laRegione
botte-all-ospedale-in-sei-restano-in-stato-di-fermo
Bellinzonese
01.03.21 - 10:220
Aggiornamento : 18:50

Botte all'ospedale, in sei restano in stato di fermo

La polizia continua a trattenere le persone coinvolte nella rissa del 24 febbraio in via Linoleum a Giubiasco e poi proseguita al San Giovanni

Le sei persone coinvolte nella rissa avvenuta mercoledì scorso (24 febbraio) poco prima delle 12 in via Linoleum a Giubiasco rimangono in stato di fermo. Lo ha comunicato il Ministero pubblico, che ha spiegato come "il Giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC) ha confermato la misura restrittiva della libertà nei confronti delle sei persone arrestate. L'inchiesta, coordinata dalla Procuratrice pubblica Marisa Alfier, prosegue".

Ricordiamo che nel fattaccio risultano essere coinvolti sei giovani del Bellinzonese, chi disoccupato, chi in assistenza: si tratta di un 28enne svizzero, di un 26enne colombiano, di due 21enne svizzeri, di un 20enne italiano e di un 19enne svizzero, tutti domiciliati nel Bellinzonese. Stando a una prima ricostruzione, nel corso dell'alterco uno dei 21enni ha riportato una seria ferita alla testa verosimilmente dovuta a un oggetto contundente. Altri tre hanno invece riportato leggere ferite.

Non contenti, i ragazzi si sono concessi il bis all’ospedale San Giovanni. Dove, per calmare gli animi ed evitare che la situazione degenerasse, sono dovute intervenire alcune pattuglie della Polizia comunale di Bellinzona a sostegno degli agenti della Cantonale già presenti sul posto. Dalle prime verifiche è risultato che alcuni elementi dei due gruppi avversari erano già noti alle forze dell’ordine poiché coinvolti in attività illegali, nella fattispecie spaccio e consumo di droga.

Le ipotesi di reato sono quelle di tentato omicidio, lesioni gravi, subordinatamente semplici, aggressione, rissa, contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti.

TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
10 ore
Chiasso, videosorveglianza regionale come fiore all'occhiello
Sono una sessantina le postazioni che controllano il territorio convenzionato con la Polizia Regione 1. Parola alla capodicastero Sonia Colombo-Regazzoni
ELEZIONI COMUNALI
11 ore
Politica al femminile, per fare la differenza
Tra i candidati al Consiglio comunale dei Comuni del Mendrisiotto le donne rappresentano solo il 31,45%: intervista a due sindache e a una municipale
Locarnese
15 ore
La nuova tassa sui lampioni non piace
Gambarogno vorrebbe introdurla (minimo 25, massimo 60 franchi annui, per tutti). Ma c'è chi contesta
Bellinzonese
16 ore
In Ticino 74 nuovi contagi e nessun decesso
Nelle ultime 24 ore nel Cantone altri sette ricoveri. In undici hanno potuto lasciare le strutture sanitarie
Bellinzonese
20 ore
Metadone letale per una giovane a Giubiasco
Il piccolo quartiere residenziale di via Sasso Grande s’interroga dopo il decesso di una 22enne
Mendrisiotto
1 gior
A Chiasso giocando a tennis senza l'assillo del Covid-19
Taglio del nastro volto all'inaugurazione dell'impianto di sanificazione del Centro Tennis Club di Seseglio
Ticino
1 gior
Poche le segnalazioni di autotest positivi
Zanini: ‘Non sapremo mai la percentuale di persone che farà il proprio dovere chiamando l'hotline’
Ticino
1 gior
In piazza contro la violenza sessuale
Il collettivo ‘Io l’8 ogni giorno’ invita a manifestare lunedì prossimo. Sotto accusa la riforma blanda dei reati di natura sessuale
Luganese
1 gior
Poligono di tiro a Monteceneri, vince 'Fuoco e centro'
Fra i 23 partecipanti al concorso, la spunta il Consorzio Mons Ceneris. L'investimento totale è stimato in 60 milioni di franchi
Luganese
1 gior
Paradiso chiude i conti 2020 in attivo di 1,3 milioni
Il Consiglio comunale deciderà anche su nuovi investimenti per l'autosilo in zona riva lago, acqua potabile, scuola infanzia, zone verdi
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile