laRegione
christian-paglia-dice-addio-alla-politica-di-bellinzona
Addio alla politica turrita (Ti-Press)
Bellinzonese
11.01.21 - 14:520
Aggiornamento : 16:05

Christian Paglia dice addio alla politica di Bellinzona

Scaricato dalla sezione Plr, che si attendeva le dimissioni dal Municipio, ha ora deciso di non candidarsi nemmeno al Consiglio comunale

Christian Paglia (si chiama) definitivamente fuori dai giochi della politica bellinzonese. Il municipale liberale-radicale, dallo scorso aprile nell’occhio del ciclone per i sorpassi milionari riscontrati in tre cantieri gestiti da ‘suo’ Dicastero opere pubbliche, ha deciso di non ricandidarsi nemmeno per un posto in Consiglio comunale. In un messaggio vocale inviato ad alcuni redattori espone la decisione per motivi «personali e familiari». Lo scorso 29 maggio convocando una conferenza stampa un mese dopo essersi autosospeso dal Settore opere pubbliche (Sop) per facilitare una completa e trasparente inchiesta amministrativa sui superamenti di spesa, aveva spiegato che la decisione di non ricandidarsi al Municipio era dettata dalla volontà di concentrarsi sul proprio impiego alla Scuola universitaria professionale, dove lavora al 70% dirigendo l’Istituto materiali e costruzioni coinvolto nella realizzazione del nuovo campus di Mendrisio destinato al Dipartimento ambiente, costruzioni e design della stessa Supsi. Un cantiere che richiederà l’aumento del suo impegno professionale al 100%, ciò che lo aveva indotto a rinunciare a candidarsi al Municipio per un’altra legislatura. Il quadro, ricordiamo, si è nel frattempo appesantito, tanto che l’Esecutivo una volta preso atto dei due audit sui sorpassi per complessivi 5 milioni gli ha revocato la conduzione del Sop sino a fine legislatura, affidandola al sindaco.

‘Moltissime situazioni positive e alcune negative’

Ora si chiude anche la porta, rimasta aperta in questi mesi, di una sua eventuale ricandidatura per il solo Legislativo, di cui era membro al momento di assumere la carica nel 2011 subentrando all’allora vicesindaco Decio Cavallini, dimissionario per motivi professionali a un solo anno dalle elezioni comunali del 2012. Dopo 10 anni esatti di Municipio e altri quattro di Consiglio comunale, all'età di 50 anni Christian Paglia pone termine anzitempo alla propria carriera politica nella Turrita, che lo ha visto peraltro presiedere il Plr di Bellinzona dal 2010 al 2012. «Un decennio – commenta brevemente alla ‘Regione’ – intenso e interessante, che ha visto la vecchia e la nuova Bellinzona avviare importanti lavori di ammodernamento infrastrutturale. Un impegno che ho assunto affrontando molte situazioni positive e talune, come purtroppo s’è visto, negative». A questo punto ricandidarsi per il Legislativo «diventa impossibile a seguito di alcuni cambiamenti intervenuti nella mia vita privata, ma anche perché non avrei il sostegno della sezione liberale-radicale». La quale, ricordiamo, lo ha ‘scaricato’ a fine dicembre affermando che si sarebbe atteso da lui una maggiore assunzione di responsabilità, ossia le dimissioni immediate dal Municipio in seno al quale rimarrà invece fino al rinnovo dei poteri comunali in agenda il prossimo 18 aprile.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
1 ora
‘Cresciuti fra i binari’, la vita ai Domus di Chiasso
Un libro racconta l’emozionante vissuto di chi ha abitato i tre palazzi accanto alla ferrovia ai margini della cittadina di confine di allora
Ticino
3 ore
Risanamento Ipct, i sindacati non esultano
Vpod e Ocst non osteggiano la soluzione di compromesso raggiunta in Gestione, ma fanno capire di preferire il finanziamento diretto
Ticino
3 ore
Impianti di risalita, il credito da 5,6 milioni scende in pista
Il Gran Consiglio dà luce verde al rapporto commissionale. Caprara (Plr): ‘Non è una cambiale in bianco, ci sono criteri da ottemperare’
Ticino
3 ore
Pareggio di bilancio agendo ‘prioritariamente’ sulla spesa
Il Gran Consiglio dà via libera all’iniziativa Udc emendata dalla proposta del Plr per rendere ‘meno rigido’ il testo. Sinistra sulle barricate
Luganese
4 ore
Ha truffato il principe di Genova, condannato a 24 mesi
La sentenza è stata emessa dalla Corte delle Assise criminali di Lugano nei confronti di un 66enne che gli ha sottratto 817mila franchi
Grigioni
6 ore
Santa Maria nel Parco Val Calanca? ‘Un valore aggiunto’
Stando al direttore Henrik Bang e a uno studio di fattibilità, l’estensione del perimetro valorizzerebbe il patrimonio naturale e culturale
Locarnese
6 ore
Gambarogno, per quel terreno vecchi accordi troppo vaghi
Di proprietà del Comune, ospita stabili patriziali e in futuro forse sarà usato per l’ampliamento della discarica di inerti. Pronta una Convenzione
Bellinzonese
7 ore
Liceo di Bellinzona, 548 allievi contro la sede provvisoria
Consegnata la petizione che chiede al Gran Consiglio di rivalutare il progetto. Preoccupano i tre anni di ‘transizione’ nei prefabbricati
Grigioni
7 ore
Mesocco, più sicurezza nelle gallerie del gruppo Brusei
Lungo l’A13 conclusi i lavori che includono undici nuove uscite, un locale tecnico e un cunicolo
Ticino
7 ore
L’Uss invita a scendere in piazza per chiedere aumenti salariali
L’organizzazione sindacale denuncia il latente peggioramento delle condizioni di lavoro e il mancato rispetto dei vincoli legali sul salario minimo
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile