laRegione
25.05.21 - 12:21
Aggiornamento: 28.05.21 - 16:04

Riapre la capanna di Cadagno

Il rifugio alpino sarà parzialmente in esercizio il 29 maggio e sarà completamente operativo dal 3 giugno

riapre-la-capanna-di-cadagno
Rifugio alpino situato a 2'000 metri (Ti-Press)

La capanna di Cadagno si prepara per la stagione estiva: sabato 29 maggio un gruppo di volontari della Società alpinistica ticinese, sezione Ritom, sarà attivo “per tutti i lavori necessari per il ripristino della struttura dopo il letargo invernale”, si legge in un comunicato. Il rifugio alpino situato a 2'000 metri di altitudine sarà dunque già parzialmente in esercizio durante il weekend in questione, e “completamente operativo in occasione della festa del Corpus Domini di giovedì 3 giugno”. In seguito, a dipendenza delle condizioni meteo, l'esercizio rimarrà aperto ininterrottamente fino al 10 di ottobre.

Pesca nei laghetti alpini

Domenica 6 giugno, invece, inizierà la stagione della pesca nei laghetti alpini. “La regione di Piora con i suoi laghetti è meta prediletta di numerosi appassionati di questa disciplina sportiva che per taluni rappresenta una vera e propria passione, che culmina con la fatidica ‘apertura’”. Per quanto riguarda le attuale condizioni dei laghetti, il Ritom “é completamente libero dal ghiaccio ed il suo livello è ai minimi termini, questo dovuto ai lavori in corso per il potenziamento degli impianti della Ritom Sa. Per quanto riguarda il lago di Cadagno (situazione al 25 maggio) è ancora completamente ricoperto da un leggero strato di ghiaccio e le sue rive sono ancora parzialmente innevate. La meteo prevista nei prossimi giorni e l’innalzamento delle temperature sono di buon auspicio per avere una situazione ottimale entro il primo weekend di giugno”. La situazione del lago Tom è invece un po' diversa: attualmente “la conca è ancora abbastanza innevata e lo specchio d'acqua in pratica è ghiacciato”.

Escursionismo e Mountain bike

Per gli escursionisti e ciclisti-Mtb è già possibile percorrere stradine, sentieri e itinerari fin verso la quota massima di 2'000 metri. I passi che collegano la Leventina alla valle di Blenio (Sole - Colombe e Uomo) sono attualmente ancora completamente innevati. Per percorrere questi valichi bisogna dunque attendere ancora qualche settimana, dopo metà giugno. “Anche il sentiero didattico che costeggia il lago di Ritom sulla sponda destra, attualmente è ancora parzialmente ricoperto da neve e poco praticabile”.

Nella nota si ricorda poi che la funicolare Ritom-Piora (che quest'anno festeggia i 100 anni) è in funzione dallo scorso 22 maggio e che “nei prossimi anni è previsto un importante progetto di risanamento mirato a migliorarne la capacità di trasporto, attrattività e sicurezza in generale”. 

In generale si raccomanda a tutti i visitatori “di volersi attenere alle disposizioni emanate dalle competenti autorità in materia di protezione Covid-19. Da martedì 1° giugno è previsto un allentamento di tali misure e nello specifico settore della ristorazione ed alloggio si potrà tornare verso una certa ‘relativa normalità’. Resta in vigore e d’obbligo la riservazione sia per quanto riguarda il pernottamento che la ristorazione”. Per quanto riguarda gli orari di accesso stradale alla regione di Piora, le limitazioni di traffico e parcheggi, ”restano in vigore le disposizioni precedenti”

Si possono ottenere ulteriori informazioni consultando i siti www.capannnacadagno.chwww.ritom.ch e www.bellinzonaevalli.ch.

Leggi anche:

La funicolare Ritom pronta per la 100esima stagione turistica

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
1 ora
Luce verde per il semaforo alla Pergola: obiettivi raggiunti
Lo indica il Consiglio federale, rispondendo a un’interrogazione di Piero Marchesi: ‘Sull’arco di una giornata risparmiate complessivamente 51 ore’
Ticino
3 ore
Sedicenni in discoteca, ‘ci adeguiamo al resto della Svizzera’
La reazione a caldo di Daniel Perri, gerente di varie discoteche del Locarnese, come il Vanilla, la Rotonda e il Pix: ‘È importante per il turismo’
Mendrisiotto
3 ore
Il Plr ticinese è con la Sezione di Mendrisio
Il partito cantonale prende atto del ‘caso Cerutti’ e dichiara ‘piena fiducia’ ai suoi esponenti locali. Si ‘guarda avanti’
Bosco Gurin
3 ore
Metrò alpino, ‘un’apertura per tutta la Valle’
L’Associazione dei Comuni valmaggesi (Ascovam) scrive al direttore del Dipartimento del territorio per perorare la causa del collegamento con la Formazza
Ticino
5 ore
In discoteca a 16 anni, più flessibilità su orari e capacità
Al via la consultazione sulla proposta di revisione totale della Legge su esercizi alberghieri e ristorazione. Stop all’obbligo di presenza per il gerente
Ticino
7 ore
In Ticino la Legge sul salario minimo è rispettata al 97%
Solo il 2,9% delle aziende controllate, in tutto 122 su oltre 4’000, ha commesso infrazioni, in buona parte per errori di calcolo o di valutazione
Mendrisiotto
9 ore
Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi
Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
9 ore
‘Polizia, la prossimità non va indebolita’
Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
12 ore
Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa
Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
12 ore
Nella Pregassona del poliziotto di quartiere
Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
© Regiopress, All rights reserved