laRegione
22.12.20 - 18:43

Parziale chiusura per la Biblioteca cantonale di Bellinzona

Diverse aree saranno chiuse al pubblico, sospese le attività culturali e le visite alla mostra in corso

parziale-chiusura-per-la-biblioteca-cantonale-di-bellinzona
Ti-Press

Date le nuove disposizioni federali, da venerdì 22 gennaio compreso la Biblioteca cantonale di Bellinzona resterà aperta unicamente per il prestito e la restituzione di documenti nella sala servizio al pubblico al primo piano. Rimangono per ora in vigore i seguenti orari: lunedì 17-19; martedì-venerdì 10-19; sabato 9-13. La biblioteca rimarrà chiusa da giovedì 24 dicembre a sabato 26 dicembre e da giovedì 31 dicembre a sabato 2 gennaio e mercoledì 6 gennaio. 

Saranno chiusi al pubblico il servizio audiovisivi, la sala consultazione e l'angolo riviste a pianoterra; l'emeroteca al primo piano; tutte le sale di lettura e di studio; vengono sospese le attività culturali e le visite alla mostra "Elvetismi - Specialità linguistiche".

La resa di libri, riviste, Dvd, Cd e audiolibri (esclusi i prestiti interbibliotecari) può essere effettuata 24 ore su 24 utilizzando l'apposito box esterno situato presso l'ingresso nord di Palazzo Franscini. La prenotazione dei documenti direttamente dal catalogo online, via e-mail all'indirizzo bcb-segr.sbt@ti.ch o per telefono al numero 091 814 15 14, è vivamente raccomandata; tramite gli stessi recapiti è possibile fissare orari e modalità degli appuntamenti per la consegna del materiale; il servizio di prestito interbibliotecario è assicurato solo tra le quattro Biblioteche cantonali di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio; i prestiti correnti sono rinnovati automaticamente sino al 31 gennaio. La biblioteca comunica che è sospeso il servizio di lettura dei quotidiani nella Piazza di Palazzo Franscini e non sarà più possibile utilizzare i tavoli per lo studio.

Per tutti gli utenti del Sistema bibliotecario ticinese, è sempre possibile usufruire dell'offerta sia online che in download di e-book, audiolibri ed edicola digitale, disponibile sul portale MediaLibraryOnLine (MLOL), come pure la possibilità di iscrizione al sistema stesso nella modalità online.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
52 min
Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio
Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
Grigioni
4 ore
Sindaco di Lostallo, Moreno Monticelli pronto a rinunciare
Municipio riconfermato in blocco: ‘Lavoriamo bene, se Giudicetti vuole continuare io faccio un passo indietro’. A Castaneda la novità è Salvanti
Ticino
6 ore
I Verdi approvano la lista col Ps: ‘Saremo la vera novità’
L’Assemblea ha ratificato le candidature di Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo per il Consiglio di Stato. ‘Bisogna puntare al raddoppio in governo’
Video
Ticino
1 gior
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior
‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’
Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
© Regiopress, All rights reserved