laRegione
28.03.21 - 18:21
Aggiornamento: 19:06

Omicidio-suicidio, è stata l'amica a dare l'allarme

L'uomo che ha sparato, per poi rivolgere l'arma contro di se, era l'ex marito della donna uccisa. La coppia lascia due figli

omicidio-suicidio-e-stata-l-amica-a-dare-l-allarme
Rescue Media

È stata l’amica della vittima ad allertare la polizia. Le due donne stavano correndo assieme - in questo pomeriggio soleggiato che invitava a praticare dello sport all’aperto - quando a un certo punto si è materializzato l’uomo che ha poi sparato uccidendo l’ex moglie e togliendosi in seguito la vita con la stessa arma da fuoco, una pistola. Si delineano, stando alle informazioni raccolte dalla ‘Regione’ i contorni del dramma avvenuto oggi poco dopo le 13. 

Un omicidio-suicidio, avvenuto sull’argine destro del fiume Ticino a Bellinzona lungo la strada sterrata che costeggia la A2,di cui hanno dato notizia con un comunicato Ministero pubblico e Polizia cantonale. 

Le persone coinvolte sono una 44enne e un 53enne cittadini svizzeri di origine siriana domiciliati a Sementina. Sul posto, si legge nella nota degli inquirenti, sono intervenuti agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia della città, nonché i soccorritori della Croce Verde di Bellinzona, “che non hanno potuto che constatare il decesso delle due persone”. Per prestare sostegno psicologico è stato richiesto l'intervento del Care Team. La polizia scientifica ha isolato il luogo del delitto, per impedire ai passanti di avvicinarsi nella zona dei rilievi. A coordinare l’inchiesta è il Procuratore pubblico capo Arturo Garzoni, responsabile della sottosede di Bellinzona del Ministero pubblico.  

La coppia lascia due figli

Stando a quanto appreso dalla ‘Regione’ il 53enne e la 44enne erano divorziati, la coppia lascia due figli, un maschio vicino alla maggiore età e una femmina maggiorenne. La 44enne lavorava in ambito privato. La zona golenale è molto frequentata dalle famiglie, soprattutto nei fine settimana. Questa domenica, particolarmente soleggiata e mite, ha attirato molte persone, tra cui anche diversi bambini. La notizia del fatto di sangue si è subito diffusa nel pomeriggio e diverse persone si sono fermate a osservare le automobili della polizia e gli appostamenti della Scientifica sull’argine opposto del fiume. Il fatto è avvenuto sul versante opposto all’altezza di una delle nuove spiaggette, quella centrale, realizzate recentemente in occasione dei lavori di rinaturazione del fiume nel comparto della Torretta. 

Questo fatto di sangue richiama alla mente il delitto avvenuto lo scorso maggio all’osteria degli Amici di Giubiasco. In quell’occasione un uomo, un ex poliziotto 64enne aveva freddato il rivale in amore e la moglie dalla quale si stava separando, per poi infine togliersi la vita, rivolgendo l’arma contro se stesso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
53 min
Lastminute, l’inchiesta si allarga anche alla ceo ad interim
Coinvolti ora nell’inchiesta anche altri ex e attuali dipendenti del rivenditore di viaggi e tempo libero online con sede a Chiasso
Locarnese
2 ore
Nodo viario di Ponte Brolla, le criticità discusse dai residenti
L’Associazione Quartiere Solduno-Ponte Brolla-Vattagne promuove un incontro con gli abitanti per fare il punto ai contestati progetti di Fart e Cantone
Luganese
2 ore
Una vita in Pretura: ‘La volontà di rendere giustizia’
Intervista a Franca Galfetti Soldini che dopo vent’anni (trentaquattro in totale) lascerà la guida della Sezione 3 della Pretura di Lugano
Gallery e video
Bellinzonese
4 ore
La denuncia: ‘Abbiamo visto pecore malate e morte di stenti’
Due escursionisti testimoniano lo stato precario in cui hanno ripetutamente trovato un gregge di ovini vicino al Passo di Lucendro
Ticino
4 ore
Finanziamento degli Spitex ticinesi sotto la lente della Comco
La Commissione della concorrenza: ‘Le imprese private potrebbero vedersi limitate nel loro sviluppo, a scapito di un efficiente mercato concorrenziale’
Ticino
13 ore
Cassa pensioni pubblica, ‘più che un pilastro è un grissino’
Oltre 3mila dipendenti dello Stato in piazza a Bellinzona per protestare contro il taglio del 20% alle pensioni, il secondo in 15 anni.
Ticino
14 ore
La varesina Lara Comi ritorna a Bruxelles
Il dopo elezioni in Italia e gli effetti del ciclone Meloni
Ticino
15 ore
Al telescopio per ammirare Luna, Giove e Saturno
Riprendono le osservazioni astronomiche notturne alla Specola solare Ticinese. La prima venerdì 30
Mendrisiotto
15 ore
Un principe poco da favola di un regno di bugie
Chiesti 7 anni di carcere per il sedicente erede del re d’Etiopia, accusato di aver truffato tre imprenditori del Mendrisiotto per quasi 13 milioni
Ticino
16 ore
Il preventivo di oggi, le lacrime e sangue di domani
Il Consiglio di Stato presenta una previsione coerente con gli impegni, ma i partiti sono preoccupati. Le reazioni di Plr, Ps, Centro, Lega, Udc e Verdi
© Regiopress, All rights reserved