laRegione
19.03.21 - 15:37
Aggiornamento: 16:55

Claro, 500 firme per il ripristino del selciato della casa comunale

Oltre alla ricostruzione del mosaico con la data di costruzione della stabile, i firmatari chiedono anche la realizzazione di un paio di posteggi di prossimità

claro-500-firme-per-il-ripristino-del-selciato-della-casa-comunale

Quasi 500 cittadini (nello specifico 453), in maggioranza abitanti del quartiere di Claro, ma anche claresi “espatriati” e simpatizzanti, chiedono una revisione dei lavori eseguiti dalla Città sul piazzale dell’ex casa comunale di Claro, lavori che hanno portato alla rimozione dell’acciottolato storico esistente, compreso un grande mosaico di pietre naturali colorate che recava la data di costruzione dello stabile, il 1926. A pochi anni dal secolo di vita, questo selciato e questo mosaico va ricostruito com’era, chiedono i firmatari della petizione, guidati dall’ex municipale e vicesindaco del comune, Tarcisio Bullo che ha personalmente consegnato le firme alla cancelleria della città giovedì 18 marzo.

Per i promotori della petizione non si tratta solo di ripristinare il selciato (a questo proposito, ricordiamo, rispondendo a un'interpellanza di Bixio Gianini il Municipio di Bellinzona ha annunciato che il mosaico sarà ricreato). La petizione chiede infatti anche la realizzazione di un paio di posteggi di breve durata sul piazzale dello stabile al servizio degli utenti dell'ufficio postale che da qualche settimana si è inserito nell'ex casa comunale.  “La nuova viabilità, progettata a seguito della chiusura della Posta e al trasferimento presso lo sportello comunale dei servizi postali – si legge nel comunicato diramato dai promotori della petizione – non convince tutti, in particolare perché penalizza le persone anziane e con ridotta mobilità, che non possono usufruire del posteggio appositamente destinato agli invalidi a ridosso dell’entrata dello stabile, ma sono costrette a posteggiare a monte o a valle dell’ex-casa comunale, dovendo poi affrontare delle scalinate per recarsi all’ufficio postale“. 

“La raccolta delle firme è stata un bell’esercizio di democrazia, avvenuto al di fuori degli schemi di partito e senza nessun appoggio da parte di nessuna organizzazione o associazione”, fanno notare i promotori della petizione. I quali, pur riconoscendo che le battaglie fondamentali nella vita sono altre, affermano che ci sono anche cose piccole che meritano attenzione. “Avere rispetto per quanto ci è stato tramandato dalle generazioni passate è un esercizio che dimostra attenzione, passione e amore verso un Paese a cui vogliamo bene anche oggi che si è vestito da quartiere” sottolinea Tarcisio Bullo, primo firmatario della petizione.

 

 

 

Leggi anche:

Dove sono finiti i ciottoli dell'ex casa comunale di Claro?

Ex casa comunale di Claro, il mosaico sarà ricreato

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
5 ore
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
5 ore
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
7 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
8 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
8 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
8 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
18 ore
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
18 ore
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
23 ore
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
1 gior
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved