di Stato Christian Vitta e il presidente cantonale Alessandro Speziali hanno incontrato i principali rappresentanti leventinesi del partito

Mercoledì sera, 30 giugno, a Faido il consigliere di Stato Christian Vitta e il presidente cantonale del Plr Alessandro Speziali sono stati ospiti del comitato distrettuale leventinese del partito per discutere il futuro della regione. All'incontro informale erano presenti i principali rappresentanti leventinesi del Plr, tra cui la granconsigliera Diana Tenconi, i municipali della regione così come alcuni membri del comitato distrettuale e dei comitati delle sezioni locali.

Il Masterplan è stato il tema centrale

“La serata, moderata dal presidente della sezione di Faido, Emanuele Gambina, ha visto come tema centrale il Masterplan della Leventina: per la regione sarà imperativo sfruttare al massimo questo strumento che permetterà di elaborare progetti per lo sviluppo economico della regione e di ottenere importanti finanziamenti”, si legge in un comunicato. Anche gli impianti di risalita della regione sono stati oggetto di discussione, visto che proprio il 30 giugno il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio con la richiesta del credito necessario per l’ottenimento dei contributi cantonali per il prossimo quadriennio. Tra i temi in agenda anche il mantenimento della vecchia linea ferroviaria del San Gottardo, attualmente servita dai treni della Südostbahn, e quello “delle importanti risorse energetiche della regione, già fondamentali oggi e che lo saranno ancora di più in futuro”.

Raddoppio del San Gottardo e valorizzazione del fondovalle

Con i rappresentanti dei Comuni dell’Alta Leventina, Vitta e Speziali hanno poi discusso del potenziale indotto e delle possibilità offerti dall’imminente cantiere per il raddoppio del tunnel autostradale del San Gottardo e sui futuri sviluppi della regione a seguito della copertura dell’autostrada A2, “progetto faro per la valorizzazione del fondovalle”. È stata pure sottolineata la necessità di sviluppare una visione d'insieme che permetta di coinvolgere e mettere in rete i comparti più importanti, come ad esempio gli impianti di risalita di Airolo, il nuovo stadio multifunzionale di Ambrì e la regione del Ritom-Piora.

Museo di storia naturale e aggregazione in Bassa Leventina

Per quanto riguarda Faido, i rappresentanti hanno illustrato i principali progetti per la corrente legislatura e si è tornati a parlare del Museo cantonale di storia naturale, recentemente attribuito alla Città di Locarno e per cui la Commissione gestione e finanze cantonale aveva chiesto di approfondire l’opzione di realizzare una sorta di ‘sottosede’ nel capoluogo leventinese. Infine, per i comuni della Bassa Leventina si è parlato dell’aggregazione dei Comuni, prevista dal Piano cantonale delle aggregazioni e per la quale è ora confermato che i cittadini saranno chiamati alle urne il 13 febbraio del prossimo anno, ma anche dei progetti per valorizzare l’area dell’ex Monteforno e delle opportunità offerte dal nuovo comparto dell’autostrada A2 (area multiservizi e centro di controllo veicoli pesanti).

 

Leggi anche:

Impianti di risalita, 5.6 milioni tra continuità e novità

Bassa Leventina: luce verde del governo a Sassi Grossi

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alessandro speziali christian vitta faido leventina plr
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Un successo i corsi estivi di italiano per allievi non italofoni
L’offerta straordinaria è stata attivata dal Decs in seguito al recente arrivo in Ticino di oltre 800 bambini in età scolastica soprattutto dall’Ucraina
Bellinzonese
5 ore
La corsia preferenziale in funzione anche a Ferragosto
Dopo l’eccellente riscontro, l’Ufficio federale delle strade ripropone il progetto ‘Cupra’ pure in questo weekend
Locarnese
5 ore
Palagnedra, il ‘Premio Posta’ al Comune di Centovalli
Attribuito dal Gigante giallo per il recupero dello storico sentiero pedestre che unisce le due frazioni di Moneto e Palagnedra
Luganese
6 ore
Bianchetti: ‘La perdita di Borradori ci ha disorientati’
Assieme a scuola e in politica, vicini di casa. A un anno dalla morte dell’ex sindaco, il ricordo del primo cittadino: ‘La Lega di Lugano sta soffrendo’
Luganese
8 ore
Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo
L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
Bellinzonese
11 ore
Fuggi fuggi dal bistrot: ‘Progetto etico rivelatosi una truffa’
Stipendi non versati, niente ferie e continue pressioni: è la situazione lavorativa descritta da alcuni ex dipendenti del Cerere Bio Bistrot di Bellinzona
Luganese
11 ore
Un anno fa scomparve Borradori, Foletti: ‘L’assenza si sente’
Il sindaco di Lugano ci racconta i suoi sentimenti personali e come sono mutate le dinamiche e gli equilibri all’interno del Municipio
Gallery
Bellinzonese
18 ore
Una raccolta fondi per scendere più in profondità
L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
18 ore
In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore
A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
19 ore
Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’
Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
© Regiopress, All rights reserved