laRegione
24.05.21 - 16:09
Aggiornamento: 25.05.21 - 19:09

Conferenza alla biblioteca cantonale di Bellinzona

Il tema è: 'La Pizia delfica e le dinamiche dell'ispirazione profetica'. L'evento si terrà giovedì 27 maggio alle 18.30

conferenza-alla-biblioteca-cantonale-di-bellinzona

La conferenza è prevista giovedì 27 maggio alle 18.30 alla biblioteca cantonale di Bellinzona. Fra gli antichisti è invalso l’uso di spiegare in maniera riduttiva, in base a parametri rigidamente ‘razionalistici’, fenomeni del mondo antico che rientrano in una diversa logica e in una prospettiva ben più ampia di quella abbracciata dallo sguardo cosiddetto scientifico. L’oracolo di Delfi, che aveva un ruolo centrale nella vita delle città e degli individui nella Grecia antica, è stato in questo senso palestra per esercizi di vario equilibrismo. Sembra infatti impossibile che Apollo, il dio della mantica, potesse esprimere i suoi responsi, enigmatici e complessi e prevalentemente in poesia, attraverso una donna, per lo più incolta, la Pizia. Se ci si immerge invece nell’atmosfera della Grecia antica e si confronta il fenomeno oracolare delfico con altri di questo genere ancora vivi in certe parti del mondo, si aprono ben altri scenari, forse più inquietanti per uno spettatore moderno, ma certamente non meno reali di quelli del nostro quotidiano. La serata, prevista inizialmente nell’autunno 2020, appartiene al ciclo di conferenze I modi dell'ispirazione profetica e della divinazione nel mondo antico, promosso dall’Associazione italiana di cultura classica - Delegazione della Svizzera italiana (Aicc-Dsi). Interverranno: Laura Gemelli Marciano, professoressa titolare emerita di Filologia classica all’Università di Zurigo; Lucia Orelli Facchini, vicepresidente dell’Aicc-Dsi. Introdurrà la serata Paola Piffaretti, Biblioteca cantonale di Bellinzona. Posti limitati, nel rispetto delle distanze prescritte dalle competenti autorità. È previsto il tracciamento delle presenze; a capienza raggiunta non sarà più possibile accedere, l'uso della mascherina è obbligatorio. La registrazione sonora della serata sarà resa disponibile sul sito della Fonoteca nazionale svizzera.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
12 ore
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
12 ore
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
1 gior
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Bellinzonese
1 gior
Stazione di Biasca senza biglietteria, per il CdS va bene così
Sportelli fisici usati solo dal 5% dei viaggiatori: il governo non entra nel merito della decisione adottata dalle Ffs
Bellinzonese
1 gior
Nuove scuole a Lodrino entro il 2028
Il progetto Meta si è aggiudicato il concorso per la progettazione del comparto scolastico. Investimento complessivo di 38 milioni di franchi
© Regiopress, All rights reserved