laRegione
nuova-tegola-penale-per-il-re-dei-ponteggi
La procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis, titolare dell'inchiesta (Ti-Press)
16.04.21 - 18:51

Nuova tegola penale per il ‘re dei ponteggi’

Da Oltralpe una segnalazione alla Procura ticinese su presunti abusi nel settore dei crediti Covid riconosciuti alle ditte in difficoltà

Sembra una storia infinita l’inchiesta avviata quattro anni fa dall’allora procuratore pubblico Antonio Perugini – e formalmente chiusa lo scorso autunno dalla pp Petra Canonica Alexakis che l’ha ereditata – nell’ambito dei permessi falsi a carico di un 46enne kosovaro domiciliato nel Bellinzonese accusato di aver malversato 16 milioni di franchi ai danni di sue società attive nel settore ponteggi. L’ultima novità arriva dalle autorità giudiziarie argoviesi che pochi giorni fa hanno trasmesso al Ministero pubblico ticinese la richiesta di assumere l’incarto aperto di recente Oltralpe – su segnalazione dell’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (Mros) in seno all’Ufficio federale di polizia – per far luce sul presunto utilizzo illecito di crediti Covid elargiti a favore dei settori economici in difficoltà. Un nuovo capitolo che rischia di complicare oltremodo il già complesso dossier penale pendente sul cosiddetto ‘re dei ponteggi’. Di più non è dato sapere, in particolare non si conosce il grado di coinvolgimento del 46enne nella nuova vicenda, non risultando peraltro oggi titolare di ditte o società ma semmai come dipendente nella Svizzera interna.

Atto d'accusa rispedito al mittente e reclamo per ritardata giustizia

Intanto, come riferito a fine marzo dalla ‘Rsi’, per la seconda volta il Tribunale penale cantonale ha rinviato alla Procura l’atto d’accusa. Motivo: a eccezione della perizia contabile fatta allestire su ordine del Tribunale, il Ministero pubblico non si sarebbe pressoché confrontato con le criticità che nel dicembre 2017 avevano indotto la Corte a rispedire, la prima volta, il dossier al mittente. A mente del giudice Amos Pagnamenta la struttura del secondo atto d’accusa sarebbe “confusa tanto da precluderne la comprensione”; le indagini non avrebbero insomma accertato l’eventuale danno subito dalle società né tanto meno l’esistenza di un nesso con l’agire dell’imputato. In definitiva, proseguiva il servizio della ‘Rsi’, dall’incarto emergerebbero unicamente dei passaggi di capitale tra le varie imprese riconducibili al 46enne. La pp Canonica Alexakis ha dal canto suo spiegato di voler procedere con le valutazioni del caso e con gli approfondimenti disposti dal Tribunale. Risale invece a febbraio il reclamo dell’avvocato Edy Meli, patrocinatore dell’indagato, per ritardata giustizia; poco dopo, la procuratrice aveva emesso il secondo atto d’accusa chiedendo lo stralcio del reclamo; tuttavia a fine marzo, come detto, il Tribunale ha rigettato l’atto. Vista ora la nuova tegola argoviese, la magistrata dovrà decidere se disgiungere o congiungere le due inchieste; nella seconda ipotesi il processo per le malversazioni nel settore dei ponteggi rischia di finire alle calende greche.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
argoviese covid crediti covid oltralpe ponteggi tegola
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
15 ore
Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina
Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Ticino
17 ore
Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre
Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana
Ticino
19 ore
Panne al San Gottardo, quaranta i treni cancellati
Il guasto che stamane ha paralizzato il traffico ferroviario da e per il Ticino ha costretto alla soppressione di 30 convogli merci e 10 passeggeri
Locarnese
20 ore
Morto a Solduno, autopsia svolta: servono esami tossicologici
Proseguono le indagini sul cadavere rinvenuto il 23 giugno. Stando agli elementi raccolti si tratta di un 24enne svizzero domiciliato nella regione
Ticino
20 ore
‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’
Nel pomeriggio previste nuove precipitazioni, anche abbondanti. E tra giovedì e venerdì in arrivo un’altra grossa perturbazione
Bellinzonese
20 ore
Rinviato al 2 luglio il concerto dei Manupia ad Arbedo
L’esibizione alla Spiaggetta di Arbedo-Castione è stata rinviata causa maltempo
Ticino
21 ore
Pioggia e grandine spazzano le strade: diversi tratti chiusi
Caduta di alberi segnalate in Gambarogno e a Monte Carasso. E a Riazzino allagato il sottopassaggio delle Ffs
Bellinzonese
21 ore
Tunnel del Gottardo chiuso per un veicolo in avaria
Lo segnala il Tcs su Twitter
Mendrisiotto
22 ore
Mendrisio è divenuta la casa di settanta profughi ucraini
Il Municipio restituisce il quadro della situazione. Oltre duecento gli alloggi messi a disposizione; sedici i bambini scolarizzati
Ticino
22 ore
Ukraine Recovery Conference, ecco un sito e una helpline
Attivati dalla Polizia, il loro scopo è quello di migliorare la comunicazione, con lo scopo di assicurare e mantenere i servizi di sicurezza
© Regiopress, All rights reserved