laRegione
15.06.21 - 16:40
Aggiornamento: 22.06.21 - 19:13

'Un sentiero di fotografie' e una mostra ad Acquarossa

L'iniziativa è dedicata al fotografo bleniese Roberto Donetta è si terrà dal 26 giugno al 30 ottobre sul territorio del Comune.

un-sentiero-di-fotografie-e-una-mostra-ad-acquarossa
Acquarossa visto dalla strada per Comprovasco (Fondazione Archivio Fotografico Roberto Donetta)

Sabato 26 giugno prenderà il via l'iniziativa ‘Sulle tracce di Roberto Donetta - Un sentiero di fotografie’ che “intende ripercorrere i passi del fotografo bleniese grazie a dieci gigantografie poste sul territorio del Comune di Acquarossa, una mostra alla Casa Rotonda e un itinerario escursionistico accompagnato da un pieghevole con cartina”, si legge in un comunicato. “Un modo di aprire un dialogo tra passato e presente che diventa tangibile quando ci si trova di fronte alle gigantografie: realizzate su tela traforata, esse permettono infatti di sovrapporre alla visione della realtà odierna quella di un secolo fa, evidenziando così sia i cambiamenti avvenuti nel frattempo, sia le costanti che permangono immutate”. Grazie a dei codici Qr, lungo il sentiero sarà inoltre possibile scoprire altri scatti di Donetta. L'iniziativa proseguirà fino al 30 ottobre mentre la mostra sarà accessibile dal 28 luglio al 29 agosto da mercoledì na domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17. Per il resto del tempo, invece, solo il sabato e la domenica dalle 14 alle 17. È anche possibile accordarsi telefonicamente, chiamando lo 091 871 12 63. Ulteriori informazioni su www.archiviodonettas.ch.

Concretamente, partendo dalla Casa Rotonda, il percorso (di circa due ore e mezza di durata e privo di difficoltà) si snoda verso Corzoneso, Corzoneso Piano, Comprovasco, Acquarossa e Dongio per poi risalire verso Casserio seguendo itinerari già tracciati e segnalati. La Casa Rotonda ospita invece una mostra che comprende una trentina di immagini, quasi tutte inedite, scattate da Donetta lungo il percorso del sentiero e nei suoi immediati dintorni. Infine, la Fondazione Archivio Fotografico Roberto Donetta mette a disposizione (in collaborazione con l’Otr Bellinzona e Valli) dei visitatori un pieghevole bilingue (in italiano e tedesco) con la cartina del percorso e la riproduzione delle immagini presenti in mostra e disseminate lungo il sentiero.

Nella nota si ricorda che durante i primi decenni del Novecento, Roberto Donetta (1865-1932) percorre quasi quotidianamente i sentieri e le mulattiere che da Corzoneso conducono verso il fondovalle. Venditore di sementi e fotografo ambulante, queste lunghe e faticosa camminate, quasi sempre solitarie, alla ricerca di clienti si concludono spesso a notte fonda con il ritorno alla Casa Rotonda di Casserio, dove Donetta ha trascorso gli ultimi anni della sua vita. La maggioranza delle sue fotografie sono quindi state scattate in un territorio piuttosto ristretto, che comprende le località di Corzoneso, Comprovasco (capolinea del trenino proveniente da Biasca), Acquarossa (dove le Terme attiravano numerosi turisti) e Dongio (dove non mancavano negozi e pensioni).

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
22 min
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
2 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
2 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
3 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
4 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
Ticino
4 ore
Docenti, ne mancano di tedesco e matematica
Presentata l’offerta formativa per l’anno 2023/24. Bertoli: ‘In Ticino la copertura è comunque sufficiente, non come in altre regioni della Svizzera’
Bellinzonese
5 ore
Archeologia, antiche ricchezze dissotterrate a Giubiasco
Aperto uno dei quattro tumuli venuti alla luce in un cantiere tra viale 1814 e via Ferriere: ritrovati orecchini, fibule, un pugnale e un’urna funeraria
Bellinzonese
7 ore
Due condanne in tribunale per il ‘caso targhe’
Inflitti 14 mesi con la condizionale all’ex funzionario della Sezione della circolazione, reo confesso. Dieci mesi all’assicuratore
Locarnese
9 ore
Influenza aviaria in un cigno nel Locarnese
Si tratta del secondo caso in Svizzera dopo quello in un’azienda a Zurigo. Il virus si trasmette all’uomo solo in casi rari e per contatto stretto
Ticino
9 ore
Cantonali ’23, candidati del Forum alternativo nella lista Ps
L’assemblea del movimento ha deciso ‘di non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare a un movimento eco-socialista’. Sirica: ‘Felice’
© Regiopress, All rights reserved